La trilogia del mare infranto di Joe Abercrombie

Buongiorno lettori,
come vi avevo annunciato sulla pagina Facebook da oggi cercherò di tornare almeno un po' qui sul blog. Sono certa di farcela? Neanche per idea. La perdita del papà e tutto quel che n'è seguito ha messo a dura prova la mia vita tanto da rendere ogni istante difficile come il primo (non vi dico quante lacrime ancora susciti scrivere due righe sciocche come queste).
Ma in tutto questo libri, serie tv e film riescono se non a farmi dimenticare/non pensare/ecc almeno a occupare il tempo e ad andare avanti durante la giornata. E quindi eccomi qui a raccontarvi delle prime letture di questo 2016


Genere: Fantasy
Serie: Mare Infranto
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione
21 ottobre 2014 (Il mezzo re), 17 marzo 2015 (Il mezzo mondo), 8 settembre 2015 (La mezza guerra)
N°pagine
240 (Il mezzo re), 278 (Il mezzo mondo), 284 (La mezza guerra)
Trama (Il mezzo re): Yarvi non aveva mai pensato che sarebbe potuto salire al trono. Nato con una mano deforme è inadatto al combattimento e, nel disprezzo del padre, il re del Gettland, il suo destino è diventare uno dei "ministranti", l'ordine di potenti sacerdoti consiglieri della corona. Ma, proprio la notte che precede l'ultimo esame, Yarvi e la sua maestra, Madre Gundring, sono raggiunti dalla notizia: il padre e il fratello di Yarvi sono morti, uccisi in un agguato ordito da Grom-gil-Gorm, sovrano del Vansterland, regno confinante e nemico. Adesso il re è lui. O mezzo re, per lo meno. Ma la sua vendetta dovrà essere intera. Spinto anche dal volere della madre, la bella e inflessibile Laithlin, Yarvi giura che farà giustizia contro gli assassini di padre e fratello e parte per Vansterland, pronto a dare battaglia. Ma subito cade vittima di un'imboscata e, salvatosi miracolosamente in mare, viene portato al mercato degli schiavi. Qui viene venduto per prestare servizio sulla nave capitanata da Shadikshirram, mercantessa dal cuore nero e la lingua affilata. Solo, nel mare ghiacciato, spogliato del suo lignaggio e incapace di reggere un'ascia o uno scudo, Yarvi potrà contare su una squadra di compagni improbabili e su un'unica vera arma: la sua mente. Basterà per ritornare a casa e portare a compimento la sua vendetta?

Durante il periodo natalizio, tra le offerte del giorno di Amazon (e gli altri store) sono apparsi i romanzi della serie Trilogia del Mare Infranto di Joe Abercrombie su cui avevo gia messo gli occhi da un po' e siccome non sono così tante le offerte ebook targate Mondadori ho sfidato la connessione che avevo all'estero pur di acquistarli. Ed ora, a conti fatti sono stati un ottimo acquisto.
Il fantasy è in mio primo amore nella lettura e ora come non mai sento la necessità di abbandonare i romanzi più romantici in cui la storia d'amore è al centro di tutto per racconti fatti per sognare mondi diversi. La trilogia di Abercrombie in tal senso mi ha soddisfatta per quanto segua l'ormai classico espediente di far fuori tutti i protagonisti, o meglio, gran parte dei personaggio più o meno principali che spuntano tanto caro di George R.R. Martin (e no, questo non mi piace troppo, ora ancora meno di una volta)
Ma veniamo alle storie vere e proprie. In questi tre romanzi, l'autore decide di percorrere le vicende del regno di Gettland sempre più stretto nella morsa del Grande Re del Mare Infranto che da primo tra pari vuole diventare signore di ogni regno, cambiando personaggi in primi piano.
In Mezzo Re le vicende sono narrante da Yarvi, figlio minore e con una mano deforme del Re del Gettland. Cresciuto per entrare nel Ministero, il luogo del potere ecclesiastico ma soprattutto del sapere di questo mondo, si ritrova re dopo la morte del padre e del fratello. Il popolo chiede a gran voce vendetta contro gli assassini, guidati da Grom-gil-Gorm, re e nemico del regno confinante, ma a sue spese Yarvi scoprirà che l'agguato era stato ordinato da qualcuno molto più vicino e anche lui verrà tradito.
Nel Mare Infranto, la società è cresciuta sulle spalle dell'antico popolo degli elfi di cui le rovine delle città sono ricche di manufatti magici e pericoli. Andando avanti nella lettura si capirà come questi elfi siano in realtà future forme della nostra società che è stata distrutta dalla sua scienza e arroganza. Alla fine della società elfica qualche scoppio aveva portato alla scompara di quel popolo e allo spezzarsi di Dio, in tante piccole divinità. è bello vedere come per la sua trilogia Joe Abercrombie abbia capovolto mitologia e società, creando Madre Guerra, Madre Mare e Padre Pace, Padre Terra, e rendendo alle donne il ruolo di custodi principali del sapere e delle finanze di una famiglia. Ma il mondo del Mare infranto è anche un mondo fantasy fatto di battaglie sanguinose, razzie, uccisioni e schiavitù.
E proprio in schiavitù si ritroverà Yarvi dopo essere stato tradito: dovrà affrontare fatiche e un viaggio lungo tutto il mondo prima di compiere la vendetta che aveva giurato davanti agli dei. In ognuno dei tre romanzi questa sarà la forza che guida la mano di Yarvi e che lo farà muovere i personaggi attorno a lui.
In Mezzo Mondo la protagonista principale è Thorn, una ragazza toccata da Madre Guerra che dovrà accettare una sorta di schiavitù per sfuggire alla giustizia e accompagnerà Yarvi fino all'Impero del Sud, l'unico luogo su cui il potere del Gran Re e della sua Ministrante non è ancora così forte. Durante questo viaggio Thorn verrà addestrata a diventare un'assassina, la persona più letale possibile mentre giorno dopo giorno si rafforza remando sulla Vento del Sud, per raggiungere l'imperatrice. Questo secondo romanzo è quello che più mi è piaciuto, forse per l'atmosfera meno battagliosa del romanzo, o per i personaggi, non so dire. In ogni caso sono rimasta conquistata tanto da rimanere invece un po' delusa dal libro conclusivo, Mezza Guerra, dove mi è sembrato mancasse un po' di forza al racconto... o forse è stato solo troppo cruento per me.
In conclusione questa trilogia, che rimanda al Trono di spade e alla saga di Shannara quanto ad ambientazione, è stata una lettura piacevole e insospettata. Se avete occasione e vi piace il "fantasy" più recente questi romanzi fanno per voi.

Il Mezzo Re 

Il Mezzo Mondo

La Mezza Guerra 

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri