Teaser Tuesday #8


     L’affresco non è firmato, per cui l’autore resta circondato da un alone di mistero. So soltanto che è vissuto all’inizio del Settecento e che dev’essere stato un autentico genio, considerando lo stile del disegno, la grana del colore e il delicato gioco di ombre e chiaroscuri. Ha studiato ogni singola pennellata e io sto cercando di non tradire il suo sforzo di raggiungere la perfezione. A distanza di secoli, il mio compito è interpretare il suo gesto creativo e riprodurlo nel mio.
     Questo è il primo vero restauro a cui sto lavorando completamente da sola. A ventinove anni la sento come una grossa responsabilità, ma ne sono anche orgogliosa: è da quando sono uscita dalla Scuola di Restauro che aspettavo la mia occasione, e adesso che è arrivata farò di tutto per non lasciarmela scappare.
Irene Cao,
Io ti guardo

***

Questo libro non mi sta entusiasmando per niente. Trovo lo stile con cui è scritto la cosa più fastidiosa mentre la storia la prendo per quel che è, non mi sta facendo innamorare ma neanche mi dispiace.(D'accordo, diciamo che per la prima volta non approvo per niente quello che fa lui, o almeno la velocità con cui accade). Ripeto, è lo stile che mi crea fastidi maggiori.
E leggere di Venezia è stranissimo (piccolo inciso... nella calle della Toletta non ci sono le passerelle! E l'androne in cui sta lavorando si chiama portego! Non androne)

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri