Storia di illustri Shadowhunters e abitanti del mondo dei Nascosti di Cassandra Clare e Cassandra Jean

Buongiorno lettori!
eccoci con un'altra recensione (più o meno). Il libro di oggi è un titolo che non può mancare sugli scaffali dei fan di Cassandra Clare!

Titolo originale: An Illustrated History of Notable Shadowhunters and Denizens of Downworld
Serie: Shadowhuters Book Companion
Genere: Urban Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 18 Ottobre 2016
N°pagine: 204
Trama: I personaggi più amati raccontati come mai prima.


Malgrado il titolo questo volume non raccoglie storie - avventure o racconti che sia - quanto piuttosto delle brevi biografie dei personaggi che abbiamo incontrato (e non ancora) nelle quattro serie che, al momento, caratterizzano il mondo Shadowhunter creato da Cassandra Clare: The Mortal Instruments, The Infernal Decives, The Dark Artificies  e The Last Hours, quest'ultimo di cui non è uscito nessun romanzo per adesso.
Ma i personaggi ci sono e le due Cassandra (Clare e Jean) ci regalano una sorta di piccolo manualetto per conoscerli un po' più a fondo tutti e rivelando qua e la qualche curiosità. Ad accompagnare le bibliografie avremo anche delle illustrazioni (alcune belle, altre ahime molto meno) che raffigureranno i personaggi insieme a dei fiori che, secondo l'artista rispecchiano in qualche modo il loro carattere.
Storia di illustri Shadowhunters e abitanti del mondo dei Nascosti non può mancare sugli scaffali di chi ama questa autrice ma non aspettatevi un volume simile a quello delle Cronache di Magnus Bane e delle Cronache dell'Accademia (di cui sto aspettando con ansia il cartaceo). Sarà un libro da prendere, sfogliare e che viene in nostro soccorse se ci siamo distratti e non ricordiamo chi sia questo o quel personaggio ;)


Blog Tour "Il Sentiero del Bosco Incantato" - Estratti

Buon venerdì lettori!
ecco a parlare di un nuovo retelling che presto potrete stringere tra le mani. Nell'attesa ecco per voi qualche estratto che spero stuzzichi la vostra curiosità ;)


Titolo originale: Crimson Bound
Genere: Fantasy, Retelling
Target: Young Adult
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 3 Novembre 2016
N°pagine: 448
Trama: All’età di quindici anni, Rachelle era la migliore allieva di sua zia: aveva appreso le arti magiche e proteggeva il villaggio dalla magia nera. Ma la sua natura impavida la portò ad abbandonare il sentiero sicuro e a inoltrarsi nel bosco, per poter liberare una volta per tutte il suo mondo dalla minaccia dell’oscurità eterna. L’incontro proibito non diede i risultati sperati, e Rachelle fu costretta a fare una scelta terribile che la legò a quello stesso Male che aveva sperato di sconfiggere. Tre anni più tardi, Rachelle ha messo la sua stessa vita al servizio del Regno, combattendo creature mortali nel vano tentativo di espiare la propria colpa. Quando il re le ordina di proteggere il figlio Armand, l’uomo che lei odia con tutta l’anima, Rachelle riesce a farsi aiutare proprio da lui a trovare la spada leggendaria che potrebbe salvarli. Insieme, i due compiranno un viaggio pericoloso attraverso l’opulenza e le insidie delle élite di corte, dove non possono fidarsi di nessuno. Inaspettatamente alleati, Rachelle e Armand scopriranno l’esistenza di pericolosi, giganteschi complotti e magia occulta… e un amore che potrebbe essere la loro rovina. All’interno di un palazzo maestoso costruito su ricchezze incredibili e segreti pericolosi, riuscirà Rachelle a fermare l’arrivo di una notte senza fine?


Ecco qui gli estratti sotto forma di segnalibri! Vi piacciono? Per stamparli e usarli nella vostra lettura aprite l'immagine in un nuovo pannello (o pagina) e scaricatela in grande ;)
Non mi resta che augurarvi nuova lettura e chiedervi se questi stralci vi hanno incuriosito oppure no.


Mi raccomando, continuate a seguire il blog tour e, se non lo avete ancora fatto, commentate anche le tappe precedenti!




The Quick di Lauren Owen

Buongiorno lettori!
ecco con una nuova recensione che rispolvera niente meno che i vampiri!

Titolo originale: The Quick
Genere: Urban Fantasy
Target: Adult
Editore: Fazi
Data di pubblicazione: 22 Settembre 2016
N°pagine: 499
Trama: Inghilterra, fine Ottocento. James e Charlotte sono due fratelli orfani che vivono in una dimora signorile sperduta nella campagna inglese. Una volta cresciuti le loro strade si dividono: James, timido aspirante scrittore, terminati gli studi a Oxford divide l'appartamento in affitto a Londra con un affascinante giovane aristocratico. Grazie alle conoscenze del ragazzo, viene introdotto nei salotti dell'alta società e trova l'amore dove non se lo sarebbe mai aspettato. Poi, improvvisamente, scompare senza lasciare traccia. Preoccupata e determinata a trovarlo, la sorella Charlotte parte per Londra e s'immerge nelle tetre atmosfere della città industriale, dove scopre l'esistenza di un mondo segreto, popolato da personaggi incredibili e loschi che vivono ai margini della città. Un mondo in cui i confini della realtà hanno assunto forme tutte nuove. Per lei si apriranno le imponenti porte di una delle istituzioni più autorevoli e impenetrabili del paese: l'AEgolius club, luogo di ritrovo degli uomini più ambiziosi e pericolosi d'Inghilterra, cupo circolo d'élite che cela mille segreti, uno più terrificante dell'altro.
L'idea di una storia "vittoriana" di vampiri mi ispirava troppo quindi non potevo assolutamente non leggere The Quick. Appena la mia TBR si è svuotata a sufficienza mi ci sono fiondata e ne sono emersa solo ora!
Perché pur essendo un libro che davvero mi ha conquistato è ricco di quella magia che secondo me è propria dei romanzi vittoriani che ti tengono prigionieri del loro mondo per giorni e giorni. Certo a tratti sembra di leggere tantissimi e non si arriva neanche a metà del romanzo ma vale ogni serata di lettura che ci regalerà.
Come ho già detto giusto due volte, l'atmosfera di questo libro è quello della Londra di fine secolo, tra club esclusivi, quartieri in mano a bande poco raccomandabili di vampiri e giovanotti che studiano al college. Il nostro protagonista, James, è proprio uno di questi giovani che, finiti gli anni al college, arriva nella capitale per intraprendere il mestiere dello scrittore. Al suo fianco c'è il suo coinquilino Christopher Paige, perdigiorno di professione, non ben visto dalla propria famiglia.
Questo volume è un romanzo corale, fatto di più voci - non solo James, ma anche i vampiri dei bassifondi, i taccuini Augustus Mould e altre storie  - che si intrecciano a vari livelli portando avanti la comune narrazione permettendoci di entrare prima o poi nella testa di ogni personaggio, scoprendo il suo passato e cosa lo ha condotto a incontrare gli altri attori di questo racconto.
Consiglio davvero di leggere questo romanzo a chi ha sempre amato il genere urban, i vampiri, e cerca qualcosa da sapore più classico!


Fangirl di Rainbow Rowell

Buongiorno lettori!
come procedono le letture? Oggi vi lascio la recensione di un titolo che si è atteso a lungo in Italia e che parla decisamente agli amanti di libri!

Titolo originale: Fangirl
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: New Adult
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 18 Ottobre 2016
N°pagine: 516
Trama: Una ragazza timida che scrive storie d'amore lo saprà riconoscere quando se lo troverà davanti?
Approdata all'università, dove la sua gemella Wren vuole solo divertirsi tra party, alcool e ragazzi, la timidissima Cath si trova sola per la prima volta e si rinchiude nella sua stanza a scrivere la fanfiction di cui migliaia di fan attendono il seguito.
Ma una compagna di stanza scontrosa con il suo ragazzo carino che le sta sempre intorno, una professoressa di scrittura creativa che pensa che le fanfiction siano solo un plagio, e un affascinante aspirante scrittore che vuole lavorare con lei, obbligheranno Cath ad affrontare la sua nuova vita…
Alzi la mano chi è una fangirl (o un fanboy)!
Tutti noi lettori prima o poi siamo incappatti in un romanzo, in una storia da cui non volevamo più uscire. Si rileggono i libri, ci si informa sui seguiti, si stalkerano i librai i giorni prima dell'uscita dei suddetti... e se si ha la vena scrittevole si scrivono fanfiction. Questo è quello che fa Cath, la fan numero uno di Simon Swon e sua più autorevole fanwriter.
Fenomeno editoriale mondiale, la serie di Gemma T. Leslie ha conquistato talmente tanto le due gemelle Cath e Wren che, anche al college ancora non abbandonano quel mondo, o quantomeno Cath la cui fanfiction Carry On, Simon rappresenta tutto. Ha un numero di fan quasi pari alla serie originale, viene letta in tutto il mondo e per quasi tutti rappresenta il vero ottavo romanzo di Simon Swon in uscita quell'anno.
Cath ha sempre amato scrivere - le sue fanfiction ne sono la prova - ma malgrado gi sforzi sente che l'università non è il suo posto. Iscritta insieme alla gemella alla University of Nebraska si ritrova improvvisamente sola quando Wren decide di dare un taglio alla questione "gemelle uguali sempre insieme", scegliendo una compagna di stanza differente e una vita da matricola fatta di feste ogni sera. Vita questa che non fa per niente al caso di Cath, che preferisce di gran lunga una serata a casa in compagnia del suo portatile e della sua storia.
A tirarla fuori dal suo isolamento ci penserà la sua compagna di stanza Reagan... e soprattutto Levi, uno dei ragazzi di quest'ultima.
Che dire, ho letto Fangirl tutto d'un fiato malgrado crollassi dal sonno. Fangirl è il Libro, non ci sono altre parole per descriverlo. Come dicevo all'inizio della recensione per tutti noi c'è un mondo che non lasceremo e leggere di qualcuno come noi è allo stesso tempo divertente e terrificante: ti viene da pensare, "oddio anche io faccio così?" (per quanto mi riguarda la risposta è stata si, ahimè).
Il mondo delle fanfiction è bellissimo e racchiude autentici capolavori che a volte sono migliori dei libri/film/serietv originali da cui partono. Il fenomeno dei romanzi rielaborati da quest'ultime è sempre più diffuso (con risultati molto diversi) ci da uno spaccato di come sia davvero florido questo mondo, ricco di persone, amicizie e sogni. Tuttavia non deve neanche diventare il nostro unico universo, allontandoci sempre più dalla vita vera, può essere il nostro rifugio ma non la nostra casa.
Cath dovrà affrontare cosa per lei significa scrivere e cosa vuole per se, decidendo se fidarsi o no delle persone.
Un libro davvero carino, spiritoso e illuminante. Fossi in voi non me lo perderei, vi regalerà delle magnifiche ore di lettura (e Levi vi farà vedere tutto con gli occhiali rosa a cuoricino ;D)

[Speciale] La spia del mare di Virginia de Winter

Buongiorno lettori!
eccoci all'evento che sto ormai preparando dalla scorsa primavera e che nelle ultime settimane ha preso forma grazie a una formidabile squadra di blogger: lo speciale dedicato a La spia del Mare, nuovo romanzo di Virginia de Winter!


Non blogtour, non solo questo ma molto molto di più!
Vi terremmo compagnia per ben un mese con tappe di approfondimento, lettura in compagnia e un gioco che vi permetterà di vincere qualcosa di veramente... gustoso ;)
Parliamo un attimo del libro e poi vediamo più in dettaglio questo speciale!

Genere: Storico, Urban Fantasy
Target: Adult
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 25 Ottobre 2016
N°pagine: 408
Trama: Venezia, 1741. Cordelia Sheffield è una spia inglese, bella, intelligente e letale. Cassandra Giustinian invece è una nobile veneziana dalla grazia incantevole, colpita da una misteriosa malattia. Nessuno sa che sono gemelle, che dividono un'unica vita e l'amore per lo stesso uomo: lo splendido Cassian d'Armer, una spia del Doge, tormentato da un passato di guerra e violenza. Quando gli Inquisitori della Serenissima allungheranno le loro ombre sui segreti dei Giustinian, Cassian rischierà ogni cosa per salvare dalla morte la donna che ama. La lotta lo legherà fatalmente a tre uomini: un nobile francese fuggito dalla Corte di Versailles, un pari di Spagna in esilio volontario e un giovane abate, Giacomo Casanova, perfetto spadaccino e donnaiolo impenitente che li guiderà attraverso le calli e i balli fastosi, nella frenesia del meraviglioso carnevale veneziano. Agenti segreti e alchimisti, crudeli assassini coi volti della Commedia dell'Arte convergono nella Serenissima e danno avvio a un pericoloso gioco di spie, alla ricerca di un mistero sepolto sul fondo della laguna, dove una fanciulla dorme in una bara di cristallo, custode di un segreto che potrebbe far vacillare l'esistenza stessa della Repubblica di Venezia.
E ora veniamo a noi.
Come dicevo più su lo speciale vi terrà compagnia per un mese iniziando oggi e finendo il 25 con una tappa comune a tutti i blog. Poi ci divideremo tra quelli dedicati agli approfondimenti che avranno il banner come quello qui sopra ma con su scritto Blogtour e quelli che leggeranno con voi La spia del mare che invece avrà il banner ReadAlong.
Vi lascio il calendario così potete già segnarvi le date e correre in libreria per prendere il libro!



Ma non è finita qui! Perché intrecciato a questi due eventi ci sarà un Booktag che metterà a prova le vostre doti fotografiche con due soggetti per cui abbiamo - o proveremo - un autentico amore: La spia del mare e la cioccolata.
Non temete non siamo pazze (o forse si, chi più dirlo xD) quando finalmente avrete tra le mani la vostra copia e inizierete la lettura capirete perché la cioccolata ;)

COSA VI SARÀ RICHIESTO?
Dovrete fotografare il libro in vostro possesso insieme a della cioccolata: bianca, fondente, al latte, a barretta, calda, a goccie, o come vogliate (l'importante è che sia cioccolata!)
Semplice vero?
Tutto questo perché? Non solo perché siamo fan della cioccolata e vogliamo tappezzare il web di foto de La spia del mare;)
Questo tema bizzarro è stato scelto per permettervi di vincere una cioccolata calda!
Ogni tappa del Blogtour e della ReadAlong fornirà un abbinamento cioccolata-personaggio e un hashtag che dovrete usare - su Instagram, Facebook e ovunque postiate la vostra foto - per provare a vincere la cioccolata! La foto più bella vincerà il premio.
Avrete modo di tentare la fortuna con una o più abbinamenti, avendo così più possibilità, l'importante è usare l'hashtag giusto e foto diverse.
(Spero sia tutto chiaro, sennò chiedete! Il succo è, fate foto e potrete vincere una cioccolata che vi porterà, almeno con il gusto, al Florian insieme a un personaggio del libro!)

Vi piace l'idea? Spero tanto di si.
Noi siamo entusiaste e non vediamo l'ora di condivide con voi l'amore per questo libro! Mi raccomando, fateci sapere se partecipate, commentate e, se vi va, condividente sui social perché più siamo più ci divertiremo ;)
Non mancate il 31 ottobre per commentare con noi i primi 10 capitoli!


E nel frattempo, raggiungeteci nel gruppo Facebook per iniziare a conoscerci! Cliccate sull'immagine per unirvi a noi ^_^

Bye Bye Blackbird di Jesper Stein

Buongiorno lettori!
Ecco con l'appuntamento col giallo di Liber Arcanus. Dopo un periodo di calma, c'è stato un mese ricco di uscite fantastiche - grazie a Marsilio *-* - di cui Bye Bye Blackbird non è ancora l'ultima!
Intanto siete pronti a riaffiancare Axel Steen?

Titolo originale: Bye Bye Blackbird
Serie: Axel Steen n°2
Genere: Giallo
Target: Adult
Editore: Marsilio
Data di pubblicazione: 15 Settembre 2016
N°pagine: 430
Trama: Axel Steen, l’ispettore più spregiudicato e irriverente del corpo di polizia danese, è tormentato da ricordi che non vogliono lasciarlo in pace. In un’estate particolarmente calda, una denuncia per stupro ha riaperto un vecchio caso di omicidio mai risolto: una ragazza di diciotto anni, strangolata e ripescata in un laghetto di Ørstedspark, l’area verde più hot di Copenaghen. Un caso che per Axel è diventato un’ossessione e che, quattro anni prima, gli aveva rovinato il matrimonio ed era quasi costato la vita a sua figlia.
Pochi confronti, trascurati nel tempo per incuria della polizia e diffidenza delle vittime, gli bastano per mettere in relazione tra loro diversi episodi di violenza analoghi: il bilancio è di dodici anni di stupri e un assassinio. Potrebbe essere il caso più importante che l’anticrimine abbia mai avuto per le mani.
L’indagine lungo i labirinti bui dell’alternativo quartiere di Nørrebro, sulle orme di un criminale seriale, diventa per Axel una questione di sopravvivenza. Spinto dal desiderio di riparare qualcosa di sbagliato, si getta in una frenetica caccia al colpevole con la rabbia – e i metodi non necessariamente allineati – che delinquenti e colleghi conoscono bene.
Uno sbirro che fuma hashish, con la costante paura di morire, che vuole mettere un punto a quelle orribili storie di abuso e abbandono, sperando di riportare l’ordine. Per le strade e dentro di sé.
E’ finalmente uscito il secondo episodio della serie di Axel Steen, detective danese dalla personalità cupa e problematica, ossessionato dal lavoro, alle prese con frequenti attacchi di panico sotto forma di sospetti infarti che cerca di curare nell’oblio dell’hashish, sgarbato anche con molti suoi colleghi, a tratti uno psicopatico violento.
Il racconto ha inizio con una telefonata che porta Axel indietro nel tempo, il DNA di un attuale caso di strupro, siamo nel 2008, è collegato a quello del caso irrisolto di Marie Schmidt, soli diciotto anni, il cui corpo era stato ritrovato in profondità nel lago di Ørstedspark, a Copenhagen nel 2004.
Questo omicidio, nelle cui indagini Axel si era buttato all’epoca a capofitto, fino alla distruzione del proprio matrimonio e all’allontanamento della figlia, che ora vede molto poco, ancora lo ossessiona.

Per Axel è giunto dunque il tempo di riaprire quel caso, rituffandosi con la stessa energia e tornando a scavare in un passato doloroso che ha bisogno di risposte, mettendo finalmente a tacere molti fantasmi.
Nella sua ricerca Axel si scontrerà non solo con molti colleghi ma anche con l’atteggiamento di sfiducia che molti poliziotti, anche donne, dimostrano verso le vittime di stupro. Caparbio nelle sue indagini, irrispettoso degli ordini dei superiori, impegnati a tenere sotto controllo i costi delle indagini e la stampa, farà emergere un modus operandi che dura da più anni e che vede un sadico violentatore aggirarsi indisturbato nella tranquilla Copenaghen.
Al fianco di Axel compare, inaspettatamente, il nuovo compagno della moglie, il giurista Jens Jessen, ora vicedirettore del corpo di polizia di Copenhagen. Questa vicinanza renderà concreta la gelosia e la rabbia di Axel, anche se poi, nonostante la reciproca diffidenza, i due si troveranno a condividere i momenti cruciali dell’indagine.
Il racconto è sviluppato con maestria, ci sono vari livelli mai completamente svelati, i personaggi vengono descritti sia professionalmente che intimamente, con tutte le loro paure, difetti e modi d'essere.
La conoscenza del detective Axel e della sua storia personale si fa sempre più approfondita e lucida: i suoi sogni di tornare con la moglie, il suo affetto profondo per la figlia Emma, le sue storie con altre donne, dalle quali rifugge non appena vogliono scalfire la sua superficie granitica, appena vogliono conoscerlo nel profondo.
Manca forse la violenza diffusa del primo libro, quella messa in atto dallo stupratore è una violenza molto più che fisica, anche se il contesto dell’estate copenaghese è pur sempre cupo come nei migliori gialli nordici.
Infine due parole sul titolo.
Fin dalle prime pagine scopriamo che Blackbird è il soprannome di Marie Schmidt, il cui omicidio segna l’inizio del libro e della storia. Potrebbe dunque essere inteso come un nostalgico addio che Axel può finalmente dare a Marie una volta chiuso il suo caso, rasserenato dal senso di giustizia e pace interiore.
Il riferimento principale è invece alla canzone jazz, interpretata da Chet Baker di omonimo titolo: le note della canzone fanno da sottofondo alle svariate emozioni che la lettura di questo libro dà, una malinconia che non rimane cieca alla speranza e all’opportunità di andare avanti.

[Blogtour] Illuminae - Presentazione

Buongiorno lettori!
Ecco con un nuovo blogtour dedicato agli amanti della fantascienza!
Ultimamente mi sono avvicinata - finalmente - a questo genere, non limitandomi ai distopici e Illuminae mi ha subito stizzicato e incuriosito!
Pronti a scoprirlo in questo speciale?



Titolo originale: Illuminae
Serie: Illuminae n°1
Genere: Fantascienza
Target: Young Adult
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 18 ottobre 2016
N°pagine: 400
Trama: Questa mattina Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare oggi. Questo pomeriggio il suo pianeta è stato invaso.
Anno 2575, due megacorporation si fanno la guerra per Kerenza, un pianeta che è poco più di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell'universo. Purtroppo nessuno ha pensato di avvertire gli abitanti di quel pianeta dell'imminente attacco. Bersagliati dal fuoco nemico, i due neo ex, Kady ed Ezra, trovano riparo su due astronavi che si stanno occupando dell'evacuazione.
Ma l'invasione di Kerenza non è che l'inizio...
Cosa aspettarvi da questo blogtour? Ci saranno approfondimenti, interviste e recensione... ed oggi una piccola anteprima della prima pagina!

Non fatevi dissuadere dal costo del libro, è tutto fortemente illustrato e meriterà ogni vostro centesimo!
Vi do appuntamento a dopodomani 20 ottobre su She was in Wonderland, non mancate!



Come ultima cosa vi lascio le regole per provare a vincere una copia digitale o una collana a tema realizzata da Lorena LG Design!
- Seguire i blog 
- Commentare le varie tappe
Buona fortuna a tutti!


[Robin Hobb Recap] Trilogia di Fitz e il Matto

Buongiorno lettori!
Ecco qui all'ultima tappa di questo super Recap dedicato alle trilogie che compongo la serie Realms of the Elderlings.
Partendo da Lungavista, ai mercanti di Borgomago, all'Uomo Ambrato, alle Giungle della Pioggia per finire con le ultime vicende di Fitz e il Matto, il cui secondo volume è proprio L'assassino. La vendetta in uscita il 29 novembre.
Oggi vi proporrò il recap de Il ritorno, siete pronti?



Titolo originale: Fool's Assassin
Serie: The Fitz and The Fool Trilogy n°1, Realms of the Elderlings n°14
Genere: Fantasy
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 17 Novembre 2015, 4 ottobre 2016
N°pagine: 594


Sono passati molti anni da quando FiztChevalier è divenuto Tom Lo Striato. Da dieci anni ha lasciato Castelcervo per raggiungere Giuncheto dove vive come il marito di Molly, la donna che ha sempre amato e che ha sposato dopo la morte di suo marito Burrich.
Se i primi anni ha dovuto riconquistare il suo amore dopo averle fatto credere di essere morto, quelli successivi saranno i migliori di Fitz. Certo, il dolore per la morte di Occhi-di-Notte e la sparizione del Matto non svanisce ma l'assassino Lungavista ama la sua nuova vita e accantona in un angolo della mente il misterioso arrivo di una messaggera, di tre menestrelli e la loro sparizione durante la notte della Festa d'Inverno.
Gli anni passano veloci e tutti i figli di Molly lasciano la tenuta. Ci vuole del tempo per abituarsi alla casa vuota ma finalmente tra Fitz e la sua amata hanno ritrovato a complicità, malgrado gli anni lascino sempre più i loro segni su Molly. L'improvvisa caduta di Umbra e l'impossibilità di guarirlo con l'Arte come Burrich tanti anni prima spingono Tom a usare le Pietre Testimoni per arrivare a Castelcervo per tentare di salvarlo. Una volta lì scoprirà che Stella d'Autunno continua le sue ricerche sull'Arte senza il supporto della confraternita e una volta guarito da Fitz tenterà ancora una volta, insieme a Urtica, di convincerlo a rimanere per alcuni periodi a palazzo.
Ma Tom tornerà ancora una volta a Giuncheto dove l'aspetta Molly che, improvvisamente, svelerà a Fitz di aspettare un figlio. Da quel momento la vita del nostro protagonista precipiterà nel dolore convito che la moglie, ormai da molti anni non più fertile, sia impazzita e il peso del tempo le abbia donato fantasie. Concorda con lui la figlia Urtica ma tutto cambierà quando, due anni dopo la notizia, Molly partorirà una minuscola bambina, bionda e con gli occhi azzurri in un regno dove tutti sono bruni.


Una nuova Lungavista, che potrebbe essere privata della sua libertà se portasse questo nome, ma alla sua vista, così chiara e minuscola, tutti la credono destinata a morire entro pochi mesi. Invece Ape, seppur a poco a poco cresce, muta e spaventata dal padre ma sempre appresso alla madre preoccupata per lei.
Ma gli anni passavano e la bambina cresceva seppur poco e in grado di farsi capire dalla madre con uno linguaggio tutto suo. Se da un lato questo faceva si che sembrasse una ritardata, dall'altro lato Fitz e Molly si accorgevano di quanto fosse rapida nell'apprendimento e abile nel disegno e nella scrittura.
A metà del libro sentiremo la voce di Ape per la prima volta, sia perché parlerà, sia perché diventerà una narratrice insieme a Fitz i cui capitoli si alterneranno con quelli della figlia. E sarà proprio nel primo capitolo narrato della sua voce che vedremo la morte di Molly. Un attacco di cuore la porterà via alla sua famiglia facendo precipitare Fitz in un baratro da cui riuscirà a emergere solamente quando Urtica cercherà di portare a Casterlcervo Ape.
Solo la promessa di crescerla come merita e la prova che Ape sappia parlare permettono a Tom di restare a Giuncheto insieme alla figlia. Inizieranno anni difficili, in cui i due dovranno costruire un rapporto che fino alla morte di Molly non esisteva a causa della sensibilità all'Arte della piccola. Spesso, il nostro assassino, sentirà di aver sbagliato qualcosa con Ape, anche una volta diventati veramente padre e figlia, soprattutto quando, per ordine di Umbra accoglierà due giovani in casa propria. Sciò e FitzVigilante, il giovane apprendista assassino che anni prima era stato mandato a "uccidere" Ape poco prima della sua presentazione alla regina Kettricken.
Da quando i due giovani arriveranno a Giuncheto tutto sembrerà peggiorare sempre di più con il misterioso ritrovamento di un'altra messaggera ferita a morte - come quella di tanti anni prima - che porta una notizia del Matto, che implora Fitz di trovare e proteggere il figlio che non pensava di avere; i sogni di Ape che sembrano molto simili a quelli del Profeta Bianco; le scelte sbagliate di Fitz nei confronti della figlia e il suo lato di assassino che torna in superficie spaventato chi gli sta intorno fino a coinvolgere direttamente Ape.
Per tentare di ricucire i rapporti Tom porterà la figlia a fare gli acquisti per la Festa di Natale ma quando li, accoltellerà il Matto convinto che sia un mendicante che sta facendo male ad Ape, sarà costretto a lasciarla nelle mani di Sciò e FitzVigilante che per lei non provano alcun affetto o lealtà. 
E mentre a Castelcervo Fitz cura e ascolta cosa è successo nei lunghi anni di separazione dal Matto, a Giuncheto arrivano i pallidi e strani assassini delle messaggere. Cercano il Figlio Inaspettato e non si fanno scrupolo ad ammazzare e torturare. Mentre l'assassino Lungavista è lontano dalla sua dimora salirà il fumo denso di un incendio e Ape, cattura, riconoscerà negli uomini giunti a Giuncheto la sua famiglia, qualcuno che la desidera... e andrà via con loro.

Ok, sono stata mooolto lunga in questo recap! Spero di aver detto ogni cosa e soprattutto che vi sia utile quando si potrà finalmente leggere la Vendetta.
Di questo romanzo posso dire che alcuni aspetti non mi hanno convinto troppo - tipo i molti anni che passano - ma allo stesso tempo l'ho amato e non vedo l'ora di proseguire la lettura.


Robin Hobb è una delle migliori autrici fantasy in circolazione che dovete assolutamente leggere. È in grado di creare storie e trame che vi cattureranno e di cui non ne avrete mai abbastanza.
Confido che presto alcune delle sue serie assolutamente introvabili possano nuovamente trovare posto sugli scaffali perché meritano molto più di alcune serie gettonate degli ultimi anni.

Detto ciò, vi saluto e vi lascio con il prossimo appuntamento a inizio novembre in cui conosceremo meglio l'autrice!
Voi continuate a seguirci, commentando e se vi va condividendo le iniziative perché ci saranno per due premi in palio per voi.
Mi raccomando, non mancante!



Aspettando te di Jennifer Probst

Buon giorno lettori!
Come va? Oggi vi parlo dell'ultimo romanzo di una delle mie autrici romance preferite!

Titolo originale: Searching for Always
Serie: Searching for n°4
Genere: Contemporaneo, Romance
Target: Adult
Editore: Corbaccio
Data di pubblicazione: 6 Ottobre 2016
N°pagine: 291
Trama: Arilyn Meadows sa come liberare gli altri dallo stress, ma ormai è oberata dalle attività che svolge: oltre a essere consulente nell’agenzia Kinnections, è anche insegnante di yoga, volontaria in un rifugio di cani abbandonati, terapeuta per la gestione della rabbia e unico sostegno dell’amatissimo nonno. Non le rimane molto tempo per trovare lei la vera l’anima gemella, e quando sorprende il suo fidanzato e compagno di yoga in una posizione alquanto compromettente, decide di troncare con il fidanzato e di affogare il suo dolore nel lavoro, assumendo, oltre a tutto il resto, un incarico veramente difficile: quello di insegnare l’autocontrollo a un poliziotto eccessivamente manesco con i criminali. E Stone Petty non è certo un tipo facile ed è lontanissimo dagli ideali di armonia e serenità di Arilyn: certo la mascolinità e l’erotismo che emana non la lascia indifferente e chissà che lo yoga non possa essere un buon punto di partenza per ottenere un successo non solo professionale…
Ero convinta di aver letto tutti i libri di Jennifer Probst, quindi quando è uscito Aspettando Te credevo di avere le traveggole. Ho controllato tre quattro volte le trame dei romanzi che avevo per assicurarmi che non si fossero sbagliati (come se la casa editrice potesse dimenticarsi di aver già tradotto un libro xD)
Quindi, una volta avuto tra le mani e con in animo di leggere romance mi sono lanciata nella lettura.
Delle tre socie (e amiche) della Kinnections connections, Arilyn era quella che mi convinceva meno, tutta Yoga, posata e tranquilla. Mi dava la sensazione di un personaggio che aveva bisogno di una svegliata ma non propensa ad accettarla. Oltre a starmi genericamente antipatica a pelle.
Leggendo Aspettando te mi sono ricreduta (magari non al 100% ma a sufficienza per apprezzare questo personaggio) e ho amato la coppia Arilyn e Stone Petty. Dalle premesse era chiaro si sarebbero rivelati una coppia esplosiva, non solo per lo stile che caratterizza l'autrice che ama accoppiare personaggi quanto mai diversi, ma proprio per i loro trascorsi e modi.
Aspettando te si legge tutto d'un fiato, perfetto per allentare la tensione e lo stress di una settimana lavorativa, svagandosi per qualche ora in tranquillità su un divano comodo con una tazza di te.
Jennifer Probst si conferma una delle mie autrici romance preferite con il giusto bilanciamento tra trama, vera e proprio, e intreccio amoroso.

Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri