Sortilegio di Rachel Hawkins

Buongiorno lettori,
concludiamo questa settimana con la recensione del capitolo conclusivo della Prodigium (o Hex Hall) Trilogy!
Presto nelle nostre librerie arriverà Magico, il volume spin-off della serie, ma per ora scopriamo come si è conclusa l'avventura di Sophie Mercer.

Titolo originale: Spell Bound
Serie: Hex Hall n°3
Genere: Urban Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 17 Marzo 2016
N°pagine: 256
Trama: Proprio quando Sophie Mercer ha deciso di accettare i suoi straordinari poteri magici, tipici di un demone, il Consiglio glieli toglie. Ora Sophie è indifesa, sola, e in balia dei suoi nemici giurati, i Brannicks, una famiglia di donne guerriere che dà la caccia ai Prodigium. O almeno questo è ciò che Sophie pensa, fino al momento in cui lei stessa non farà una scoperta sorprendente. Le Brannicks sanno che una guerra epocale sta arrivando, e credono Sophie sia l’unico essere abbastanza potente da salvare il mondo. Ma senza la magia, Sophie non è così sicura di sé. Riuscirà a riottenere i suoi poteri prima che sia troppo tardi?
Prima che arrivasse in Italia avevo sentito parlare più e più volte della serie firmata da Rachel Hawking e ora che finalmente anche qui è giunta alla sua conclusione (o quasi visto che tra pochissimo uscirà il romanzo spin-off) posso ringraziare con tutto il cuore la casa editrice NewtonCompton per averci permesso di conoscere Sophie, Archer, Jenna, Cal e la Hex Hall.
Dove eravamo rimasti? Da strega oscura, la nostra protagonista Sophie aveva scoperto di essere in realtà un demone e, negli ultimi capitoli di Maleficio, aveva scoperto che Mrs Casnoff - la direttrice della Hex Hall - insieme alla sorella erano decise a usare i demoni per proteggere i Prodigium dalle Brannick e dall’Occhio di Dio. E proprio a questa “setta” di cacciatori di Prodigium fa parte Archer, il ragazzo di Sophie che in questo romanzo scoprirà di non essere solo demone, ma di discendere anche da qualcun altro.
Gli avvenimenti in Sortilegio si susseguono velocemente (forse proprio un filo troppo) e i nostri protagonisti dovranno trovare il modo di impedire alle sorelle Casnoff di distruggere i Prodigium con i demoni che avrebbero dovuto proteggerli. Inutile dire che avevo immaginato dalle prime pagine come si sarebbe conclusa la storia per uno dei personaggi, forse perché era chiaro che non si stessero aprendo strade alternative, ma lo stile dell’autrice - frizzante e ironico abbastanza da farmi ridacchiare da sola sotto le coperte in alcuni momenti - ripaga e fa dimenticare ogni possibile intuizione e previsione.
Qualche pagina/capitolo in più non avrebbe guastato alla storia, anzi l’avrebbe resa più solida, ma anche così Sortilegio resta una fantastica lettura di magia, amicizia e amore in cui non solo diremo la parola fine alle avventure di Sophie “Mercer” ma in cui si aggiungeranno nuovi personaggi (non entro nello specifico per evitare gli spoiler!) che viene voglia di conoscere… speriamo che in questo ci aiuti Magico, il romanzo spin-off in uscita a maggio.
Quindi, se per qualche strana ragione ancora non avete iniziato questa serie, è il momento di rimediare!

2 commenti :

Nuovo codice commenti
  1. Troppo carina questa serie, l'ho letta anni fa e ho adorato ogni singolo volume *__* Anche lo spin-off è molto carino, peccato che poi la Hawkins si sia fermata al primo volume :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che doveva essere un'altra trilogia ma poi non ha più avuto intenzione di continuarla. Spero solo che non finisca sul più bello :/

      Elimina

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri