Contratto finale di Jennifer Probst

Ogni tanto blogger decide di impuntarsi e di fare di testa sua. Ieri ad esempio, tutta convinta, torno a casa dall'università pronta per scrive finalmente una recensione e… il text editor non funzionava.
Scrivevo, mi mostrava un paio di righe e poi da solo si cancellava tutto!
Dopo diversi tentativi ho deciso che era un segno divino che mi diceva di dedicarmi ad altro e ora eccomi qui!
Visto che le cose scritte sono rimaste tutte al loro posto direi che oggi è la giornata giusta!
E proprio oggi esce il romanzo di cui oggi vi parlerò.

Titolo originale: The Marriage Merger
Serie: Marriage to billionaire, n°4
Editore: Corbaccio
Collana: Romance
Data di pubblicazione: 6 Marzo 2014
N° pagine: 400
Trama: Le sue sorelle hanno avuto un matrimonio da sogno con il loro principe azzurro, ma Giulia Conte no. E nemmeno sembra importarle molto adesso: lavora come top manager nell’azienda di famiglia e questa è la sua vera passione, insieme al suo splendido appartamento di Milano, la città della moda, del lusso e delle nuove tendenze. Ha tutto per essere felice, almeno così crede lei, fino a quando non incontra Sawyer Wells, un uomo d’affari bello da morire che le propone una partnership nella sua catena di raffinatissimi lifestyle hotel. Giulia è reduce da una storia d’amore finita male, e fidarsi dell’amico di suo cognato, con quello sguardo che da solo la indurrebbe a utilizzare in modo assai poco ortodosso la sala riunioni... è una scelta più che rischiosa… Ma con la prospettiva di lanciare l’azienda sul mercato mondiale, troverà il coraggio di mescolare i freddi affari alla forza irresistibile della seduzione erotica?
L'ultima delle sorelle Conte ha dedicato la sua vita a La dolce famiglia, la pasticceria di famiglia, e ha cacciato in un angolo delle sua mente il bisogno di avere qualcuno accanto.
Dopo aver perso un contratto che poteva portare La dolce famiglia all'interno di uno dei più prestigiosi alberghi milanesi le si presenta un'opportunità unica: un contratto in esclusiva con una nuova catena d'hotel di lusso che avranno sedi in punti strategici di gradi città.
È un'offerta unica nella vita… e l'unico problema che presenta è Sawyer Wells.
Amico del cognato Max, è tutto ciò da cui Giulia cerca di allontanarsi: bello, affascinante, potente… il sogno di ogni donna.

Per qualche motivo a me sconosciuto, ero timorosa riguardo questo romanzo. Avevo paura di non riuscire a prendere a cuore Giulia come avevo fatto con le altre protagoniste della serie e non sapevo cosa aspettarmi.
Ma dopo poche pagine ha capito di essermi solamente riempita di dubbi assolutamente inestinti.
Come gli altri libri dei Contratti, anche questo mi ha tenuto incollata alle pagine - anche a dispetto della lezione che dovevo seguire! - fino alla fine. Finora il volume che mi era entrato più nel cuore era stato quello di Carolina e Max, Contratto di passione, ma questo probabilmente mi è piaciuto ancora di più.
Si capisce presto che Giulia non la fredda e gelida donna che mostra al mondo, ma una piena di gioia di vivere e di amare che dopo ripetute delusioni aveva nascosto anche a se stessa.
Sawyer dal canto suo - seguendo un po' i cliché del genere - nasconde dietro la sua maschera d'imprenditore e uomo d'affari, un'infanzia triste, che non smette di tormentalo e di ripresentarsi facendo si che si getti anche lui a testa basta nel lavoro, tenendo lontano da se chiunque gli sia affezionato per paura di deluderlo e ferirlo.
L'unica persona che sembra tenere vicino è Wolfe, il suo giovane assistente - chissà, forse lo rincontreremo in un altro romanzo questo ragazzo? - anche lui dal passato tormentato.

In Contratto finale troveremo battibecchi, corse in moto, sguardi roventi, tre personaggi che formidabili nelle loro paure così come nei loro punti di forza e l'immancabile mamma Conte che ci accompagneranno di pagina in pagina.
E per la prima volta ci saranno due "storie d'amore": quella tra Giulia e Sawyer che dovrà fare i conti con la fragilità e l'insicurezza di lei e le paure di lui, e quella che lega e Sawyer e Wolfe. In un rapporto a metà strada tra quella di un padre e un figlio e quella tra due fratelli, i due dovranno riuscire a sconfiggere le barriere che avevano eretto intorno a se e grazie anche all'aiuto di Giulia diventare una famiglia.

L'unica cosa un po' così, ed elemento che accomuna gli ultimi tre romanzi, è la rappresentazione dell'Italia e della famiglia Conte… decisamente troppo costruita sui preconcetti e le idee che gli americani hanno di noi. Era un aspetto che mi aveva dato molto fastidio già dalla prima volta e non posso dire che sia scemata questa sensazione, tuttavia la storia è davvero ben scritta e costruita - anche se verso la fine un attimo troppo rapida - e si accantona facilmente la questione.
Detto questo non posso che consigliarvi questo libro - e questa serie nel caso non l'abbiate letta - se vi piace il genere o cercate una lettura piacevole, un po' ironica e decisamente sensuale!


E ora domando a voi lettori, chi comprerà oggi il romanzo? O chi deciderà di iniziare la serie?
Io ho deciso che andrò a caccia di quel libretto viola degli incantesimi d'amore… chissà, magari funziona anche per me ;)

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri