Sei il mio buio. Sei la mia luce di J.A. Redmerski

Buongiorno lettori, ecco a voi un'altra recensione della carrellata di libri che lo letto lo scorso weekend.
È il terzo capitolo, seppur completamente autonomo, della - chiamiamola così - trilogia di J.A. Redmerski iniziata con Il confine di un attimo che ho adorato con tutto il cuore.

Titolo originale: Song of the Fireflies
Serie: The Edge of Never, n°3
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: New Adult
Casa editrice: Fabbri
Data di pubblicazione: 14 luglio 2014
N°pagine: 465
Trama: Si può amare tanto da sentirsi mancare il fiato? Tanto da perdersi, da piangere, da urlare? Si può amare troppo? Elias e Bray sono fatti l’uno per l’altra, da sempre. Sono le metà perfette di una meravigliosa unità.
Il loro amore è sbocciato una calda sera d’estate, quando erano solo due bambini, in un prato illuminato da centinaia di lucciole.
Crescendo, però, la paura di soccombere a un rapporto così intenso, così esclusivo da essere quasi insopportabile, li ha allontanati l’uno dall’altra. Finché Bray non si rende conto che Elias è l’unico legame vero della sua vita, l’unica persona che può salvarla dagli abissi in cui sta per sprofondare, e decide di tornare.
Di tornare da lui che, nonostante tutto, non l’ha mai dimenticata. Le cose sono finalmente perfette e la passione che hanno cercato di soffocare in tutti i modi può finalmente vivere di nuovo... Almeno fino a quando una notte fatale non cambia tutto. Bray commette un terribile errore dalle conseguenze drammatiche: potrebbe essere accusata della morte di una ragazza. Il sogno d’amore di Bray ed Elias rischia di andare in frantumi, e i due ragazzi decidono di fuggire. Insieme. Inizia così un’avventura on the road in cui il rischio di perdersi tra alcool, droghe e incontri sbagliati è forse più grande del pericolo da cui stanno scappando. Sono due anime in fuga. Dal passato, da se stessi, dal destino. L’unico rifugio è il loro amore, quell’amore oscuro che li può salvare o perdere.
Il primo amore non si scorda mai. Per Elias e Bray malgrado non se ne siano accorti subito.
Bray e Elias si sono incontrati la prima volta il 4 luglio di diciassette anni prima: Bray era la nuova bambina, un po' spericola e introversa, appena arrivata in città; Elias invece il figlio di due genitori separati che non si mette mai nei guai prima del suo arrivo.
Basta poco perché diventino inseparabili, legati da una amicizia profonda e senza fine che cela al suo interno altri sentimenti.
Passano gli anni e quando Elias cerca di trasformare ciò che hanno in ciò di cui hanno bisogno entrambi, Bray che nasconde anche al suo migliore amico le sue paure e i suoi problemi, scappa lasciandoselo alle spalle pur sapendo di aver fatto l'errore più grande della sua vita.
Passano quattro anni prima che si trovino e riescano a stare insieme. Ma un incidente che cambierà la loro vita li porterà a scappare lontano dalla loro città, in un viaggio on the road, che li porterà a sfiorare le vite di molte persone come Andrew e Camrym - i protagonisti de Il confine di un attimo e Il confine dell'eternità - e conoscersi ancora meglio, in modo ancora più profondo.
Il romanzo si articola tra un continuo cambio di punto di vista tra Bray e Elias (anche se mi è sembrato maggiormente presente quello di quest'ultimo) e un lungo flashback, anch'esso che spaziava tra diversi anni, raccontandoci avvenimenti maggiori e minori delle vite dei protagonisti.
Devo dire che ero un po' preoccupata quando ho iniziato questo romanzo perché Il confine dell'eternità non mi aveva entusiasmato come il primo romanzo e non sapevo cosa aspettarmi. Fortunatamente sono bastate poche pagine per rendermi conto che la mia paura era del tutto infondata: Sei il mio buio. Sei la mia luce è un ottimo romanzo, i cui protagonisti per quanto non possa averli sentiti troppo vicini mi sono piaciuti molto e lo stile che mi aveva conquistato insieme alla storia in Il confine di un attimo è sempre presente.
Se non avete letto i due romanzi precedenti potete tranquillamente leggere quest'ultimo libro senza nessun problema e sono certa che non ve ne pentirete!

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri