Raivo di Cecilia Randall

Neanche tre giorni fa ero qui a parlarvi del primo capitolo della duologia di Cecilia Randall Seija: probabilmente siete riusciti a capire quanto mi fosse piaciuto malgrado l'alto grado di confusione insito nella mia recensione.
E fortunatamente a pochi giorni da quando ho finito questo primo romanzo ho messo le mani sul secondo e ultimo, Raivo.
Inutile dire che dal momento in cui è finito nel mio iPad (ringrazio ancora la Mondadori per la copia!) c'è stato solo lui… per la serie "toglietemi tutto ma non il mio Raivo"
Si lo so sono senza speranza!

Serie: Millenio di fuoco #2
Genere: Fantasy
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 16 Settembre 2014
N°pagine: 456
Trama: Dopo tante battaglie e peripezie Seija, l'E­roina di Etten, è finalmente riuscita a fuggire dal castello di Raivo, l'umano convertito alla causa dei demoniaci vaivar, che tanta morte e distruzione ha seminato sul suo cammino. Eppure qualcosa in lei è cambiato per sempre. Conosce il motivo per cui Raivo ha voltato le spalle agli umani, accettando di trasformarsi nella creatura che guida gli eserciti dei demoni. Sa che lui, che il mondo adesso teme e chiama "il Traditore", è in realtà il primo a essere stato tradito, secoli prima, il giorno in cui una congiura di palazzo ha sterminato il suo popolo e ucciso la donna che amava. Quella donna identica a lei. Quella donna che lui non ha mai dimenticato. Per questo, adesso che ha perduto le tracce di Seija, è pronto a tutto per ritrovarla. Seija, nel frattempo, come un animale in gabbia, è tenuta lontana dai campi di battaglia, destinata a sposare il principe Lothar di Svevia e a ricompattare le fila degli umani. Ma forse le cose non sono come sembrano. Forse sia nell'alto consiglio degli umani sia in quello dei vaivar, agli ordini della terribile regina Ananta, ci sono forze che cospirano di nuovo per il proprio potere personale, indifferenti all'esito della guerra. Mentre un'attrazione inesorabile come il destino spinge Seija e Raivo alla resa dei conti, tra nemici, amici, traditori, fantasmi del passato e incubi del presente, gli eserciti di uomini e demoni si preparano allo scontro più sanguinoso. Chi vedrà l'alba del nuovo millennio? Dopo avere incantato e appassionato i lettori con Seija arriva Raivo, il secondo e ultimo capitolo di "Millennio di fuoco", la straordinaria saga di amore e morte creata dalla penna magica di una delle più amate autrici di fantasy in Italia.

Probabili spoiler!
Leggete a vostro rischio e pericolo!

Ho una sola parola per descrivere questo libro… M e r a v i g l i o s o.
Davvero, se potessi, in questo momento saluterei tutti e rincomincerei da capo a leggere Seija e Raivo. L'unica cosa che me lo impedisce è la gigantesca pila - virtuale - di libri in attesa di essere letti e che a breve mi crollerà sulla testa se non mi decido a sfoltirla. Ma è comunque altamente probabile che ignori la cosa e segua quello che dice il mio cuore, ossia: "Rileggi Raivo!!!"
La storia riparte a distanza di poche settimane dalla fine di Seija e proprio lei la ritroviamo "prigioniera", per così dire, del castello di Lothar IV di Svevia in attesa di diventare sua moglie il primo giorno del nuovo millennio.
Nei mesi che la separano alla data deve trasformarsi in una perfetta nobildonna cristiana e improvvisamente si rende conto che anche il suo futuro marito si aspetta che abbandoni le armi e la guerra per essere solo una presenza al suo fianco.
Se quindi nel primo libro di questo dittico, il principe di Svevia sembrava un uomo capace di comprendere e apprezzare la nostra eroina per quello che davvero è, in Raivo mi sono ritrovata a sentirmi a disagio con questo personaggio, sperando quasi che gli succedesse qualcosa di brutto prima che costringesse Seija alle nozze.
E dello stesso avviso sembra essere proprio Raivo. Deciso a privare della vita sia il principe che la sua futura sposa si scontra con ripetuti agguati falliti mentre l'inverno e le nevi avanzano sempre di più.
Ma quando finalmente una squadra di manvar mandati da Raivo raggiunge Lothar non è l'unico e un accordo tra nemici verrà siglato per tentare di distruggere in un sol colpo il Traditore.
Da quel momento inizia la fuga di Seija, che insieme a Britte e Ari dovrà rivolgersi proprio al nemico dell'umanità per trovare la salvezza sua e del suo popolo contro quelli che fino a pochi giorni prima considerava i suoi alleati.
In questo romanzo Cecilia Randall si conferma un'autrice assolutamente dotata grazie a una scrittura capace di catturarti e di trasmettere ogni sensazione come se ti trovassi all'interno delle pagine. Le descrizioni dettagliate non risultano di troppo o noiose come si potrebbe temere, anzi, sono uno dei punti di forza di entrambi i romanzi, e permettono, come dicevo di farsi trascinare affianco dei personaggi e vivere in prima persona gli avvenimenti.
Allo stesso mondo Raivo, Seija, Ari, Britte e tutti i personaggi che incontriamo sono ben delineati, forti di una caratterizzazione che non cade nello stereotipo. In particolare Raivo che in questo secondo capitolo che porta il suo nome la fa un po' più da padrone, che incarna la figura di un Cavaliere Nero, crudele si, spinto dalla vendetta ma anche dalla sue debolezze, e che resta comunque un cavaliere, forte del suo onore e di ciò che ritiene essere giusto.
Da parte sua invece Seija è un personaggio ancora più unico: una guerriera, determinata a salvare la sua gente e assicurarle un luogo in cui finalmente vivere, ma anche una nobildonna per quanto pagana. Questo la rende doppiamente mal vista dai cristiani ma permette al personaggio di avere una forza interiore davvero unica.
L'unico appunto che mi sento di fare riguarda la fine, che mi ha lasciato un piccolo senso di "incompleto" che non riesco a decifrare ancora e che mi ha fatto un po' storcere il naso.
Tuttavia questo non  intacca minimamente la mia opinione riguardo al libro che resta uno dei migliori letti in questo anno e che spero fermamente possa piacere anche a voi se non avete ancora avuto occasione di leggerlo!
Seija e Raivo sono qualcosa di unico e imprendibile nel mondo del fantasy, quindi non fateveli scappare!

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri