Oscure Gioie: Bijoux de Deuil di Virginia de Winter

Ebbene si, sono tornata.
Dopo una sessione d'esami è sempre un impresa eroica per me sia rimettermi a leggere - ho sempre qualche giornata in cui per quanta voglia abbia non riesco a leggere - sia mettermi nuovamente davanti al computer per aggiornare il blog.
Ma dopo una sana settimana di pausa eccomi qui… e ovviamente non potevo che tornare con una recensione dell'ultimo libro della mia autrice preferita!
Per chi se lo fosse perso alcune settimane fa è uscito su Amazon Oscure Gioie. Bijoux de Deuil di Virginia de Winter!
Questa volta l'autrice non ci racconta un nuovo capitolo della sua splendida serie Black Friars - se non la avete letta FATELO! - ma ci propone un romanzo totalmente nuovo e che farà rivivere le atmosfere della Londra vittoriana di Dorian Gray!

Titolo: Oscure Gioie. Bijoux de Deuil
Autore: Virginia De Winter
Editore: Amazon
Data di pubblicazione: febbraio 2014
Pagine: 259
Prezzo: € 1,99 (solo ebook)
Trama: Nell'alta società di Londra si mormora che sia più bello di Dorian Gray e più cinico di suo zio, Lord Henry Wotton. E, in effetti, Sebastian Fane, conte di Darlington, potrebbe dare lezioni di dissolutezza a chiunque.
Durante la sua vita è sempre stato abituato a prendere ciò che vuole: infrange cuori maschili e femminili senza scrupolo alcuno, consumando le passioni con la medesima noncuranza che riserva alle sue sigarette. Ma il corso del suo destino è destinato a mutare quando, in una sordida taverna di Whitechapel, si troverà a incrociare le armi per difendere un giovane sconosciuto.
Raven Armitage è bello e sfuggente, con un accento francese e una voce melodiosa che rendono impossibile non cedere alle sue incantevoli menzogne. Per la prima volta nell'esistenza di Sebastian, sarà qualcun altro a imporre le regole del gioco, accendendo in lui una passione che minaccia di travolgerlo senza possibilità di scampo.
Nella Londra di fine Ottocento, divisa tra la tradizione della nobiltà e l'avvento del futuro, ha così inizio un'indagine pericolosa, una caccia all'uomo tra il lusso delle sale da ballo e lo squallore delle fumerie d'oppio, una lotta senza quartiere contro un nemico che si nutre della magia più oscura e che schiera ai suoi ordini un esercito di morti per arrivare a insidiare anche la vita di Sua Maestà la Regina…
Ormai sapete, se mi seguite da un po', che Virginia de Winter è l'Autrice con la A maiuscola, quella per i cui libri posso fangilare senza ritegno, senza stancarmi e in cui mi rifugio quando ho bisogno conforto e di dimenticare la realtà.
Perché esistono molti autori e autrici in grado di trascinarti nella loro storia, di farti sentire ciò che provano e vedono i personaggi, ma nessuno ci è mai riuscito come Virginia a mio parere.
Non ero sotto le coperte a leggere ma tra le strade di Londra a seguire le vicende, partecipando, sentendo ogni cosa… non avete idea del trauma quando ho sbattuto gli occhi e mi sono ritrovata tra le mani l'ipad e non una tazza di te!
Ma poche parole ed ero già tornata tra le pagine.
Come dicevo questo romanzo nasce dalle pagine, dalle atmosfere, de Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde - che ho pazzamente voglia di rileggere - e con il suo stile per cui vado pazza, la De Winter ha creato un vero gioiello!
Tra salotti dell'alta società, intrighi, pub in vicoli bui, descrizioni particolareggiate e quel pizzico di ironia, Sebastian Fane e Raven Armitage conquistano il lettore.
Intriganti, pericolosi, seducenti.
Sebastian Fane è il conte di Darlington, nipote di Lord Henry Wotton, e si dice che solo Dorian Gray sia più bello di lui.
Raven Armitage è il protetto del Duca di Kendall, un pianista eccezionale, e sempre in mezzo ai guai sembra.
Ma quale mistero lega le sorti di questi due uomini che si muovono sullo sfondo di atmosfere gotiche che permeano le pagine? Ovviamente lo lascio scoprire a voi!
Ma posso dirvi che il romanzo ha un ritmo serrato, la trama si intreccia in mille diversi fili e non lascia andare il lettore fino all'ultima pagina, e anzi si rimane con il desiderio di rileggerlo - una, due, tre volte -, e di avere presto tra le mani un seguito!
Infine, un piccolo appunto. Era la prima volta che leggevo un romanzo slash, e devo dire che ero un po' preoccupata, ma la verità è che mai, mai ho sentito il desiderio di una protagonista che prendesse il posto di uno dei due gentiluomini. Ho adorato ogni singola pagina e se lo leggerete sono certa che lo farete anche voi.
Spero di avervi invogliato a leggere questo romanzo perché è intenso. 
Ed è unico.

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri