Liber Arcanus

L'assassino. L'ultima caccia di Robin Hobb

Buongiorno lettori,
finalmente eccoci qui con la recensione dell'ultimo volume della serie dedicata al Fitz e al Matto e l'annuncio del vincitore dello speciale dedicato!

Titolo originale: Assassin’s Fate
Serie: The Fitz and The Fool Trilogy n°3
Genere: Fantasy
Target: Adult
Editore: Sperling&Kupfer
Data di pubblicazione: 31 ottobre 2017
N°pagine: 885
Trama: FitzChevalier aveva giurato a se stesso che mai più avrebbe prestato il braccio agli intrighi di corte, mai più avrebbe vestito i panni dell'assassino. Ma tutto è cambiato quando la sua bambina, la figlia più amata, Ape, è stata rapita dai Servi, che mirano a manipolare il futuro per accumulare ricchezze e potere. Credendola ormai morta, Fitz parte con l'amico più fidato, il Matto, per avere vendetta. Attraverseranno mezzo mondo, fino alle terre che lo stesso Matto si era ripromesso di non vedere mai più: l'inferno da cui era riuscito a fuggire. Ne porta ancora le ferite sul corpo, ma la sua forza non ne è stata scalfita. E Fitz non avrà più il vigore della gioventù, ma la sua destrezza con le lame, i veleni e la magia è ineguagliabile e letale. La loro missione è chiara: nessuna pietà, affinché nessun avversario possa rivedere l'alba. Sarà un viaggio di vendetta, ma anche di profonda trasformazione e rivelazioni mozzafiato. Nulla sarà più come prima, al termine di questa nuova avventura: l'atto finale della trilogia de "L'assassino".
"A Fitz e al Matto, i miei migliori amici da oltre vent’anni" Questa è la dedica che si trova all'inizio de L'ultima caccia. I romanzi che li vedono protagonisti sono stati per molti versi dei compagni d'avventure uniche per ogni lettore che ha avuto occasione di conoscerli e, sebbene non così a lungo, hanno significato molto anche per me.
In un certo senso avevo il terrore di leggere questo romanzo perché ero certa segnasse una fine che non sarebbe stata possibile capovolgere. E in un certo senso è stato così. Non vi negherò che più di qualche volta mi sono trovata a dovermi asciugare le lacrime, sia di tristezza che di gioia.
Nel romanzo precedente avevamo lasciato Ape rapita dai Servi, Fitz e il Matto che tentano di inseguirli e una fuga attraverso un Pilastro d'Arte che fa perdere ogni speranza sulla sopravvivenza della piccola Ape.
Determinato a portare a termine la sua vendetta, Fitz tentarà di affrontare il viaggio che lo porterà da Kensinigra a Clerres da solo ma nessuno dei suoi compagni - Matto, Fiamma, Lante e Per - intende essere lasciato indietro. Inizierà così un lungo viaggio tra velieri viventi, draghi e vecchi amici per la compagnia di Fitz mentre il viaggio di Ape, sopravvissuta al passaggio nel Pilastro, sarà costellato di tentativi di fuga, privazioni e percosse da parte di Dwalia.
Gran parte del romanzo, che conta 885 pagine, sarà dedicato ai rispettivi viaggi. Solo verso la fine inizia la vera azione, il salvataggio di Ape e la distruzione di Clerres e non tutto andrà come previsto e sperato.
Ma ogni pagina di questo romanzo ci trascina dentro la storia e giunti all'ultima pagina diventa davvero doloroso dire addio a questo mondo e a quei personaggi.
Se ancora non conoscete questa autrice non posso che rinnovare il mio consiglio di leggerla e farvi conquistare dalla sua storia e, per chi invece attendeva con ansia questo romanzo posso assicurarvi che non vi deluderà.


E ora il momento che aspettavate! Il nome del vincitore della copia cartacea de L'ultima caccia!

Marco Smeraldi!

Congratulazioni! Scrivimi via mail l'indirizzo a cui vuoi venga spedito il libro ;)

L'uomo che inseguiva la sua ombra di David Lagercrantz

Buongiorno lettori,
come procedono le vostre letture? Le mie vanno un po' a rilento causa settimane intense ma presto non ne potrete più di tutte le recensioni che vi proporrò ;)
Oggi tocca a una recensione che da settimane avevo pronta e non sono riuscita a pubblicare, quindi eccomi a rimediare!

Titolo originale: Mannen som sökte sin skugga
Serie: Millennium n°5
Genere: Giallo
Target: Adult
Editore: Marsilio 
Data di pubblicazione: 7 settembre 2017
N°pagine: 371
Trama: L'aver portato alla luce un intrigo criminale internazionale, mettendo in mano al giornalista investigativo più famoso di Svezia lo scoop del decennio, non è bastato a risparmiare a Lisbeth Salander una breve condanna da scontare in un carcere di massima sicurezza. E così, mentre a Mikael Blomkvist e a Millennium vanno onori e gloria, lei si ritrova a Flodberga insieme alle peggiori delinquenti del paese, anche se la cosa non sembra preoccuparla più di tanto. E' in grado di tener testa alle detenute più spietate - in particolare una certa Benito, che pare avere l'intero penitenziario ai suoi piedi, guardie comprese -, e ha altro a cui pensare. Ora che è venuta in possesso di informazioni che potrebbero aggiungere un fondamentale tassello al quadro della sua tortuosa infanzia, vuole vederci chiaro. Con l'aiuto di Mikael, la celebre hacker comincia a indagare su una serie di nominativi di un misterioso elenco che risveglia in lei velati ricordi. In particolare, quello di una donna con una voglia rosso fiammante sul collo. Nella sua inestinguibile sete di giustizia, Lisbeth rischia di riaccendere le forze oscure del suo passato che ora, in nome di un folle e illusorio bene più grande, quasi sembrano aver stretto un'alleanza per darle di nuovo la caccia. Come un drago, quello stesso drago che ha voluto tatuarsi sul corpo, per annientare i suoi avversari Lisbeth è pronta a sputare fiamme e a distruggere il male con il fuoco che brucia dentro tutti quelli che vengono calpestati.
Quinto libro della saga di Millennium e dopo il precedente che era risultato più ostico, finalmente la storia si sviluppa con la consueta tensione, catturando l’attenzione del lettore fino alla fine, con una trama impeccabile e perfettamente congegnata, ricca di colpi di scena.
Lisbeth è in carcere come conseguenza di ciò che è accaduto nel romanzo precedente; neanche in carcere però smette di ergersi a paladina contro le ingiustizie. Lisbeth è forte e per quanto sia estremamente fredda, quando assiste ad una ingiustizia non può rimanere a guardare e così interviene in difesa di una giovane donna, Faria Kazi, maltrattata da una detenuta.

Il personaggio di Faria Kazi, permetterà all'autore di approfondire un tema attuale come la posizione della donna nell'islam integralista, sottomessa, considerata inferiore e costretta a subire il volere dei membri maschili della famiglia, senza la possibilità di ribellarsi o mettendo a rischio la propria incolumità.
Sempre dalla prigione, Lisbeth, dopo un incontro con il suo vecchio tutore Polgrein continua la ricerca sulla sua infanzia, scoprendo di aver fatto parte di progetto eticamente molto discutibile e chiaramente illegale che ha visto coinvolte coppie di gemelli separati alla nascita a scopo di studio. L'importanza dei legami famigliari, dei caratteri ereditari e dell'ambiente, nello sviluppo dei bambini e del loro intelletto, è una parte centrale del libro. Segreti che mai avrebbero dovuto vedere la luce vengono rivelati, aumentando la tensione narrativa, impronta del vero thriller.

Il giornalista Mikael Blomkvist è sempre sullo sfondo, aiuta sì l’amica Lisbeth, pur se in maniera poco determinante, anche se lei non sembra aver bisogno del suo cavalleresco aiuto.
Un libro veramente ricco e coinvolgente, ben scritto, che mostra una nuova confidenza con i personaggi da parte dell'autore, che riesce a dare il suo personale tocco creativo senza far rimpiangere Larsson, portando avanti egregiamente un'eredità che poteva rivelarsi gravosa e soverchiante. Da leggere tutto d'un fiato, ponendo particolare attenzione al discorso finale di Lisbeth. Un elogio funebre tipico di lei, ma a suo modo commovente, che invita tutti a non mollare in quei casi considerati difficili o irrecuperabili, perché l'ostinazione e il sincero interesse possono aiutare chi è stato trafitto a rialzarsi.

[Speciale] L'assassino. L'ultima caccia di Robin Hobb - Tappa #3

Buongiorno lettori!
eccomi con la nuova tappa in ritardo di un giorno. So che sembrerà ben poca cosa il gioco di oggi mi vi garantisco che mi ha fatto dannare, quindi vedete di dirmi nei commenti che è fantastico ;P


Oggi per lo speciale tocca un anagramma: si tratta di una frase importante nei libri, un attimo rivisitata ma, secondo me, la azzeccherete con facilità. Un indizio ve lo do... recuperate la vostra copia de L'apprendista assassino!
Quindi bando alle ciance, eccola la frase incriminata :)

falègnami in Lui salvaguardata tolsi

Lo so è assolutamente prima di senso questa frase ma voi concentratevi su quella maiuscola e prendete la è come inizio di frase (si oggi abbondo di suggerimenti, non abituatevi)

Le regole per partecipare sono sempre le stesse:
- Inviare la risposta al gioco del giorno alla mail info.liberarcanus@gmail.com con oggetto: Speciale Robin Hobb e numero della tappa.
- Commentate il post del giorno rispondendo alla domanda che vi porrò (quella di oggi è: Qual è la vostra "versione" preferita di Matto). Qualsiasi commento tipo: "grazie, partecipo, ecc" verrà prontamente eliminato e determinerà l'eliminazione della classifica
- Mettere Mi piace alla pagina Facebook della Sperling&Kupfer. (Se volete metterlo anche alla mia e diventare lettori fissi - sempre che vada il form - mi fa ovviamente piacere ma non determinerà alcunché nel gioco)

L'unica cosa che cambia da quanto vi avevo già detto è la data dell'ultima tappa (e quindi l'annuncio del vincitore) che si sposta da venerdì 10 e sabato 11 a lunedì 13 e martedì 14 :)
L'ultimo gioco arriverà giovedì! Vi aspetto!

Review Party - Caraval di Stephanie Garber


Buongiorno lettori!
Lasciamo momentaneamente i Sei Ducati per entrare nel magico mondo di Caraval. Siete pronti?

Titolo originale: Caraval
Serie: Caraval n°1
Target: Young Adult
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 2 Novembre 2017
N°pagine: 400
Trama: Il mondo, per Rossella Dragna, ha sempre avuto i confini della minuscola isola dove vive insieme alla sorella Tella e al potente, crudele padre. Se ha sopportato questi anni di forzato esilio è stato grazie al sogno di partecipare a Caraval, uno spettacolo itinerante misterioso quanto leggendario in cui il pubblico partecipa attivamente; purtroppo, l’imminente, combinato matrimonio a cui il padre la sta costringendo significa la rinuncia anche a quella possibilità di fuga. E invece Rossella riceve il tanto desiderato invito, e con l’aiuto di un misterioso marinaio, insieme a Tella fugge dall’isola e dal suo destino… Appena arrivate a Caraval, però, Tella viene rapita da Legend, il direttore dello spettacolo che nessuno ha mai incontrato: Rossella scopre in fretta che l’edizione di Caraval che sta per iniziare ruota intorno alla sorella, e che ritrovarla è lo scopo ultimo del gioco, non solo suo, ma di tutti i fortunati partecipanti. Ciò che accade in Caraval sono solo trucchi ed illusioni, questo ha sempre sentito dire Rossella. Eppure, sogno e veglia iniziano a confondersi e negare la magia diventa impossibile. Ma che sia realtà o finzione poco conta: Rossella ha cinque notti per ritrovare Tella, e intanto deve evitare di innescare un pericoloso effetto domino che la porterebbe a perdere Tella per sempre.

Dal primo istante in cui ho sentito parlare di questo libro dalle amiche che lo leggevano in inglese non ho desiderato altro che averlo tra le mani anche io.
Caraval è un luogo, un luogo intrigante, affascinante, ricco di magia e dissoluto dove ci si può perdere. A crearlo è stato il misterioso Legend il quale permetterà a Rossella di ritrovare sua sorella Donatella e ottenerne la libertà solo se vincerà al gioco di Caraval.
Ad accompagnarla in questo gioco ci sarà l'affascinate Julian, un marinaio che sembra conoscere fin troppo bene il mondo e il gioco creato da Legend.
In un'atmosfera ricca di magia che si intreccia in ogni cosa, per Rossella sarà sempre più arduo non farsi ingannare da ciò che vede e perdersi in questo mondo. Sarà l'amore verso la sorella a darle la forza di affrontare ogni sfida che le si presenterà davanti.
Rossella e Donatella sono due sorelle che hanno affrontato un'infanzia terribile a opera di un padre crudele. Entrambe desiderano una vita diversa, ma se Donatella la cerca seguendo i sentimenti e il desiderio di avventura, Rossella ascolta la ragione e non vuole lasciarsi distrarre dai sogni. Infine Julian è un giovane che nasconde un segreto, che mente magistralmente e arriverà a stravolgere il mondo di Rossella.
Ma tra tutti i personaggi quello che più mi ha affascinato è ovviamente Legend, la persona che ha creato e governa Caraval giocando con la vita e i sentimenti ogni persona al suo interno. Dopo un romanzo incentrato più su Rossella sono davvero curiosa di scoprire cosa ci riserverà Legendary, il secondo volume di questo serie a dir poco magica.
L'autrice Stephanie Garber mi ha decisamente conquistato con il suo stile capace di tessere davanti agli occhi quel lettore questo mondo magico e strano che per me ha subito ricordato l'atmosfera di Venezia durante il Carnevale.
Luci, colori, finzioni e sentimenti potenti sono la ricetta di Caraval e posso assicurarvi che vorrete tornarci appena girerete l'ultima pagina. 
Un'ultima nota che devo fare è l'attenzione all'impaginazione di questo libro che lo rende ancora più imperdibile!


CACCIA ALL'AUTORE!

Questo review party non si conclude con la sola recensione ma vi diamo modo di giocare con noi e indovinare l'autore di una citazione! L'estratto è di un classico molto famoso e sta a voi indovinare (senza imbrogliare) chi lo abbia scritto.
Chi indovina l'autore avrà punti in più per il giveaway!


GIVEAWAY
Regole:
-Mettere la propria email SOLO nel form così che verrete contattati in caso di vincita.
-Essere follower dei blog partecipanti
-Commentare TUTTE le tappe compresa la presentazione.
-Seguire la pagina FB e twitter della Rizzoli
-Scrivere SOLO e UNICAMENTE nel form il nome degli autori delle citazioni. Non è obbligatorio partecipare a questo gioco ma indovinando avrete punti in più nell'estrazione.
-Condividere l'iniziativa nei vostri social

Il Giveaway inizia il 2 Novembre e finisce il 10 Novembre, il giorno dopo sarà estratto il vincitore e contattato.



CALENDARIO

2 Novembre
Presentazione con invito nel blog Petrichor
3 Novembre
4 Novembre
5 Novembre

[Speciale] L'assassino. L'ultima caccia di Robin Hobb - Tappa #2


Buon Novembre lettori!
Eccoci alla seconda giornata dedicata allo speciale de L'ultima caccia! Queste prime due tappe sono a portata di tutti, ma voi vi state preparando a prove molto più difficili? ;)
Oggi tocca a un altro gioco enigmistico... il crucipuzzle!


Le parole da trovare in questo puzzle sono tredici e per rende tutto un po' più complesso non vi dirò quali sono :P ma non sono così crudele, sono 11 nomi e 2 luoghi ;)

Come sempre ecco le regole per poter partecipare al giveaway.

REGOLE
- Inviare la risposta al gioco del giorno alla mail info.liberarcanus@gmail.com con oggetto: Speciale Robin Hobb e numero della tappa.
- Commentate il post del giorno rispondendo alla domanda che vi porrò (quella di oggi è: Qual è la vostra "versione" preferita di Matto). Qualsiasi commento tipo: "grazie, partecipo, ecc" verrà prontamente eliminato e determinerà l'eliminazione della classifica
- Mettere Mi piace alla pagina Facebook della Sperling&Kupfer. (Se volete metterlo anche alla mia e diventare lettori fissi - sempre che vada il form - mi fa ovviamente piacere ma non determinerà alcunché nel gioco)

La prossima tappa la troverete sul blog Lunedì 6, non mancate!

[Speciale] L'assassino. L'ultima caccia di Robin Hobb - Tappa #1

Buongiorno lettori!
Eccoci finalmente, ero nuovamente sparita dal blog ma per un buon motivo! Come vi avevo anticipato sulla pagina Facebook stavo preparando uno speciale per l'uscita de L'ultima caccia, il volume conclusivo della trilogia che tira le fila di una storia iniziata anni fa con L'apprendista assassino.
Ormai dovreste sapere bene quanto ami questa saga e per festeggiare con voi cosa c'è di meglio che cinque giorni di giochi e quiz per mettere alla prova la vostra fedeltà a questi personaggi e a questa storia che vi permetteranno di vincere proprio L'ultima caccia!
Pronti? Iniziamo!


Per iniziare questa tornata dedicata a Fitz, Matto, Ape, Devoto e tutti i personaggi che fino ad oggi abbiamo incontrati vi propongo un gioco classico dell'enigmistica... Trova le differenze!
Aguzzate la vista, leggete le prime pagine de L'ultima caccia e scovate nel secondo testo le 10 differenze!

Estratto corretto
Estratto modificato


Come vi dicevo più avrete la possibilità di vincere una copia dell'ultimo romanzo, in uscita proprio oggi, quindi come fare?

REGOLE
- Inviare la risposta al gioco del giorno alla mail info.liberarcanus@gmail.com con oggetto: Speciale Robin Hobb e numero della tappa.
- Commentate il post del giorno rispondendo alla domanda che vi porrò (quella di oggi è: come avete conosciuto questa serie?). Qualsiasi commento tipo: "grazie, partecipo, ecc" verrà prontamente eliminato e determinerà l'eliminazione della classifica
- Mettere Mi piace alla pagina Facebook della Sperling&Kupfer. (Se volete metterlo anche alla mia e diventare lettori fissi - sempre che vada il form - mi fa ovviamente piacere ma non determinerà alcunché nel gioco)

Detto ciò, come assegnerò i punti? Ogni risposta esatta varrà un punto e condividerò la classifica il 10  novembre, ultimo giorno dello speciale in cui vi parlerò della mia lettura di questo volume (lo vedo già, piangerò ad abbandonare questa famiglia fatta di carta e inchiostro).
Ovviamente a vincere il volume sarà chi avrà accumulato più punti o, in caso di parità ci verrà sorteggiato da random.org. Il vincitore sarà annunciato in pagina sabato 11 novembre!

Non mi resta che augurarvi buona fortuna e intimarvi di non imbrogliare andando a sbirciare troppo nei libri! Buona fortuna a tutti ;D
Prossima tappa 2 Novembre!

La resa dei conti di Claudia Gray

Buongiorno lettori!
Questo weekend è passato immerso nella nebbia e non c'è nulla di meglio che affrontarla con una tisana e un buon libro.
E in questo bigio fine settimana mi ha fatti compagnia il capitolo conclusivo della fantastica serie di Claudia Gray, Firebirds.

Titolo originale: A Million Worlds with You
Serie: Firebird n°3
Genere: Urban Fantasy
Target: Young Adult
Editore: HarperCollins Italia
Data di pubblicazione: 21 settembre 2017 (ebook)
N°pagina: 323
Trama: Da quando ha iniziato a viaggiare nel Multiverso grazie al Firebird, lo straordinario congegno inventato dai suoi genitori che permette alla coscienza umana di spostarsi da una dimensione all’altra, Marguerite Caine è al centro di una faida intradimensionale orchestrata dalla Triad. E adesso che ha scoperto il vero obiettivo di quella spietata organizzazione le è chiaro che il destino di centinaia, forse migliaia di mondi è nelle sue mani. Solo che questa volta non potrà contare sull’aiuto di Paul... L’ultimo attacco della Triad lo ha cambiato profondamente, trasformandolo nell’ombra dell’uomo di un tempo, e per quanto lui si sforzi di reagire potrebbe non tornare mai più quello di prima. E dunque, se vuole impedire che il Multiverso venga annientato, dovrà combattere da sola. E la Triad ha appena sfoderato la sua arma vincente: la Marguerite di un'altra dimensione... crudele, psicopatica e sempre un passo avanti. Sarà una lotta all’ultimo sangue, e solo una di loro potrà uscirne vittoriosa.
Aspettavo di mettere le mani su La resa dei conti da parecchio tempo. Alla fine di Difesa avevamo lasciato Marguerite, appena rientrata dalla caccia dei frammenti di Paul, nelle mani del Theo del Triadverso che grazie al grimaldello, la droga per i viaggiatori non perfetti (come è invece la nostra Marguerite), permette alla Stronza, la Marguerite della Casa Madre, di prendere possesso del suo corpo.
Penso non potesse esserci finale peggiore, perché nessuna delle ipotesi che avevo fatto era incoraggiante. Per mia fortuna lo scenario si è rivelato migliore del previsto... almeno in un primo momento perché il destino di ogni dimensione è in mano a Marguerite e davanti a lei si snodano solo situazioni impossibili.
In questo terzo e ultimo capitolo della trilogia Firebird salteremo in mondi che già abbiamo visitato e alcuni assolutamente nuovi che daranno una svolta alla lotta contro la dimensione della Casa madre e del Triadverso. Il mondo di Singapore - non si chiama così nel libro ma se dico il nome esatto peso sarebbe uno spoiler grande come una casa -, che ho amato tantissimo, ha risolto alcuni aspetti che avevo il terrore venissero tralasciati ma non saranno tutte così semplici le dimensioni che i nostri tre protagonisti dovranno affrontare.
Alcune parti di questo libro sono davvero dolorose e leggerle mi ha stretto il cuore. Dopo la frammentazione di Paul, il nostro Paul e la nostra Marguerite non trovano più quell'intesa che tanto ci aveva fatto innamorare e il bel russo, prima così sicuro del loro amore e del destino capace di ricongiungerli sempre, perde le sue certezze.
Il finale di questa trilogia non ci lascia con l'amaro in bocca, è un epilogo dolce e pieno di speranza ma non cura la tristezza di lasciare andare questo personaggi - Marguerite Paul e Theo - che hanno fatto breccia nel nostro cuore.
L'ultimo pensiero che resta, girata l'ultima pagina, è: chi potremmo essere in un'altra dimensione? Quale sarebbe l'aspetto che conserviamo in ogni mondo e chi siamo in grado di diventare?

Ragazze elettriche di Naomi Alderman

Buon venerdì lettori,
pronti al weekend? Io non vedo l'ora di riposarmi di riposarmi un po' dopo tre settimane di tour de force.
Oggi vi parlo di una distopia davvero particolare, carichi?

Titolo originale: The power
Genere: Distopia
Target: Adult
Casa editrice: Nottetempo
Data di pubblicazione: 31 agosto 2017 (cartaceo), 18 settembre 2017 (ebook)
N°pagine: 446
Trama: Naomi Alderman immagina un mondo dominato dalle donne, in cui gli uomini sono ridotti in semischiavitù. Le ragazze adolescenti hanno infatti sviluppato una sorta di energia elettrica capace di fulminare chiunque cerchi di molestarle. Quattro personaggi ci guidano tra i diversi scenari sociali, politici, mediatici e confessionali che il rivoluzionario ribaltamento delle gerarchie e dei rapporti di genere ha innescato, raccontandoci come la diffusione della scintilla del potere femminile sia rapidamente degenerata nella depravazione. Le donne ora distruggono, violentano, seviziano e uccidono proprio come prima di loro avevano fatto gli uomini. Questa è l’atroce verità. L’universo distopico di Alderman, infatti, cresce e si sviluppa attorno ad una questione attualissima e disturbante: perché le persone, al di là del sesso e della razza, abusano del potere?
La prima cosa che mi ha attratto di questo libro è stato il suo accostamento con Il racconto dell'Ancella di Margaret Atwood.  Da questo confronto ho scoperto che proprio Margaret Atwood è stata mentore di Naomi Alderman e il richiamo all'opera della prima è innegabile.
Ma se nel racconto dell'ancella la donna viene annullata come persona e diventa di fatto un mero oggetto in mondo governato dagli uomini e dalla religione in ragazze elettriche avviene tutt'altro.
Nel mondo creato dalla Alderman le donne acquisiscono il potere di controllare l'elettricità che le porta in poco tempo ad avere la meglio sul governo degli uomini che, da quel momento diventano più marginali nella vita di tutti i giorni, nelle decisione, in ogni cosa.
Rispetto al Racconto dell'Ancella si ha un netto ribaltamento della situazione, con le donne al potere e gli uomini discriminati.
Il romanzo ha diversi punti di vista, tre donne completamente diverse, la senatrice Margot, Madre Eve e Roxanne, che vengono da ambienti e culture diverse, e spazia da una all'altra come da un paese all'altro in tutto il mondo. Ma queste tre donne non sono le uniche protagoniste del romanzo: vi è anche il signor Tunde, uno spaccato sul mondo degli uomini in questo nuova gerarchia.
Non voglio addentrarmi nella trama di questo romanzo e rischiare di farvi propendere per un personaggio o per un altro o vedere aspetti che io ci ho visto, quindi vi dovrà bastare la mia opinione su questa lettura.
Deve dire che quest'ultima è stata davvero avvincente, mi ha tenuto compagnia per alcune sere ed è sempre stato difficile mettere giù il romanzo. Solo in alcuni punti mi è capitato di storcere il naso, vuoi per qualche forzatura nei dialoghi o qualche scelta che non mi ha convinto. Ciò nonostante sono stata davvero felice di leggere questo romanzo. Spero non sarà l'ultima opera di Naomi Alderman che leggeremo!

Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri