I guardiani del giorno di Sergej Luk'janenko

Buon pomeriggio,
eccoci alla seconda giornata dedicata alla serie urban fantasy di Sergej Luk'janenko!
Dopo aver visto come lavora la guardia del Bene ora tocca a quella del Male.

Titolo originale: Дневной дозор (Dnevnoi Dozor)
Serie: Дозоры n°2 (Dozory n°2)
Genere: Urban Fantasy
Target: Adult
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 28 Marzo 2006
N°pagine: 459
Trama: Tra le Forze della Luce e quelle delle Tenebre per centinaia di anni, forse per millenni, si è combattuta una battaglia senza esclusione di colpi, senza né vinti né vincitori. Ora si è giunti a un Grande Patto, una tregua che i corpi speciali degli Altri lottano per far rispettare: i Guardiani della Notte vegliano sui loro avversari nel buio, mentre i seguaci delle Tenebre sono costretti a sorvegliare di giorno gli adepti della Luce. Tra i Guardiani del Giorno vi sono la giovane strega Alisa, che ha perso i suoi poteri ma ha deciso di recuperarli nutrendosi degli incubi dei bambini di un campeggio; il mago Vitalij, che non ricorda più nulla, ma vede crescere il suo potere di giorno in giorno; Edgar, avvocato per le Forze delle Tenebre, costretto a giocare il tutto per tutto in un processo dove è in ballo non solo la sua vita, ma il destino dell'intero genere umano.
Sebbene fossi preparata al fatto che i protagonisti di questa nuova serie fossero i guardiani del giorno, leggere la prima storia dal punto di vista di Alisa mi ha davvero scombussolato.
Gia nel precedente romanzo avevamo avuto modo di incontrare la strega, membro della Guardia del Giorno, e proprio sul finale avevamo visto Anton bloccarla prima che aumentasse i suoi poteri grazie a un amuleto. Dal quella fatidica notte sono passate alcune settimane in cui Alisa ha perso le attenzioni di Zavulon (il grande mago a capo della Guardia) ed è ad un passo dall'esaurire anche tutti i suoi poteri per una missione. Quando questo accade e per la prima volta da molti anni la ragazza si ritrova senza un briciolo di magia, le viene accordata una licenza per "rigenerarsi" presso il campo di pionieri.
Il piano è semplice, riacquistare le forze tramite gli incubi delle bambine che dovrà tenere educatrice e tornare alla guardia quanto prima, ma quando incontra Igor è quasi pronta a cambiare vita pur di passarla accanto un umano. Tuttavia anche il ragazzo ha un segreto e le cose non potranno che precipitare.
Non credevo ma ho amato forse più di ogni altro racconto questo prima dei Guardiani del giorno e, leggere il successivo è stato quanto mai difficile. Dopo la Strega Alisa sarà la volta di un evento impossibile da prevedere, uno Specchio, e torneremo ad incontrare anche gli agenti della guardia della Notte a cui ci eravamo affezionati nel primo romanzo.
Questo secondo volume è un degno seguito di quello precedente e mi ha fatto appassionare sempre più alla storia. Incappare in qualcosa di diverso, sebbene non perfetto, è sempre una gioia e in me accende una voglia irrefrenabile di immergermi in nuovi mondi e nuove storia.
La scrittura di Luk'janenko è sempre caratterizzata da una grande quantità di discorso introspettivi che però tarpano, in minimo modo, la possibilità del lettore di capire effettivamente tutto ci che accade dando per scontato qualche particolare. Questo, se devo essere sincera, è l'unico punto negativo dell'intera serie per me.

0 commenti :

Nuovo codice commenti

Se non volete lasciare un commento ma il post vi è stato utile… schiacciate G+ e condividete il post <3


Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri