Nerofumo e cenere di Dan Vyleta

Buongiorno lettori!
eccoci con la prima recensione post Salone di Torino! Nel weekend spero di farvi un resoconto di com'è andato ma nel frattempo vi parlerò di un libro che mi ha attirato dal primo istante in cui l'ho visto e cge sta passando un po' in sordina!

Titolo originale: Smoke
Genere: Steampunk
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 24 aprile 2017
N°pagine: 536
Trama: In un'Inghilterra dickensiana, cupa e corrotta, le persone che compiono atti o hanno pensieri malvagi sono marcate da un segno: il Fumo ne ricopre i corpi rendendo visibile a tutti il loro peccato. L'aristocrazia sembra non produrre Fumo, a riprova della propria virtù, mentre le classi più povere sono avvolte dalla nebbia e dalla cenere. In un collegio illustre gli studenti vengono educati da insegnanti crudeli che abusano del potere del Fumo e intrecciano strani rapporti con il governo. I ragazzi crescono nel terrore e nel rimorso, e quando vengono condotti per la prima volta a Londra scoprono che la città è immersa nel fumo più cupo, impiccagioni e paura li attendono agli angoli delle strade. Thomas, che viene da una famiglia povera, è tormentato dalla vergogna di portare in sé un peccato indelebile a causa delle proprie origini. Charlie, il suo migliore amico, decide di invitarlo a passare il Natale dalla ricchissima zia, lady Naylor, per distrarlo dai suoi cattivi pensieri. Ma Thomas ha già visto lady Naylor, non era forse lei la donna che raccoglieva il Fumo dal corpo di un'impiccata nelle strade di Londra? Thomas, Charlie e la cugina Livia capiscono presto che il Fumo potrebbe essere solo un inganno, un passatempo per dilettare i ricchi o uno strumento di potere. E se tutto quello che viene insegnato a scuola non fosse altro che una bugia? La facciata immacolata del collegio precipita, e i tre, se vogliono salvarsi la vita, devono scappare. Ma sono del tutto impreparati al mondo fuori. Li aspettano triangoli amorosi, fughe, soffitte piene di lussuosi intrighi e laboratori nascosti, rivoluzionari e polizia segreta, fanatici religiosi e scienziati, madri che adorano i figli e detestano le figlie. Assassini. Inaspettati alleati e traditori insospettabili. Un romanzo che è un tour de force d'immaginazione, avventura e suspense.
Questo romanzo mi ha intrigato dal momento in cui ho visto la copertina, per puro caso, su Amazon in uno dei miei giri "farcisci wishlist" a caccia di titoli in uscita. Passata dalla copertina alla trama sono sempre stata più convinta che mi ispirasse leggerlo.
Una volta avuto tra le mani sono subito stata colpita dalla scrittura dell'autore, uno stile denso e ricco perfetto per un mondo dove i tuoi peccati diventano visibili come nuvole di Fumo e ancor più per l'ambientazione di una l'Inghilterra cupa e sordida.
Protagonisti di questa storia sono Thomas e Charlie, due studenti di una prestigiosa scuola a Oxford dove grazie al Fumo gli insegnati riescono vessare e seminare il panico dei ragazzi. E fino a quando i due ragazzi non lasciano Oxford per Londra non capiscono che il Fumo è molto di più e, la sua assenza tra la nobiltà non è per la loro - falsa - anima immacolata e per i loro trucchi.
Mi sono buttata a capofitto nella lettura di questo romanzo e soprattutto nella prima parte mi sono appassionata alla storia. Successivamente un rallentamento della storia, con abbondanti descrizioni e pochi avvenimenti ha lievemente smorzato il mio entusiasmo rispetto Nerofumo e Cenere, tanto da abbandonarlo una sera o due per paura che la storia non si concludesse in nulla.
Ma come dicevo più su l'autore è capace di avvolgerti e trascinarti nella storia con le sue parole, intrecciando avventura, mistero e amore e, come ben sapete questo per me è un mix a cui non so davvero resistere. Nerofumo e cenere forse non sarà il libro perfetto per tutti, anzi ma per quanto mi riguarda ha quattro stelline tutte meritate.
Spulciando in Goodreads non mi risulta ci sia/sia previsto un seguito ma altre storie ambientate nell'Inghilterra fumosa di Dan Vyleta le leggerei più che volentieri, per cui terrò d'occhio l'autore e chissà!



[Blogtour] The Midnight Sea - Le ambientazioni

Buongiorno lettori,
ecco alla tappa dedicata alle ambientazioni del blogtour dedicato a The midnight sea. Per questo post sono uscita un po' dal mio solito tipo di tappa per lanciarmi in questo mondo conosciuto e sconosciuto allo stesso tempo. Siete pronti a scoprirlo con me?


Kat Ross ci porta tra le terre fertili tra il Tigri e l'Eufrate, nella Penisola Araba e l'Anatolia dandogli una nuova storia e un nuovo nome. Vediamo insieme il viaggio Nazafareen attraverso questo mondo, decisamente più magico del nostro!

Il viaggio di Nazafareen inizia sulla catena montuosa del Khush (i nostri Monti Talish). Valichi innevati, cime altissime dove allontanarsi dal sentiero potrebbe significare cadere in un gola anche per chi conosce quei passi.
Quando si unirà ai Water Dog Nazafareen lascerà quei monti per raggiungere la città di Tel Khalujah al palazzo del satapro.
Cinque giorni dopo, ebbi il primo scorcio di Tel Khalujah. Uscimmo da uno degli alti passi e la città si incastonava ai piedi delle colline in basso, le cupole e le guglie del palazzo del satrapo al centro.
Perchè Kat Ross attinge non solo alla geografia del nostro mondo per intessere la sua trama ma anche alla nostra storia e alla religione, in particolare allo zoroastrismo.

Buoni pensieri, buone parole, buone azioni.

Religione tra le più diffuse in Asia nel passato si fonda sugli insegnamenti del profeta Zarathuštra, sulle preghiere a Ahura Mazdā il Signore del fuoco e sulla sua lotta contro il male, Angra Mainyu, nella forma di demoni, i nostri Druj e daeva.
Se i Druj sono essere maligni e non morti, i daeva sono vivi e demoni cresciuti con gli insegnamenti della via del fuoco e legati da catene magiche ai Water Dog, capaci di controllarne il potere.
Insieme ai Water Dog Nazafareen attraverserà l'Impero, raggiungendo come prima tappa Gorgon-e
Gaz, la fortezza-prigione per i primi daeva affacciata sul Salenian Sea (il Mar Caspio), un luogo tetro e inospitale da cui è impossibile fuggire se non attraversando le montagne.
...si trovava a circa duecento metri dal muro di cinta di Gorgon-e Gaz. Cominciava ai piedi delle mon­tagne e si estendeva nell’acqua poco profonda. Pietra grigia, rovinata da secoli di tempeste che avevano infuriato dal Sale­nian Sea. Pareti curve spesse sei metri, con feritoie come fine­stre.
Ma i confini dell'impero sono molto più vasti e arrivano fino alle terre aride e sabbiose del Al Miraj, la nostra penisola araba, dove daeva e umani vivono in modo differente rispetto alle città più a nord. E più a nord rispetto alla sua reale ubicazione, si trova Persepolae, la capitale dell'impero, dove il Re risiede in attesa nella mossa del giovane Eskander già conquistatore del Peloponneso e della regina Neblis, sovrana dei Druj che dopo anni di pace lungo i confini che separano l'impero da Bactria sembra pronta a tornare in guerra.
Se la nostra Persepolis si trovava in nell'attuale Iran, Persepolae viene posta dall'autrice nella regione più orientale dell'Anatolia, vicino alla fonte dell'Eufrate.
Questo intrecciarsi di reale, rimandi e fantasia da vita a un mondo nuovo, tutto da esplorare insieme a Nazafareen e Darius e, per viaggiare con loro vi lascio con la mia versione colorata della mappa dell'impero!



Spero che questa tappa vi sia piaciuta e vi invogli a leggere questo romanzo! Per concludere vi lascio con il calendario del blogtour e il form per il giveaway!

16/5 Intervista all'autrice - My Crea Bookish Kingdom
17/5 Personaggi principali - Honey, there are never enough books
18/5 Come diventare Water Dog - Wonderful Monster
19/5 Ambientazione - Liber Arcanus
22/5 Mitologia Persiana - Petrichor
23/5 Estratti - Coffee and Books

a Rafflecopter giveaway

Regole:
-Mettere la propria email SOLO nel form così che verrete contattati in caso di vincita.
-Essere follower dei blog partecipanti
-Commentare tutte le tappe del blog tour con frasi che abbiano senso dicendoci magari la vostra opinione sugli argomenti.
-Seguire la pagina FB e Twitter della Dunwich
-Condividere l'iniziativa nei vostri social
Il Giveaway inizia il 16 Maggio e finisce il 26 Maggio, il giorno dopo sarà estratto il vincitore e contattato.

The Glittering Court di Richelle Mead

Buongiorno lettori!
Oggi vi parlo di un'uscita che aspettavo con ansia e sono finalmente riuscita a prendere in mano senza che la colonna di libri da leggere mi schiacciasse prima!
Sto parlando di The Glittering Court, ultimo romanzo di Richelle Mead. Quanti di voi lo stanno leggendo?

Titolo originale: The Glittering Court
Serie: The Glittering Court #1
Genere: Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Edizioni LSWR
Data di pubblicazione: 14 aprile 2017
N°pagine: 438
Trama: Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos'altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano. Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente – o meravigliosa – è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.
Tra titolo, trama e pubblicità decisamente ottima della casa editrice devo dire che ero molto curiosa di leggere questa nuova storia uscita dalla penna di Richelle Mead. Avevo già letto l'Accademia dei Vampiri e - in uno dei miei momenti di comprensione dell'inglese - anche la serie Succubus.
The Glittering Court stuzzicava la mia fantasia e sembrava essere più adatto alle mie corde: un mondo "fantastico" che si rifà alla Inghilterra elisabettiana, abiti sfarzosi e un viaggio per raggiungere una nuova terra.
Lady Witmore, contessa di Rothford è l'ultima erede di una prestigiosa famiglia di Osfrid. Ma come spesso capita le finanze della famiglia si sono dissipate e per lei l'unico modo di andare avanti è trovare un marito ricco che attirato dal suo titolo la prenda in moglie. La nonna, Lady Alice, unica parente in vita, sembra essere convinta che un matrimonio con il cugino Lionel Belshire sia una risposta alle loro preghiere ma per la ragazza, il lontano cugino, giovane sì ma decisamente strano, con una zia decisamente dispotica sembra solo una prigione.
Quindi, quando Cedric Thorn si presenta alla sua porta per convincere la sua dama di compagnia a seguirlo alla Corte Scintillante per crearsi una nuova vita, ci vuole poco per prendere il posto di Ada. prendere il suo nome, Adelaide, e scappare dai suoi doveri.
L'idea, come dicevo, mi intrigava molto e con grandi aspettative mi sono messa a leggere questo romanzo. Probabilmente avevo delle aspettative troppo alte e qualcosa, nella lettura mi ha sempre disturbato come se ci fosse uno stridio di sottofondo.
Cosa sia che non mi ha permesso di apprezzare in pieno la lettura non lo so dire con certezza: forse questo rimando all'Inghilterra del 1400-1500 e allo stesso tempo una "negazione" di quell'epoca con questo o quel particolare mi ha disorientato più di quanto sappia dire. Bocciata completamente invece la "trama" relativa alla falsificazioni delle opere, non centra assolutamente nulla con storia vera e propria.
Ma come già accaduto con le altre serie di Richelle Mead non è amore a prima pagina, per intenderci, io e i suoi libri abbiamo bisogno di tempo ma alla fine non sono mai rimasta delusa come nei primi istanti.
Per questo sono davvero curiosa e nutro grande fiducia nel secondo volume, che arriverà sui nostri scaffali a settembre (grazie LSWR!) e che narrerà le vicende di Glittering Court questa volta dal punto di Mira, la ragazza - delle tre protagoniste - con cui ho sentito una maggiore vicinanza durante la lettura di questo primo volume!

[Speciale] Quello che i tuoi occhi nascondono di Serena Nobile - Tappa #8

Buongiorno lettori!
Eccoci con il mio appuntamento per lo speciale dedicato a un libro che dovete assolutamente leggere. Ovviamente parliamo del nuovo romanzo di Virgina de Winter uscito con il nome Serena Nobile!


Le mie fantastiche colleghe vi hanno già fatto compagnia nei giorni scorsi, ora tocca a me con un intermezzo "coloroso" e antistress come va di modo oggi.
Spero che questi coloring bookmark vi piacciano e vi invito a dirmi nei commenti quali sono state le frasi o le scene che più vi solo piaciute di più! E a usare per segnarle questi fantasticissimi (u.u vero che lo sono? u.u) segnalibri ;)


GIVEAWAY
Scadenza: 14 Maggio

Regole:
-Mettere la propria email SOLO nel form così che verrete contattati in caso di vincita.
-Essere follower dei blog partecipanti
-Commentare tutte le tappe del blog tour con frasi che abbiano senso dicendoci magari la vostra opinione sugli argomenti.
-Seguire la pagina FB e Twitter della Harpercollins
-Facoltativo: Condividere l'iniziativa nei vostri social.
CALENDARIO


L'ultimo appuntamento venerdì da Angelica a Il castello tra le nuvole, non mancate!

E per concludere il post vi lascio alla mia recensione. Scrivere qualcosa di sensato è stato parecchio impegnativo e spero quindi abbia vagamente senso!

Serie: I cinque sensi #1
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: Adult
Editore: HarperCollins
Data di pubblicazione: 20 Aprile 2017
N°pagine: 332
Trama: Bianca ama guardare il mondo attraverso l'obiettivo della sua Reflex, cogliere suggestivi scorci delle vie romane e fuggevoli istanti delle vite altrui. Una sera, mentre sta scattando fotografie sui gradini di un negozio chiuso, si avvicina un ragazzo. Poche parole sussurrate, istanti di fuoco e poi solo la curva seducente e perfetta delle sue spalle impressa sulla pellicola, unico ricordo di quell'incontro. Per Bianca, il desiderio sembra incarnarsi in quella pelle color del latte e in quella bocca dalla bellezza struggente e malinconica, ma quando per caso si incontrano di nuovo, capisce che i loro mondi sono in collisione: lei giudica l'ambiente della televisione cui Federico appartiene superficiale e falso, lui ritiene Bianca solo una ragazza presuntuosa e arrogante.
A quel punto, però, la scintilla è scattata e, carezza dopo carezza, Bianca scopre nel corpo di Federico un linguaggio che parla direttamente ai suoi occhi e al suo cuore. Eppure non ha il coraggio di lasciarsi andare, perché mentre lui lascia nella sua vita indelebili tracce di passione, un passato mai sepolto del tutto riemerge con prepotenza: sia lei che le sue migliori amiche hanno la sensazione di essere seguite, osservate da una misteriosa presenza, e strane coincidenze le riportano ai tempi dell'università, alla notte terribile che ha segnato in maniera indelebile il loro futuro.
Nuovo genere, nuovo nome per Virginia De Winter, prima conosciuta nel mondo di EFP come Savannah e ora Serena Nobile con il suo ultimo romanzo edito HaperCollins.
Se fino ad oggi nei suoi romanzi Virginia ci aveva abituati a un tocco di fantasy, come Serena ci regala un romanzo contemporaneo, tra le strade di Roma, senza tracce di magia se non quella della sua scrittura.
Elemento cardine delle storie di questa autrice sono le amicizie e dopo bande di bei giovini, è la volta di quattro ragazze legate non solo dall'amicizia ma anche dai fatti di una terribile notte.
La prima storia che seguiremo sarà quella di Bianca, figlia di un diplomatico che ha abbandonato la strada imposta dalla famiglia per cercare la libertà dietro un obiettivo.
Bianca Mornier è diventato uno nome conosciuto nel mondo della fotografia e quando la sua agente le chiede di fotografare il ragazzo d'oro della Tv italiana, dovrebbe essere un'ulteriore spinta alle loro carriere.
Ma se la sera prima Bianca e Federico si erano trovati nelle ore prima dell'alba, alla luce del sole, lontano dall'aria profumata e peccatrice delle notti di Roma non sembra esserci futuro per il loro rapporto professionale.
Uno scontro tra pregiudizi e cattive impressioni di prima mattina che la scintilla di attrazione nata la notte prima potrebbe risolvere e complicare allo stesso tempo.
Come sapete amo la scrittura di Virginia de Winter e quella stessa magia che riesce infondere nelle parole non manca in questo romanzo firmato Serena Nobile a cui si arriva all'ultima senza neanche accorgersene (e con necessità di molto ghiaccio per rinfrescarsi) desiderando ardentemente, per restare in tema, il secondo volume. Secondo volume che uscirà a giugno (quando con precisione non si sa ancora) e non avrà più come protagonista Bianca - e quindi Mr Vallesi - ma una delle sue amiche che non vedo l'ora di conoscere meglio.
Non vi dico neanche leggere questo romanzo o il disonore sarà su di voi perché lo sapete e non volete scatenare la mia ira u.u
Quindi, tutti in libreria e a leggere Quello che i tuoi occhi nascondono.

Traveller di Alexandra Bracken

Buongiorno lettori!
oggi vi parlo del secondo e conclusivo volume della fortunata serie dedicata ai viaggi nel tempo di Alexandra Bracken!


Titolo originale: Wayfarer
Serie: Passenger #2
Genere: Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Sperling&Kupfer
Data di pubblicazione: 18 Aprile 2017
N°pagine: 457
Trama: Etta Spencer non sapeva di essere una "viaggiatrice" fino al giorno in cui si è ritrovata a chilometri e secoli di distanza da casa sua. Ora, di nuovo sola, in un luogo e in un tempo a lei sconosciuti, derubata dell'unico oggetto in grado di proteggere la linea temporale e salvare sua madre, e lontana da Nicholas, il ragazzo che ama, deve fare i conti con una rivelazione tanto scioccante da mettere in discussione quello per cui lei ha combattuto fino ad ora, e cambiare per sempre il suo futuro. Un futuro che Nicholas è pronto a tutto pur di salvare. Devastato dalla scomparsa di Etta, sta infatti cercando disperatamente di rintracciarla, per aiutarla a risolvere insieme questo disastro, come era destino. Ma, mentre Etta e Nicholas continuano a cercarsi ai confini del tempo e del mondo, e i viaggiatori sono impegnati in una spietata battaglia per il potere, la posta in gioco si alza. Perché esiste qualcosa di ben più potente dell'astrolabio che tutti vorrebbero. Un potere antico e pericoloso che minaccia di sradicare del tutto la linea temporale.
Dove eravamo rimasti? Etta, rimasta orfana della sua epoca e finita nella San Francisco del 1905, Nicholas insieme a Sophia a Damasco senza l'astrolabio, portato via dalla Spine, e Rose arrivata troppo tardi per salvare la figlia.
In questo romanzo il mistero dell'astrolabio verrà svelato ma le cose non saranno così semplici, anzi. Tra Spine e Ironwood verrà a galla un nuovo contendente e sarà molto più temibile dei precedenti.
Quindi, nuovi personaggi, tra cui il padre di Etta e nuovi paesi ed epoche tra cui spicca la Russia degli Zar e una Praga in cui tesse le sue trame la Belladonna, una viaggiatrice riuscita a sfuggire alle grinfie di Ironwood e su cui si raccontano storie terribili.
Rispetto al primo volume Traveller mi è sembrato molto più d'azione, sia nella "trama" dedicata a Etta, Henry e le Spine sia in quella di Nicholas e Sophia. Inseguimenti, Ombre, rivoluzioni e assedi... ce n'è per tutti i gusti!
Non posso dire di non aver sperato in un lieto fine per Etta e Nicholas, una coppia che mi è entrata nel cuore e per cui ho parteggiato dal primo istante. Sebbene ritengo che in generale qualcosa non funzionasse nella storia e non fosse sfruttato tutto il potenziale della stessa e dei personaggi, ritengo che entrambi fossero quelli meglio descritti e tratteggiati. E si erano tanto carini insieme :3
Rose, la madre di Etta, e Ironwood invece non sono stati dei grandi personaggi, e neanche troppo presenti mentre ho apprezzato sempre più Sophia che passa dalla ragazza cattiva a una ragazza forte, determinata che non si è lasciata abbattere dagli avvenimenti finali di Passenger (e spronata da una certa dose di vendetta, che non guasta mai).
Come dicevo più su qualche elemento della storia non è stato usato al massimo, ma anche così l'idea si è rivelata una delle migliore in cui mi sono imbattuta recentemente e superati i primi momenti ho letto volentieri entrambi i romanzi.
Un altro brevissimo appunto devo farlo sul finale, un filo troppo celere per un libro dedicato al tempo che mi ha fatto storcere il naso ma nel complesso le quattro stelline le trovo più che meritate.
Ora non mi resta che seguire l'autrice per scoprire se lavora su altro e magari sperare in una novellina su Etta e Nicholas!

L'uomo montagna di Amélie Fléchais e Séverine Gauthier

Buongiorno lettori,
eccoci con un piccolo intermezzo tra i due volumi della seria di Alexandra Bracken. Oggi parliamo di un'altra dolcissima Graphic Novel edita Tunué.

Titolo originale: L'homme montagne
Target: Child
Editore: Tunué
Data di pubblicazione: 9 Febbraio 2017
N°pagine: 41
Trama: Il nonno e il bambino amano viaggiare. Insieme hanno percorso il mondo, ma il nonno non può più andare avanti: le montagne che gli sono cresciute sulle spalle durante la sua lunga vita sono diventate troppo pesanti da portare. Nemmeno il vento può più sostenerlo, ormai. Il bambino va allora a cercare il vento più potente, quello che riesce a sollevare le montagne. E così comincerà per lui il più grande di tutti i viaggi.
Se il prima storia di Amélie Fléchais che ho letto era senza alcun dubbio la rivisitazione di una fiaba classica, Cappuccetto Rosso, questa, scritta insieme a Séverine Gauthier, possiamo intenderla come una rivisitazione dei viaggi che l'uomo compie nella sua vita.
Il nostro protagonista è un bambino, un bambino pronto a compiente il suo primo passo verso il molto per andare in cerca del Vento più Forte, sopra la montagna più alta, per aiutare il nonno a compie il suo ultimo viaggio. Sicuramente questa storia ci lascia con un poco di dolore nel cuore quando chiudiamo il libro ma con le sue pagine e le splendide illustrazioni ci ha mostrato amicizia, tenerezza e vita.
Ho amato l'idea di rappresentare l'esperienza dei protagonisti come una montagna che cresce sul loro capo, trasformando in qualcosa di tangibile sia la conoscenza che un uomo accumula nella sua vita, sia il peso che gli anni e la loro asperità.
Una fiaba da leggere ai più piccini e da rileggere da adulti.

Passenger di Alexandra Bracken

Buongiorno lettori!
Come stanno andando questi weekend di festa e ponte? State leggendo? La vostra challenge su goodreads vi dice che siete bravi? (A me dice che sono pessima xD sono già indietro di non so quanti libri... le gioie di passare da studente a lavoratore!)
Oggi vi propongo la recensione di un romanzo che parla proprio di tempo... e viaggi attraverso di esso!

Titolo originale: Passenger
Serie: Passenger #1
Genere: Fantasy, Contemporaneo
Target: Young Adult
Editore: Sperling&Kupfer
Data di pubblicazione: 28 Marzo 2017
N°pagine: 409
Trama: In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all'improvviso in un mondo sconosciuto, ha un'unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un'abilità di cui lei ha sempre ignorato l'esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell'oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore.

Quando ho letto per la prima volta la trama di Passenger ho sperato venisse portato in Italia, così quando è stata annunciata la pubblicazione da parte della Sperling&Kupfer non stavo più nella pelle. Perché non solo sarebbe finalmente giunto nelle mie manine ma sarebbe stato pubblicato a stretta distanza anche il seguito. Un lettore cosa può desiderare di più?
Così, mi preparo, cerco di smaltire alcune riletture tentatrici e finalmente inizio a leggere Passenger.
Poche pagine e ho sentito la delusione che mi travolgeva: capitoli poco chiari, continue ripetizione sul fatto che Nicholas è di colore, ecc. Dico la verità, per alcuni giorni ho abbandonato la lettura sentendomi tradita come poche volte da un libro.
Fortunatamente una volta ripreso in mano la storia ha ingranato, superando l'ostacolo dei primi capitoli, e non sono stata più in grado di fermarmi.
Passenger ci parla della giovane Etta, talento nel violino, la quale scoprirà nel peggior modo possibile che quello per la musica non è il suo unico dono. Grazie all'eredità della madre può viaggiare tra le epoche dove governa incontrastata tra i viaggiatori la famiglia degli Ironwood.
Per tornare alla sua epoca e salvare la madre Etta dovrà accettare l'accordo del patriarca, deciso ad ottenere quel che vuole ad ogni costo.
La storia principale si snoda dunque durante ricerca di Etta e Nicholas, tra paesi e anni differenti, inseguiti dagli uomini di Ironwood e dalle Spine, un gruppo di viaggiatori determinato a conquistare il potere.
Una volta che la storia prende il via, tra un salto a Parigi e uno a Damasco, la lettura di questo romanzo risulta davvero piacevole e, se certi discorsi ogni tanto sembrano non avere senso (ma ehi, noi non siamo viaggiatori del tempo ahimè), alla fine mi ha convinto.
Ritengo che alcune scelte dovessero essere meglio ponderate per dare più corpo - e coerenza - alla storia ma Etta e Nicholas fanno passare questi punti in secondo piano, desiderando un tempo per loro e vivere con loro delle avventure.


Quanto prima vi proporrò la recensione del romanzo finale di questa storia, intanto sono curiosa di sentire le vostre avventure in merito a questo! Vi piacciono i romanzi sui viaggi nel tempo? Il titolo vi ha tratto in inganno e pensavate potesse essere il libro da cui è tratto il film Passengers? Lo avevate letto in lingua o lo leggerete?

Speciale "Quello che i tuoi occhi nascondono" - Si inizia!


Buongiorno lettori!
Oggi era uno di quei giorni da segnare sul calendario. Perché oggi esce un nuovo romanzo di Virginia de Winter che per questa nuova avventura si firma Serena Nobile.
Quello che i tuoi occhi nascondono è il primo libro di una serie che non vediamo l'ora di leggere e per l'occasione abbiamo deciso di farvi compagnia (e pressing xD) con approfondimenti, giochini e pazzie varie nel nostro solito stile da ex Ordine delle Blogger.
Siete pronti a conoscere Bianca e Federico?

Serie: Cinque sensi #1
Genere: Rosa, Contemporaneo
Target: Adult
Editore: HarperCollins Italia
Data di pubblicazione: 20 Aprile 2017
N°pagine: 336
Trama: Bianca ama guardare il mondo attraverso l'obiettivo della sua Reflex, cogliere suggestivi scorci delle vie romane e fuggevoli istanti delle vite altrui. Una sera, mentre sta scattando fotografie sui gradini di un negozio chiuso, si avvicina un ragazzo. Poche parole sussurrate, istanti di fuoco e poi solo la curva seducente e perfetta delle sue spalle impressa sulla pellicola, unico ricordo di quell'incontro. Per Bianca, il desiderio sembra incarnarsi in quella pelle color del latte e in quella bocca dalla bellezza struggente e malinconica, ma quando per caso si incontrano di nuovo, capisce che i loro mondi sono in collisione: lei giudica l'ambiente della televisione cui Federico appartiene superficiale e falso, lui ritiene Bianca solo una ragazza presuntuosa e arrogante.
A quel punto, però, la scintilla è scattata e, carezza dopo carezza, Bianca scopre nel corpo di Federico un linguaggio che parla direttamente ai suoi occhi e al suo cuore. Eppure non ha il coraggio di lasciarsi andare, perché mentre lui lascia nella sua vita indelebili tracce di passione, un passato mai sepolto del tutto riemerge con prepotenza: sia lei che le sue migliori amiche hanno la sensazione di essere seguite, osservate da una misteriosa presenza, e strane coincidenze le riportano ai tempi dell'università, alla notte terribile che ha segnato in maniera indelebile il loro futuro.
Dimenticare è impossibile, l'assoluzione inaccettabile, la vendetta in agguato.
Prima di accompagnarvi nello speciale uno sguardo al libro con i primi due capitoli e un micro estratto del secondo!


...
Carino, pensò Bianca, guardando con un occhio solo.
Molto Sex and the City.
Poi lo squillo del telefono le strappò un gemito di
sofferenza.
...

Si lo so sono pochissime righe! Per il paragrafo precedente andate su Il castello tra le nuvole... e per quello successivo da My Crea Bookish Kingdom ;)

A questo punto non resta che lasciarvi il calendario dello speciale e darvi appuntamento a lunedì 24! Non mancate!


Prossimamente in libreria #95

È da un po' che non vi segnalo qualche prossima uscita me ieri, scorrendo i titoli dei prossimi ebook in uscita su Amazon questo titolo mi ha attirato così tanto che non potevo non parlarvene.

Titolo originale: Smoke
Genere: Fantasy 
Target: Adult
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 24 Aprile 2017
N°pagina: 618
Trama: In un'Inghilterra dickensiana, cupa e corrotta, le persone che compiono atti o hanno pensieri malvagi sono marcate da un segno: il Fumo ne ricopre i corpi rendendo visibile a tutti il loro peccato. L'aristocrazia sembra non produrre Fumo, a riprova della propria virtù, mentre le classi più povere sono avvolte dalla nebbia e dalla cenere.
In un collegio illustre gli studenti vengono educati da insegnanti crudeli che abusano del potere del Fumo e intrecciano strani rapporti con il governo. I ragazzi crescono nel terrore e nel rimorso, e quando vengono condotti per la prima volta a Londra scoprono che la città è immersa nel fumo più cupo, impiccagioni e paura li attendono agli angoli delle strade.
Thomas, che viene da una famiglia povera, è tormentato dalla vergogna di portare in sé un peccato indelebile a causa delle proprie origini. Charlie, il suo migliore amico, decide di invitarlo a passare il Natale dalla ricchissima zia, lady Naylor, per distrarlo dai suoi cattivi pensieri. Ma Thomas ha già visto lady Naylor, non era forse lei la donna che raccoglieva il Fumo dal corpo di un'impiccata nelle strade di Londra?
Thomas, Charlie e la cugina Livia capiscono presto che il Fumo potrebbe essere solo un inganno, un passatempo per dilettare i ricchi o uno strumento di potere. E se tutto quello che viene insegnato a scuola non fosse altro che una bugia?
La facciata immacolata del collegio precipita, e i tre, se vogliono salvarsi la vita, devono scappare. Ma sono del tutto impreparati al mondo fuori. Li aspettano triangoli amorosi, fughe, soffitte piene di lussuosi intrighi e laboratori nascosti, rivoluzionari e polizia segreta, fanatici religiosi e scienziati, madri che adorano i figli e detestano le figlie. Assassini. Inaspettati alleati e traditori insospettabili. Un romanzo che è un tour de force d'immaginazione, avventura e suspense.
Questo romanzo promette molto bene: atmosfera cupa a Londra, magia, intrighi, un numero consistente di pagine, autoconclusivo e una buona media su Goodreads che non guasta mai.
Se qualcuno di voi lettori l'ha letto in inglese mi faccia sapere la sua opinione! In alternativa quanti il 24 andranno in libreria per sbirciare qualche pagina di questo romanzo? Fatemelo sapere che sono curiosa ;)
Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri