Toccare i libri di Jesús Marchamalo

Oggi voglio parlarvi di un libretto e un amore speciale. Toccare i libri in è altro che una dichiarazione per carta e inchiostro, per i libri e le loro pagine e per ciò che significano per noi.
Tra aneddoti, curiosità e storie Jesús Marchamalo chi racconta le vite dei libri di scrittori famosi, studiosi e amici: come li tengono, dove, quanti sono e via dicendo. Ma ci parla anche del libro come oggetto e della sua storia.
Per gli appassionati di bibliofila, ma anche per il semplice lettore (più o meno compulsivo) questo libro non può mancare dagli scaffali, comodini o tasche!

Titolo originale: Tocar los libros

Editore: Ponte alle grazie
Data pubblicazione: 13 Ottobre 2011
N° pagine: 64
ISBN: 9788862203906
Trama: Se vi piace toccare i libri, e lo state facendo anche ora, sapete di cosa parliamo. Libri. Da leggere, da sfogliare, da desiderare e da possedere, da perdere, prestare e regalare. Libri da contare, da sistemare, da classificare. Amici per una vita o incontri di un solo giorno, ricordati per sempre o subito dimenticati; libri illeggibili, letti e riletti...
Nella passeggiata lungo queste pagine incontriamo tanti lettori illustri, curiosiamo nelle loro biblioteche e veniamo a sapere delle loro buone e cattive abitudini di lettura, talvolta così simili alle nostre. Quanti libri è possibile leggere in una vita? In che modo disporli? Come fare quando sono troppi? Ci piacciono di più tenuti come nuovi o un po’ maltrattati? Bisogna davvero leggerli tutti, o certi sono fatti apposta per non esserlo? Jesús Marchamalo racconta gli intrecci e i personaggi della grande storia d’amore fra libri e lettori con la divertita partecipazione di un innamorato che la sa lunga, e argutamente ci ricorda che come tutte le passioni, anche questa dev’essere assaporata con un po’ di sana ironia.
Voto:

E dopo questa dichiarazione faccio la mia!

Nel mio cuore i libri occupano incontrastati il secondo posto: dire che sono una lettrice compulsiva, che penso sempre alle pagine, o vorrei che avere più tempo solo per leggere tutto quello che vorrei è poco.
Amo i libri come oggetti; amo possederli, sfogliargli e ordinarli in mille e più modi. Passo ore ad aggiornare il mio personale catalogo sul computer, ma anche la pagina Anobii, Goodreads e ultimamente Zazie, ma non mi basta mai.
Amo le storie che mi raccontano, sia quando mi conquistano sia quando non lo fanno; quando mi deludono e quando mi eccitano; quando parlano di vita reale, di mondi fantastici o altri libri; quando sono cartacei e quando sono digitali.
Sono una bibliomane, ma anche bibliofila e chi più ne ha più ne metta anche queste parole non bastano per definirmi. La mia passione si estende alle lettere, alla calligrafia, alla tipografia, ai programmi di impaginazione e quelli di scrittura, alle biblioteche.

E voi? Amate i libri?
Sono solo qualcosa da leggere ogni tanto o hanno una parte importante nella vostra vita? Ditemelo nei commenti!

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri