Prossimamente in libreria #23

Buongiorno!
Qualcuno nella calza ha trovato qualche bel libro? Se dopo gli Urban Fantasy e i New Adult cercate qualcosa di diverso ecco qualche suggerimento!

Genere: Storico
Editore: Nord
Data di pubblicazione: 9 Gennaio 2014 
N°pagine: 320
Trama: Genova, 1601. La chiamano Tunisina. La disprezzano. La temono. Eppure è a lei che i genovesi si rivolgono quando hanno bisogno d’aiuto. Pietra dice di essere una rabdomante. In realtà è solo una donna più intelligente degli altri, consapevole che il mondo non le perdonerebbe mai il suo straordinario intuito e il suo eccezionale acume. Talenti grazie ai quali riesce a trovare non solo sorgenti d’acqua, ma anche bambini scomparsi e gioielli rubati. E, quando vengono compiuti delitti all’apparenza inspiegabili, persino le autorità cittadine si avvalgono dei suoi servigi. In questo caso, però, Pietra è stata chiamata dal bargello per un motivo diverso: sul corpo di una donna picchiata a morte, è stata trovata una bacchetta da rabdomante, circostanza che fa di lei la principale sospettata dell’omicidio. Per dimostrare la propria innocenza, Pietra sarà costretta a indagare per conto proprio e, ben presto, si renderà conto che quella giovane è come un fantasma emerso dalle ombre del suo passato, che ha riportato in superficie vecchi rancori e rimpianti mai sopiti. E adesso è venuto il momento di affrontarli, prima che l’assassino torni per lei…

Titolo originale: The Book Thief
Genere: Storico
Editore: Frassinelli
Data di pubblicazione: 14 gennaio 2014
N°pagine: 576
Trama: Nella Germania nazista, quando tutto è in rovina, una bambina di nove anni intraprende la sua carriera di ladra. Al principio è la fame a spingerla, e il suo bottino consiste in qualche mela, ma poi il vero prezioso oggetto dei suoi furti diventano i libri. Perché rubarli significa salvarli, e soprattutto salvare se stessa. Liesel è in fuga dalle macerie della sua casa e della sua famiglia, accompagnata dal fratello più piccolo e diretta al paese vicino a Monaco dove l’aspetta la famiglia che li ha adottati. Il bambino non resiste al gelo dell’inverno e muore, ed è proprio vicino alla sua tomba che Liesel trova il primo libro. Il secondo lo salva dal fuoco di uno dei tanti roghi accesi dai nazisti. Con il trascorrere dei giorni il numero dei libri cresce e le parole diventano compagne di viaggio, ciascuna testimone degli avvenimenti spaventosi ai quali la bambina sopravvive, protetta dai suoi immortali custodi.

Titolo originale: The Tea Planter’s Daughter
Genere: Storico
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 23 gennaio 2014
N°pagine: 352
Trama: India, 1905. Clarissa e Olive Belhaven vedono minacciata la loro vita e la loro piantagione di tè dai debiti del padre alcolizzato. Wesley Robson, uno sfacciato e giovane imprenditore, si offre di salvare la piantagione in cambio della mano di Clarissa, ma il padre rifiuta. Quando l’uomo muore, le sue figlie sono costrette a tornare in Inghilterra dallo zio e lavorare nel suo pub a Newcastle. Clarissa è sconvolta dalla povertà che la circonda e non sopporta la cugina. Decide quindi di lasciare il pub e di fare da governante per un gentile avvocato, Herbert Stock. E quando accetta di diventare sua moglie, in lei si fa strada anche un sogno: aprire una sala da tè, un luogo in cui far rivivere i profumi e le tradizioni della sua terra lontana. Ma quando il suo desiderio si realizza, Clarissa dovrà fronteggiare ostacoli e imprevisti. Il figlio di Herbert infatti non la sopporta e Wesley Robson torna improvvisamente nella sua vita con una rivelazione scioccante... Chi è quest’uomo e cosa desidera ancora da Clarissa?
Quale vi ispira di più di questi? Io sono ben curiosa di leggere e vedere il film di "Storia di una ladra di libri"! Qualcuno aveva già avuto modo di leggerlo quando nel 2007 è uscito con il titolo La bambina che salvava i libri? Sa dirmi com'è?

3 commenti :

Nuovo codice commenti
  1. A me ispira moltissimo Storia di una ladra di libri *-* dev'essere bellissimo!

    RispondiElimina
  2. a me invece "Pietra è il mio nome".
    in questo periodo ho 1 debole x le storie ambientati nel passato grazie e una serie tv "a caso" che amo e detesto allo stesso tempo XD tu "non sai" niente ;) (i tudors XD)

    RispondiElimina
  3. Chi, io? Non so assolutamente nulla su nessuna serie tv ;D

    RispondiElimina

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri