Victorian Vigilante di Vittoria Corella & Federica Soprani

Iniziamo la settimana con una nuova recensione! Siete pronti?

Serie: Victorian Vigilante n°1
Genere: Steampunk
Target: Adult
Editore: NeroPress
Data di pubblicazione: 28 Giugno 2015
N°pagine: 106
Trama: 1890. L’assetto europeo manifesta già i germi di una guerra mondiale e vede contrapposte due scuole di pensiero scientifiche: i Maniscalchi inglesi seguaci dell’Ergomeccatronica, che sfruttano esoscheletri potenziati per implementare le capacità di lavoratori e soldati, e i Senza Dio fautori della Meccagenetronica, localizzati nell’Europa dell’Est, che hanno sviluppato terrificanti ibridazioni uomo-macchina. A Londra s’innesca una battaglia senza quartiere tra il misterioso vigilante mascherato Spettro di Nebbia, il Sergente Malachy Murphy e la spietata Baba Yaga, una donna meccanica alle dipendenze del Dottor Anton Morse, genio della Meccagenetronica dai loschi fini. Nella lotta verranno coinvolti anche il giovane tagliatore di diamanti ebreo Mordecai Gerolamus, perseguitato da invisibili e inquietanti demoni, la giornalista d’assalto Catherine “Orlando” Swan e suo fratello Percy, direttore del Giornale.
Avevo già grandemente apprezzato i racconti Victorian Solstice che Federica e Vittoria hanno proposto negli scorsi anni e la loro ambientazione vittoriana.
In questa nuova storia lo sfondo su cui si muovono i personaggi è sempre lo stesso ma - per ora - trasmette meno nebbia, oscurità e perversione.
Siamo in una Londra dove gli automi sono all'ordine del giorno e sono creati da Maniscalchi che seguono l’Ergomeccatronica, una scienza che aumenta le capacita degli uomini senza mettere a repentaglio l'integrità fisica e mentale delle persone… al contrario di quanto accade con Meccagenetronica che crea ibridi tra macchina e uomo.
E proprio un Senza-Dio (come vengono chiamate le persone che fanno uso di quest'estultima) è uno dei protagonisti di Victorian Vigilante. Il Sergente Malachy Murphy, con un braccio meccagenetronico, è sulle tracce dello Spettro di Nebbia (o di Londra), un vendicatore mascherato di cui non si sanno ancora le intenzioni.
Altri protagonisti sono Percy Swan direttore della Mayfair Gazette, sua sorella Catherine che segue con articoli barocchi le notti dello Spettro firmandosi Orlando, e il tagliatore di diamanti ebreo Mordecai Gerolamus.
Se i fratelli Swan sono solo un filo eccentrici per l'epoca vittoriana, Mordecai è un personaggio fuori dal comune grazie ai suoi tre demoni Ariel, Marek, Bizet che gli permettono di fare e sapere cose straordinarie.
Tuttavia il personaggio più misterioso e quello più oscuro è Morse, uno scienziato meccagenetronico capace di realizzare Vassilissa, usa figlia e determinato a dare vita alla macchina con cui tenere in mano le sorti della guerra tra Imperi che si sta affacciando all'orizzonte.
Questo primo volume è stato un assaggio di ciò che ci aspetta, presentandoci i pezzi che si muoveranno su questa scacchiera e aumentando la nostra curiosità riguardo la storia. Il prossimo appuntamento è per il 31 luglio e non vedo l'ora!
Federica e Vittoria si confermano due abilissimi scrittrici, capaci di equilibro tra storia, descrizioni e piccoli vezzi o scelte stilistiche non comuni che mi conquistano ogni volta!
Se non lo avete ancora fatto acquistate i romanzi e non ve ne pentirete!

1 commenti :

Nuovo codice commenti
  1. Sembra molto interessante.
    Se ti piace lo steampunk e mastichi inglese, i libri di Michael Coorlim (http://www.mcoorlim.com/) non sono niente male, ma anche Bronze Gods di A.A. Aguirre (http://www.annaguirre.com/apparatus-infernum/bronze-gods/).

    RispondiElimina

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri