Questione di cuore di Carmen Bruni

Buon inizio di settimana cari lettori!
Si lo so bene che oggi è martedì ma direi pasquetta non conta come lunedì ;)
In questo weekend all'insegna del tempo un po' così, oltre ai libroni della tesi, sono finalmente riuscita a leggere Questione di cuore di Carmen Bruni: un romanzo che dopo il successo self è arrivato sui nostri scaffali grazie a Fabbri editori!

Serie: Questione di cuore n°1
Genere: Romantico, Contemporano
Target: New Adult
Editore: Fabbri
Collana: Life
Data di pubblicazione: 12 Marzo 2015
N°pagine: 268
Trama: È difficile custodire per tanti anni un amore non corrisposto. È ancora più difficile se si tratta del migliore amico di tuo fratello. Giorgia, 23 anni e il sogno di diventare fotografa, ogni volta giura a stessa di lasciar perdere, di andare avanti per la sua strada e ogni volta ritorna sui suoi passi. Finché qualcosa non cambia. Alessandro, dopo un anno a Londra, non sembra più quello di prima. C’è un’ombra nuova nel suo sguardo, quella di un segreto difficile da custodire e impossibile da perdonare. Ma qualcosa nel suo atteggiamento verso Giorgia è cambiato: è geloso e possessivo, e le continue battute si sono trasformate in occasioni per flirtare e sedurla.
Giorgia però non sa che la realtà è ben più complessa e che ci sono verità che, se svelate, saranno in grado di spezzare antiche amicizie e promesse.
Avevo sentito diversi commenti su questo libro, sia positivi ed entusiasti sia delusi e negativi.
Per quando mi riguarda dopo un inizio coi fiocchi e coinvolgente mi sono trovata in bilico tra entrambi i giudizi.
Giorgia ha 23 anni e per quanto faccia ciò che ama, l'amore non corrisposto che prova per il migliore amico del fratello, Alessandro, la fa dubitare di se stessa fino ad essere una semplice ombra della ragazza solare che è. Il ritorno inaspettato dopo un anno di assenza di Alessandro fa sperare la ragazza eppure, ancora una volta lui non sembra provare altro che un grande affetto fraterno per Giorgia.
Spesso i romanzi rosa - young adult, new adult erotici o di semplice narrativa romantica - ricorrono a cliché che possono piacere a meno: quello dell'amore tra amici, amici di fratelli eccetera, a me piace sempre molto e, anche quando non è troppo innovativo amo leggerlo.
E proprio per questo fatto gran parte del libro mi è proprio piaciuto. Le dinamiche tra i due protagonisti, i loro punti di vista in cui scopriamo cosa davvero pensano e provano, le loro paure e i loro errori, tutto mi ha permesso di farmi trasportare dalla storia di Giorgia e Alessandro e sorvolare su alcuni dialoghi qua e là che stonavano con il resto.
Invece il cliché del litigio per l'incomprensione finale tra i due - il classico, lei non si fida completamente di lui perché non le sembra vero, lui pensa di proteggerla nascondendole qualcosa - proprio non mi è piaciuto. Mi è sembrata una forzatura del loro nuovo rapporto, costruito da poco, che viene poi accentuata da reazioni forse giuste ma che nella storia risultano enormemente esagerate. Lo stesso avvenimento inserito meglio nella storia, anche non necessariamente alla fine, avrebbe arricchito il romanzo invece di tagliargli le gambe.
In ogni caso, malgrado questa parentesi, Questione di cuore è una lettura leggera, adatta a un weekend spensierato o per staccare un po' dalla realtà, in cui mi sono ritrovata a sottolineare frasi che mi hanno particolarmente toccato e comunicato qualcosa. Vi consiglio di leggere il romanzo? Si se amate questo tipo di situazioni, un po' meno se cercate una storia innovativa e diversa dal solito!


0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri