Wolf di Ryan Graudin

Buon pomeriggio lettori!
Oggi vi parlerò di un libro uscito da pochi giorni che mi ha davvero conquistato e che vi consiglio caldamente: Wolf

Titolo originale: Wolf by Wolf
Serie: Wolf by Wolf n°1
Genere: Ucronia
Target: Young Adult
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 12 Aprile 2016
N°pagine: 310
Trama: È il 1956 e l’alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l’impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell’Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Führer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque
lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un’occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler… e ucciderlo davanti a milioni di spettatori. Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell’anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile…
Cosa sarebbe accaduto se Hitler avesse vinto la seconda guerra mondiale e gli anni più bui della nostra storia si fossero prolungati e fossero diventati la normalità?
Yael è una bambina quando viene portata nei campi di sterminio ma, per qualche ragione, viene scelta da uno dei medici/scienziati del Terzo Reich per un'esperimento. Il numero 85.
A dieci anni di distanza vediamo quali sono stati i risultati che hanno avuto le continue iniezioni sulla bambina: ha cambiato aspetto. Da corvini i suoi capelli sono diventati biondi, gli occhi azzurri e la pelle bianca, il perfetto ritratto di una ragazza ariana. Ma questi sono forse i cambiamenti minori perché, in qualche modo, Yael ha acquistato la capacità di cambiare aspetto e mutare. Gli unici elementi che mai cambiano sono le cicatrici e l'inchiostro sulla pelle. E una ragazza ebrea non può permettersi di girare per le strade di Germania (il nuovo nome di Berlino) con quei numeri sul braccio... tanto più se fa parte della Resistenza decisa ad abbattere il Terzo Reich.
Ammetto che, inizialmente, non avevo dato una possibilità a questo romanzo. Non riesco mai ad affrontare libri e film che parlano di quei terribili anni in cui lo stato tedesco e il suo Führer, con purtroppo l'aiuto dell'Italia, hanno distrutto il mondo e la vita di tante persone. Quindi per quanto attratta dall'uscita mi ero convinta non facesse per me. Poi, uno dopo l'altro sono arrivati commenti sempre più positivi ed entusiasti da parte di blog e blogger che seguo che mi hanno fatto cambiare idea.
Quel dubbio che però avevo mi ha fatto rimandare di qualche giorno la lettura ma, una volta iniziata non sono stata in grado di mettere giù il libro (solo la stanchezza la sera tardi ha avuto la meglio tanto da avermi fatto addormentare sull'ipad! Non vi dico il panico quando qualche ora dopo mi sono svegliata e avevo perso la pagina a cui ero arrivata! *orrore e raccapriccio*)
Il ritmo di questo romanzo è incalzante: ci accompagna pagina dopo pagina lungo il viaggio di Yael, tra checkpoint, flashback, una realtà che non fatichiamo ad accettare come vera grazie all'attento studio del periodo storico e la capacita di mixarlo con gli elementi di fantasia che determinano questa ucronia, e personaggi che non potranno non mancarci terribilmente quando giungiamo all'ultima pagina. Perché fidatevi, vorrete disperatamente il seguito dopo.
Yael è un'eroina temprata e condizionata dal suo passato, determinata ma anche restia a fidarsi di chiunque a causa delle ferite che porta su di se e dentro di se. Non si può non amarla così come sarà difficile allontanare dal nostro cuore Luka, uno di quei ragazzi contro cui dovrà gareggiare per avere la possibilità di sferrare al cuore del Terzo Reich; Felix; Katsuo e tutti gli altri personaggi che accompagnano l'avventura di Yael.
Wolf è dunque un libro che non può mancare sugli scaffali di chi ama i romanzo d'avventura, gli storici e il genere distopico che in questi anni ha invaso la e librerie, grazie alla sua originalità e la capacità di coinvolgere come pochi libri. Sicuramente una delle migliori letture dell'anno e che consiglio davvero vivamente!
Ora non mi resta che aspettare Blood of blood e sperare che venga pubblicata anche la novella Iron to Iron incentrata su Luka!

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri