In fuga di Kevin Hearne

Oggi ho una mini mini recensione per voi. Domani probabilmente arriverà quella su The One di Kiera Cass (ditemi volete spoiler o no?) ma quest'oggi il protagonista è il baldo druido celtico dalla veneranda età di ventuno… secoli e uno dei miei compulsivi acquisti da ebook Fanucci in offerta di qualche tempo fa.

Titolo originale: Hounded
Serie: The Iron Druid Chronicles, n°1
Editore: Fanucci
Data di pubblicazione: 29 Agosto 2013
N°pagine: 320
Trama: Atticus O'Sullivan, l'ultimo dei druidi, risponde 'ventuno' quando gli chiedono l'età, ma non sono anni, sono secoli. A Tempe, in Arizona, nessuno ha motivo di approfondire: tutti credono al giovanotto irlandese con il braccio tatuato che gestisce tranquillamente la sua libreria dell'occulto. Nessuno sospetta che sia una copertura per un fuggitivo che ha rubato la leggendaria Fragarach, la spada in grado di trapassare qualunque armatura, a un dio celtico che non l'ha presa per niente bene e che gli dà la caccia, sempre più irritato e vendicativo ogni secolo che passa. Ma non si può rimanere nascosti a lungo nell'era di internet, e la divinità furiosa sta per piombare su di lui. Atticus avrà bisogno di tutti i suoi poteri e dell'aiuto della sua eterogenea schiera di amici: dalla seducente dea della morte al premuroso levriero irlandese con cui ha un dialogo costante, fino alla consulenza di uno studio legale di licantropi e vampiri islandesi, sbarcati in America ai tempi di Eric il Rosso…
Mi è sempre piaciuta la mitologia celtica - ma diciamoci la verità, tutta la mitologia! - e avevo puntato questo libro sin da quando si è saputo dalle sua uscita. Ero pronta a presentarmi in libreria per prenderlo… quando ho iniziato a leggere commenti non proprio entusiasti. Dire che mi sono sgonfiata come un palloncino non rende abbastanza l'idea.
A quel punto tra mille altre uscite, impegni universitari e quant'altro ha lasciato perdere e non ci ho pensato più. 
Almeno finché non è andato in offerta. (Dire che ho fatto incetta di ebook in quei fantastici giorni è dir poco.)
Ovviamente poi ho letto mille altri libri prima ma finalmente la scorsa settimana è stata la volta buona.
Atticus O'Sallivan ha scelto accuratamente il luogo in cui vivere: se in Europa e in Asia imbattersi in qualche divinità è all'ordine del giorno, in Arizona Coyote è l'unico di cui preoccuparsi, e anzi, è un ottimo vicino. E questo è un requisito fondamentale quando hai alle calcagna un divinità celtica desiderosa di ucciderti perché lui è stato così sconsiderato di lasciar cadere la sua spada magica in mezzo una battaglia e tu l'hai raccolta.
Se poi hai anche qualche problema con il buon vecchio Thor e una o due streghe… non rimane molta altra scelta che l'espatrio e aprire una libreria dell'occulto.
Atticus mi è piaciuto da morire, con un aplomb degno dei budda esposti nella sua vetrina, ironia, un levriero irlandese di nome Oberon che vuole essere Gengis Khan e che è la vera star del romanzo mi ha tenuto compagnia per una splendida serata e mi è dispiaciuto infinitamente che fosse così breve. 
A conti fatti, le recensioni che avevo letto non gli rendevano giustizia, ricco com'è di simpatia, azione, risate e si prospetta prossimamente romanticismo.
Lo consiglio a chiunque cerci un "urban fantasy" diverso dal solito, con personaggi dai caratteri più disparati e uno stile davvero fluido e travolgente. Certo, resta un romanzo su un druido celtico di duemilacento anni ma, credetemi è davvero carino!


Vi ho invogliato un po' a leggerlo? Spero di si! 
Io non vedo l'ora di leggere il secondo confidando non sia il primo libro di una serie interrotta (anche se nutro forti sospetti riguardo il suo proseguimento), ma che vada, mi armerò di pazienza e google traduttore per cercare di leggere lo slang dell'Arizona!

Alla fine non mi è venuta molto mini questa recensione vero?

5 commenti :

Nuovo codice commenti
  1. Ciao! :D
    Ho comprato l'ebook diverso tempo fa, in inglese! Prima di sapere sarebbe stato anche portato in Italia dalla Fanucci. Spero che la lettura non mi risulti troppo ostica, non avevo proprio pensato allo slang... D:

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Ovviamente non so dirti se è davvero impegnativo in inglese perché non mi ci sono ancora applicata ma chi lo ha fatto mi ha detto che bisogna prenderci un po' la mano ma che per il resto non è troppo difficile ;) io continuerò a sperare che pubblichino anche i prossimi romanzi :D

    RispondiElimina
  3. Io questo libro l'ho adorato!!! *_______________* E concordo su un sacco di cose che hai scritto :) Comunque, nel caso non lo traducessero in italiano, ti anticipo che non è così ostico da leggere in lingua originale: io non ho saputo resistere alla tentazione e ho dovuto leggere anche il secondo (dovevo assolutamente farlo). Però non ho avuto nessun problema con la lingua :)

    RispondiElimina
  4. Dai una splendida notizia sia a me che a Nymeria ;D Ti se sei fermata al secondo o hai continuato? Io ho scoperto che la serie prevede altri due libri a tutti quelli usciti! Se si mantiene sugli stessi standard potrebbe diventare una delle mie serie preferite ;D

    RispondiElimina
  5. Io so che per ora ne sono usciti sette, se non sbaglio, più cinque o sei novelle, ma sono ferma al secondo, anche se ho tutte le intenzioni di continuare :) Il primo mi è piaciuto di più del secondo, ma non di tantissimo: il primo per me è da cinque stelline, il secondo da 4/4,5 e non vedo davvero l'ora di riuscire a continuarla! :)

    RispondiElimina

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri