Talon di Julie Kagawa

Buongiorno lettori!
Chi ha approfittato della festa di ieri per far ponte e godersi una bella lettura?
Presto il blog ospiterà la tappa di un countdown+release party di un romanzo Urban fantasy molto atteso... ma intanto vi propongo la recensione del primo libro della serie!

Titolo originale: Talon
Serie: Talon n°1
Genere: Urban Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Harlequin Mondadori
Data di pubblicazione: 6 Ottobre 2015
N°pagine: 360
Trama: Ci fu un tempo in cui i draghi furono cacciati fino quasi all'estinzione dai cavalieri dell'Ordine di San Giorgio. Da allora, nascosti sotto sembianze umane, i draghi di Talon sopravvissuti al massacro si sono moltiplicati e hanno acquisito maggiore forza e astuzia nel corso dei secoli: non manca molto a quando saranno pronti a diventare i padroni del mondo, senza che gli esseri umani nemmeno se lo immaginino. Ember e Dante Hill sono gli unici esemplari di draghi fratello e sorella, addestrati per infiltrarsi nella società degli uomini. Ember non vede l'ora di vivere come una teenager qualunque e godersi quell'unica estate di libertà che le sarà concessa, prima di ricoprire il ruolo a lei destinato dentro il regno di Talon. Ma l'Ordine è sulle loro tracce per terminare quanto non era stato fatto nel passato: annientarli tutti. Il cacciatore di draghi Garret Xavier Sebastian, però, non può uccidere, a meno che non sia sicuro di aver trovato la propria preda. E niente è certo quando si tratta di Ember Hill.
Quando il romanzo è uscito in Italia, in autunno, io ero presa dallo scrivere la tesi e poi ad affrontare la perdita del papà, per cui non l'avevo mai preso in considerazione. Poi, sono stata coinvolta in un evento per la promozione del secondo volume e mi sono detta "ma si, leggiamolo".
Talon è il primo romanzo della scrittrice Julie Kagawa che leggo - anche se da sempre ho messo gli occhi sulla serie The Iron Fey e spero che presto o tardi possa arrivare in Italia - ma l'idea dei draghi come protagonisti mutaforma mi piaceva un sacco.
Ember e Dante, i nostri draghi, stanno finalmente per godersi i tre mesi di libertà che aspettano da tutta la vita prima di essere addestrati per diventare membri effettivi di Talon, la società dei draghi sparsa in tutto il mondo.
Dopo aver passato tutto la vita nel deserto, il mare della California conquista Ember che sente sempre più forte la pressione dell'unica regola che ha: non trasformarsi e farsi scoprire dagli umani. Perché per quanto i draghi siano una razza antichissima, i loro nemici restano ancora gli umani e in particolare i soldati dell'Ordine di San Giorgio, addestrati tutta la vita a scovare e uccidere draghi.
E proprio due soldati dell'Ordine vengono mandati sulla stessa spiaggia di Ember e Dante per scoprire chi, tra i ragazzi che la frequentano, sia il drago dormiente inviato da Talon per mischiarsi con gli umani.
Quello che i due giovani soldati non si aspettano è che i draghi siano ben tre: Ember, Dante e Riley, un ribelle scappato da Talon.
La trama del romanzo non è tra le più originali in cui mi sia imbattuta e più di qualche volta ho indovinato con ampio margine ciò che sarebbe accaduto, tuttavia si legge con piacere e i draghi trovo siano un'ottima scelta... sarà che da amante del fantasy i draghi ne sono proprio il simbolo migliore e vederli calati in una realtà contemporanea non mi è dispiaciuto.
Da Rogue e i romanzi successivi mi aspetto che tutta la storia prenda una piega più avvincente perché gli elementi per farne una fantastica serie ci sono (protagonisti forti, intrighi e segreti, e un bel triangolo d'amore). Si tratta solo di trovare quello sprint in più che secondo me è mancato in questo primo volume.
Vedremo cosa ci aspetta nel nuovo capitolo, intanto tre stelline e mezzo!

3 commenti :

Nuovo codice commenti
  1. Da come ne hai parlato mi ha ricordato molto "Firelight" di Sophie Jordan, non so dire se sia la bella o la brutta copia, dovrei leggerlo per dirlo XD
    Comunque la trama è davvero simile, non so se lo leggerei :/
    Dal secondo in poi magari migliora! Anche perché di solito i primi libri delle saghe servono più da introduzione che altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, Firelight non l'ho mai letto anche se volevo!
      Io spero davvero migliori rogue, basterebbe davvero un qualcosina in più per conquistarmi!
      Consigli invece la serie della Jordan? :)

      Elimina
    2. L'ho letto ormai quattro anni fa e ricordo poco. Sono andata a leggere le recensioni che avevo scritto e ne avevo un parere tutto sommato positivo. Le uniche cose che non mi avevano convinto erano:
      - la piattezza del primo e del secondo libro
      - le frasi brevi
      - e un po' anche la protagonista che si lamenta dei suoi problemi.
      Al tempo della lettura alla fine avevo giustificato un po' tutto questo, perché presa dalla foga e dall'interesse che provavo per la storia. Però non so, oggi non lo ritengo più chissà quale lettura. Ero più larga di voti, oggi al posto di 4 stelline ne darei 3.
      Diciamo che è una lettura da adolescenti, e se sei un pelino esigente potrebbe non piacerti. Alla luce di come hai giudicato Talon non so se te lo consiglierei :/

      Elimina

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri