Non vorrei però ti amo di Noelle August

Nuovo giorno, nuova recensione!
Ultimamente vi sto proponendo un sacco di romanzi di genere fantastico, lo so, ma ci sta ogni tanto una lettura leggere e frizzante come quella di cui vi parlo oggi.
Si tratta di Non vorrei però ti amo di un'autrice che sicuramente molti di voi conoscono Veronica Rossi ma che per questa serie ha utilizzato uno pseudonimio.
Pronti a scoprire chi è la vostra anima gemella con Boomerang?

Titolo originale: Boomerang
Serie: Boomerang n°1
Genere: Romantico
Target: New Adult
Editore: Fabbri
Data di pubblicazione: 11 Febbraio 2016
N°pagine: 350
Trama: Quando Mia si sveglia nel letto di un perfetto sconosciuto è ancora annebbiata dall'alcol e non riesce a ricordare nulla della notte appena trascorsa. Ma oltre a ignorare tutto di Ethan; il ragazzo che dorme al suo fianco, e delle ultime ore passate con lui, non sa che il taxi che condivideranno quella mattina li accompagnerà incredibilmente nello stesso luogo: la sede di Boomerang, un sito di incontri per cuori solitari, dove entrambi stanno per iniziare uno stage. Dopo la presunta notte di passione, quella che avrebbe potuto trasformarsi in una bella storia d'amore rischia di morire sul nascere: Mia e Ethan, oltre a trovarsi in diretta competizione per attirare le attenzioni dei capi e ottenere l'unico posto di lavoro disponibile alla fine dell'estate, scopriranno a proprie spese che l'azienda ha una politica molto rigorosa e vieta qualsiasi genere di relazione tra i suoi dipendenti. Riusciranno i due ragazzi - affamati di successo ma forse anche desiderosi di innamorarsi davvero - a rimanere concentrati sul loro futuro, oppure la passione li trascinerà sotto quelle lenzuola dove tutto è cominciato?
Scoprire che il lavoro per cui eri certo di essere assunto è diventato all'improvviso il terreno di scontro non è mai bello. Tanto più se per ottenerlo devi "combattere" con la persona con cui hai passato una notte bollente tra le coperte e di cui non ricordi alcunché.
Ethan e Mia, i nostri protagonisti sono quanto mai più diversi tra loro, con vite del tutto diverse ma con entrambi un sogno da realizzare che questo stage e il lavoro che potrebbe alla fine dei sei mesi di prova  possono permettere di conquistare. Malgrado la notte appena passata sono determinati a farsi guerra per ottenere il contratto ma non hanno tenuto conto dell'attrazione che provano... e della regola, niente relazioni sul luogo di lavoro (un classico insomma).
Le premesse del romanzo forse non sono tra le più innovative degli ultimi tempi tuttavia lo stile leggero e frizzante dell'autrice rende "Non vorrei però ti amo" una lettura davvero magnifica, che proprio mi ci voleva nelle ultime settimane. I personaggi sono ben costruiti, sia Mia e Ethan che quelli secondari seppur ogni tanto un po' sopra le righe come Rhett, il direttore delle risorse umane di Boomerang (lo ammetto, per me è il migliore di tutti!)
Alla lettura piacevole del romanzo si aggiunge, come punto decisamente positivo, il finale della storia: per quanto primo di una serie questo libro ha la propria conclusione senza terribili cliffhanger che per quando utili a fomentare l'attesa per il romanzo successivo fanno disperare il lettore.
Promosso dunque e super consigliato: se cercate una storia dolce, con un pizzico peperoncino e da leggere per rischiarare una giornata di pioggia, o sotto un bel sole primaverile, Non vorrei però ti amo è il libro che fa per voi!

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri