Non-morta e nubile Di MaryJanice Davidson

Ogni tanto c'è poco da fare, si trovano libri che sono perfetti per noi in quel momento, e questi lo sono stati sicuramente!
Ho trovato Non-morta e nubile in biblioteca mentre riportavo indietro un libro per scuola. Credo sia stato un caso di amore a prima vista: cinque minuti dopo ero fuori con entrambi i libri - per fortuna - sotto braccio, senza aver letto ne trama ne altre recensioni. Credo di non aver mai fatto un colpo di testa divertente come questo!
Titolo originale: Undead and Unwed
Serie: Undead

Editore: Delos books
Collana: Odissea Vampiri & Paletti n°7
Data di pubblicazione: 13 Febbraio 2012
N° pagine: 300
ISBN: 9788865301913
Trama: Da segretaria appena licenziata a Regina dei Non-Morti...
È stata una settimana infernale per Betsy Taylor. Per prima cosa, perde il lavoro.
Poi, come colpo di grazia, viene uccisa in un incidente d'auto. Ma quello che scoccia davvero (a parte svegliarsi in obitorio vestita con un tailleur rosa e scarpe da quattro soldi, gentile omaggio della sua matrigna), è che a quanto pare non riesce a restar morta.
Ogni notte si alza con un terribile desiderio di sangue, e i suoi nuovi amici hanno la ridicola convinzione che sia la regina dei vampiri e la vogliono aiutare a spodestare il vampiro più odioso degli ultimi cinque secoli. A Betsy non potrebbe importargliene di meno della politica vampiresca, ma loro hanno una potente arma di persuasione: scarpe griffate. Come fa una ragazza che si rispetti a dire di no? E poi c'è Sinclair – un seducente succhiasangue il cui sguardo sexy sembra altrettanto pericoloso di un paletto nel cuore.

La serie Non-morta è qualcosa di devastante: dal momento in cui l'ho aperto e non ho smesso di ridere (cosa di cui avevo decisamente bisogno).

Betsy, la non-morta tirata in questione dal titolo, è una segretaria amante delle scarpe griffate e lievemente vanitosa. Sicuramente non è un pozzo di scienza ma questo non giustifica l'essere licenziate il giorno del proprio compleanno, rincorrere il proprio gatto tra la neve e essere investite da una macchina come ciliegia. E tanto meno svegliarsi in obitorio con scarpe da mercato e taullier rosa!
Dopo aver concluso che farsi trovare non-morta e in quegli abiti era una ragione sufficiente per morire di nuovo inizia una serie di tentativi di suicidio: un salto dal quattro piano, un frontale con un camion, un coltello nel cuore, un abbraccio ai fili dell'alta tensione e una richiesta di omicidio. Quando nessuno di queste cose funziona decide di andare sul classico ossia Chiesa. Ma dopo un'interessante discussione con il pastore e un Padre Nostro a Betsy non resta che tornare a casa e riprendersi le sue scarpe!
Scarpe che la sua perfida matrigna ha rubato anche avendo un numero in meno! Non si toccano le scarpe di una ragazza. Ovviamente tornare dal mondo dai morti tende a causare problemi, specialmente se poi rispondi al telefono. In genere, comunque, mamma e amica prendo bene il ritorno al contrario del padre e della matrigna. E altrettanto bene la prende Marc, il ragazzo che salva dal suicidio che resta più scioccato dal fatto che che lei sia un vampiro.

Ma chiariamo una cosa. Anche se Betsy non l'ha ancora capito lei non è come tutti gli altri vampiri: può resistere alla sete, può nominare il nome di Dio, ha contanti con i parenti, ed è forte anche se appena nata.

Nel frattempo la nostra non-morta preferita fa conoscenza con Nostro, il capo dei Vampiri del luogo. Quando Betsy lo incontra fa la cosa peggiore di tutte, ossia ridere! Crede che tutti siano come lei quindi vederli tutti vestiti di nero, lugubri, e che pendono dalla bocca di un Nostradamus dalla scarsa vistosità le sembra solo uno sciocco teatrino messo su per spaventala.
Il bel e tenebroso Sinclair è anche lui a quel simpatico teatrino e in lei riconosce la regina dei Vampiri tanta attesa. Ma quando cerca di aiutarla lei non la prende molto bene. Cosa volete, una ragazza anche se non morta ha i suoi momenti.

Non voglio svelarvi troppo, vi dico solo che se cercate una lettura frizzante, simpatica e senza troppe pretese, adatto quindi all'estate (ma perchè no, anche agli inverni) questi libri fanno per voi!
Unica nota negativa è che sono ben undici volumi e solo due sono stati pubblicati in italiano... Quindi a meno di non passare alla lettura in lingua sarà una cosa lunga.

Ora non mi resta che sentire cosa ne pensate! Su, andate a leggere!

Dreamless di Josephine Angelini

Titolo originale: Dreamless
Serie: The Awakening

Editore: Giunti Y
Data di pubblicazione: 6 Giugno 2012
N° pagine: 448
ISBN: 9788809770775
Trama: Non ci sono più sogni per Helen, ogni volta che si ad­dormenta è costretta a rag­giun­ge­re l’aldilà. È la prescelta, colei che dovrà discendere agli Inferi e superare prove indicibili per trovare le Furie, liberarle dalla loro ira e rompere il ciclo di faide tra le Case.
In più ogni mattina, quando si risveglia ferita e provata, non trova tregua: deve allenarsi duramente per controllare i suoi poteri e, come se non bastasse, andare a scuola. Sempre più spossata e sofferente, non ha nessuna spalla su cui piangere. Perfino Lucas, diventato freddo e ostile, la respinge. Ma è proprio quando ogni speranza sembra perduta, durante una delle sue estenuanti discese agli Inferi, che Helen si imbatte in Orion, un semi-dio bello come il sole, capace di far tremare la terra oltre che il suo cuore. Divisa fra l’attrazione per il nuovo pretendente e l’amore impossibile per il cugino, Helen si trova a sfidare i suoi limiti e le sue paure. È in gioco il destino dell’umanità intera.

Mi avevano detto che anche in questo libro c'era un triangolo amoroso. Mi è venuti male.
Il mio primo pensiero "no, non è possibile, anche qui": avendo finito da poco il Principe di Cassandra Clare (e non essendo felice di come si sta evolvendo quel rapporto), ho temuto per il peggio.
Gli YA sembrano seguire uno schema: libro uno, incontro a scuola con il nuovo arrivato (declinato in tutte le possibili versioni); libro secondo, lei-lui-l'altro; libro tre, disastri assicurati.
Ora sul primo punto, per quanto ormai l'ho letto fino alla nausea, non ci vedo niente di male, alla fine gli adolescenti una cosa fanno: vanno a scuola. Non si può pretendere chissà quale inventiva per gli incontri di ragazzi che passano 7 ore al giorno a in un edificio tutti assieme.
Ma ultimamente lo schema del secondo libro mi sta stancando. Molto. Così aperto dreamless mi aspettavo un libro di disperazione da parte mia: invece mi sono ricreduta.
Orion ci prova, Helen ci prova, ma la verità è che lei non ha dubbi su chi e cosa vuole: ossia Lucas.
Quindi, si c'è un triangolo, indubbiamente ma non ci sono dubbi su come andrà a finire salvo imprevisti mortali.
Per il resto la storia mi è piaciuta proprio un sacco anche se ci ho messo un po' a ritrovarmi dopo aver cancellato dalla mia mente chi era Pandora ma soprattutto chi era Hector! Come ho fatto a dimenticarmi di Hector?
Ora non vedo l'ora che esca Goddess per scoprire cosa succederà e, anche se ci vorrà un anno, è già nella mia lista dei desideri (subito dopo Clockwork Princess ovviamente)!

Cosa accadrà per voi ai nostri amati "greci nerd" (più il romano, è ovvio) ora che le quattro Case sono unite? Avete qualche idea?

Bookmarks&Quote, #5

Qualche tempo fa, come mezzo mondo ritengo, ho avuto il mio momento Hunger Games. Dopo essermi letta Il canto della rivolta, e ri-letta Huger Games e la Ragazza di fuoco (nell'ordine che ho appena messo) sono stata presa da una delle mie solite voglie di fare e ho sfornato una dozzina di segnalibri sulla serie! Spero vi piacciano!

Probabilmente nei prossimi giorni ne sfornerò altri con i Team (Katniss, Peeta e Gale) e i Distretti!

Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri