La battaglia dei pugnali di Marie Lu

Buon pomeriggio lettori!
Oggi vi propongo la recensione di un libro che davvero non può mancare assolutamente sui vostri scaffali!

Titolo originale: The Young Elites
Serie: The Young Elites n°1
Genere: Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Newton&Compton
Data di pubblicazione: 14 Aprile 2016
N°pagine: 352
Trama: Adelina Amouteru è una sopravvissuta. Dieci anni fa il suo Paese è stato colpito da un’epidemia. Sono morti quasi tutti, e i pochi bambini rimasti in vita sono stati marchiati per sempre dalla malattia. I bei capelli corvini di Adelina sono diventati color argento, le sue ciglia bianche, e l’occhio sinistro è sostituito da una brutta cicatrice. Il suo crudele padre la considera un’appestata, una maledizione per la casata degli Amouteru. Ma i sopravvissuti hanno acquisito anche straordinari poteri magici, per questo la popolazione li chiama “Giovane Elite”.
Teren Santoro è al servizio del re, dirige l’Inquisizione: il suo compito è scovare i sopravvissuti della Giovane Elite e annientarli. Lui li considera malvagi, eppure è lo stesso Teren a nascondere grandi ombre nel suo cuore.
Enzo Valenciano fa parte della Compagnia della Spada, un gruppo segreto all’interno della Giovane Elite, nato con il compito di combattere l’Inquisizione. Ma quando incontrerà Adelina, scoprirà che la ragazza possiede poteri che mai nessuno ha avuto prima e cercherà di convincerla a combattere al suo fianco.
Avevo messo gli occhi su questo romanzo quando uscì in inglese, sperando che venisse pubblicato prima o poi in Italia. Inutile dire che ho fatto i salti di gioia quando è stata annunciata l'uscita per Newton&Compton.
Ed ora, eccomi qui a parlarvene senza trovare le parole giuste per descrivere cos'è La battaglia dei pugnali.
Cercare di definire questo romanzo è qualcosa di impossibile: fantasy dal sapore rinascimentale (e italiano) ha una protagonista davvero impossibile da inquadrare.
Vittima di una terribile febbre qualche anno prima, Adelina è sopravvissuta portando su di se i segni della malattia. I capelli, le ciglia, le sono diventati bianchi, al posto dell'occhio sinistro ha una cicatrice ma non sono solo questi i cambiamenti che la febbre ha portato con se: lei, e gli altri ragazzi sopravvissuti, hanno sviluppato poteri terribili e per questo vengono cacciati e sterminati.
L'odio, la paura e il dolore che la ragazza ha vissuto negli anni sono il nutrimento del suo potere, oscuro e potente, che porterà Adelina, mossa dalla vendetta, a muoversi sul confine sottilissimo tra bene e male, giusto e sbagliato. Adelina non sarà ne un'eroina ne la cattiva della storia, sarà qualcosa di cui non abbiamo mai letto e in cui non ci siamo mai imbattuti.
Al suo fianco si muoveranno altri personaggi affascinati Enzo, Raffaele, i componenti della Compagnia del Pugnale e anche l'inquisitore Teren anche se forse non hanno avuto così tanto spazio per essere ben delineati ed essere "protagonisti" tanto quanto Adelina. A tratti ho avuto l'impressione che la storia fosse calibrata male coi tempi e tutto succedesse troppo velocemente, un colpo di scena dietro l'altro che si tiene il lettore incollato alle pagine ma fa si che qualcosa si perda.
In conclusione La battaglia dei Pugnali è un libro assolutamente fantastico che mischia avventura, azione e scontri dando vita a qualcosa assolutamente unico e originale e che vi consiglio vivamente di leggere. Marie Lu mi aveva conquistato con la trilogia dispotica Legend ma mi ha fatto amare ancora di più questo suo fantasy.

In libreria #17

Buon pomeriggio lettori!
Ultimamente sono molto distratta sulle uscite e questo post dovevo farlo questo giorno fa ^_^
Dopo alcuni e qualche petizione finalmente è arrivato in libreria Cress di Marissa Meyer, terzo volume delle Croncache Lunari!

Titolo originale: Cress
Serie: The Lunar Chronicles n°3
Genere: Distopia, Retelling
Target: Young Adult
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 26 Aprile 2016
N°pagine: 446
Trama: Cress ha solo sedici anni e per gran parte della sua vita ha vissuto prigioniera o, come preferisce dire lei, "damigella in difficoltà" su un satellite in orbita nello spazio, dove gli unici contatti con l'esterno sono avvenuti tramite Internet. Ed è proprio attraverso la Rete che viene contattata dalla Rampion, la nave spaziale del capitano Carswell Thorne, sulla quale viaggiano anche Cinder, Scarlet e Wolf. Cress, infatti, negli anni di isolamento forzato è diventata una hacker eccezionale, e proprio per questo motivo pare l'unica speranza per mettere in atto il piano di Cinder e sconfiggere una volta per tutte la regina Levana e il suo terribile esercito prima che invadano la Terra. Per farlo, però, Cinder e i suoi devono prima di tutto liberare Cress. Peccato che, una volta approdati sul satellite in cui è imprigionata, il piano non vada esattamente come previsto... Dopo "Cinder" e "Scarlet", Marissa Meyer ci regala il terzo romanzo della saga delle "Cronache lunari", dove i colpi di scena si succedono in un mix di azione, humour e romanticismo.
Spero che questa serie veda la sua conclusione una volta riniziata (mancano solo due volumi) e intanto ve la consiglio se amate le i retelling delle fiabe classiche!

Prossimamente in libreria #89

Buongiorno lettori!
Quanti fa di Star Wars qui sul blog? E quanti amano la scrittrice Claudia Gray? Se siete fan di entrambi il romanzo che sto per segnalarvi farà la vostra gioia come la mia!

Titolo originale: Lost Stars
Serie: Viaggio verso Star Wars: Il risveglio della forza
Genere: Fantascienza
Target: Young Adult
Editore: Multiplayer Edizioni
Data di pubblicazione: 5 Maggio 2016
N°pagine: 400
Trama: Sono trascorsi otto anni dalla caduta della Vecchia Repubblica e l'Impero regna ora su tutta la galassia conosciuta. La resistenza è stata sbaragliata e solo pochi ribelli coraggiosi - come Bail Organa di Alderaan - osano opporsi apertamente allo strapotere dell'Imperatore Palpatine.
Dopo tanti anni di battaglie, i piani dell'Orlo Esterno hanno deciso di arrendersi e l'Impero diventa più forte a ogni nuova conquista. L'ultimo pianeta ad essersi sottomesso è il mondo roccioso e isolato di Jelucan: i suoi abitanti sperano ancora in un futuro migliore, nonostante la flotta imperiale incomba sulle loro teste...
Star Wars incontra Romeo e Giulietta in questa storia che segue le vicende di due amanti perduti costretti a combattere l’una contro l’altro nella Guerra tra l’Impero e la Ribellione.
Claudia Gray è lo pseudonimo dell’autrice newyorkese Amy Vincent.
Prima di iniziare a scrivere ha cambiato un sacco di lavori: è stata avvocato, giornalista, DJ e cameriera.
Nota al pubblico italiano per la saga Evernight (Mondadori -collana Chrysalide) scritta traendo ispirazione dai suoi interessi e dalle cose che la appassionano, come le vecchie case abbandonate, i classici del cinema, lo stile vintage e la storia.

Avete letto altri romanzi di Star Wars? O vi lancerete su questo grazie anche all'autrice che ha firmato la serie di successo Firebird, il cui secondo volume è uscito questo mese per HarperCollins?
Io sono curiosissima di cimentarmi in questa lettura *-*

Una sfida come te di Katie McGarry

Buon pomeriggio lettori,
da quando la DeAgostini ha portato per la prima volta in Italia i romanzi di Katie McGarry sono diventata una sua grande fan. E questo periodo ha visto non solo l'uscita del terzo volume della serie Pushing the Limits di cui vi parlo oggi ma anche l'uscita di una nuova serie edita HarpenCollins Italia di cui vi ho parlato ieri. Queste sono cose che rendono molto felice la vostra blogger :3
Pronti a scoprire la storia di Isaiah e Rachel?

Titolo originale: Crash Into You
Serie: Pushing the Limits n°3
Genere: Romantico
Target: Young Adult
Editore: DeAgostini
Data di pubblicazione: 26 Aprile 2016
N°pagine: 400
Trama: Ottimi voti, stile impeccabile e una carriera di successo: ecco cosa si aspettano tutti da Rachel Young. Specialmente la sua numerosa e assillante famiglia. Ma nessuno sospetta che dietro quella maschera di perfezione si nasconda una ragazza fragile con una lista interminabile di segreti. Segreti inconfessabili come la passione per la velocità e le auto da corsa. O come Isaiah, il bad boy dai penetranti occhi grigi che una notte la aiuta a sfuggire alla polizia. Isaiah rimane subito affascinato dal sorriso dolce e innocente di Rachel, ma l’ultima cosa di cui ha bisogno è rimanere invischiato nei problemi di una ragazza come lei. Quando però una minaccia incombe prepotente sulle loro vite, Isaiah e Rachel sono costretti a collaborare e a partecipare insieme alle corse automobilistiche. Solo così scopriranno quanto in là sono disposti a spingersi per salvare ciò che resta del loro futuro, e del loro cuore.
Leggendo Oltre i limiti si era certi che Beth e Isaiah prima o poi avrebbero trovato il modo per dirsi che, quello che provavano l'uno per l'altra, era molto più di una semplice amicizia. Ma è stato evidente che le cose non sarebbero state differenti quando in Scommessa d'amore Beth trova Ryan il bel giocatore dal cuore d'oro. Ero curiosissima di scoprire chi sarebbe stata la compagna di Isaiah, chi avrebbe visto dietro la maschera che il ragazzo porta da tutta una vita: il ragazzo tatuato, pieno di piercing con una vita decisamente incasinata.
Ammetto che inquietava non poco anche me questo personaggio... ok cattivo ragazzo ma Isaiah mi sembrava un po' tanto. Invece mi sono ritrovata a fare le ore piccole anche durante la settimana per finire il romanzo e posso dire di averlo adorato ancor più di quello su Noah ed Echo.
I guai hanno sempre seguito il nostro personaggio da vicino che ha ancora pochi mesi prima della fine  dell'affido ma che già da tempo vive insieme a Noah in un piccolo appartamento non proprio glorioso. Tuttavia è l'unico che si possono permettere con i pochi soldi che guadagnano e quando Isaiah si trova in difficoltà decide di gareggiare una sola volta alle gare clandestine per guadagnare quanto necessario. E proprio qui troverà Rachel.
Nata in una famiglia più che benestante Rachel riesce a trovare se stessa alla guida della sua Mustang, quando non deve far di tutto per essere il rimpiazzo delle sorella Colleen morta di leucemia prima della sua nascita. Giunta per caso alle corse, gareggerà con Isaiah per pochi dollari e finirà nel bel mezzo di un raid della polizia. Insieme i due ragazzi scapperanno e qualcosa nascerà tra loro. Ma come si è detto i guai inseguono il nostro protagonista - e tutti gli altri protagonisti della McGarry - e i pochi attimi della gara gli si rivolteranno contro tramite minacce e ricatti.
Non pensavo di appassionarmi tanto a questa storia ma è stata magnifica, da leggere tutta d'un fiato. Ho amato la copia, i loro amici e le loro vicende. Si, qualche punto mi ha fato gridare di frustrazione ma questo è per me il miglior romanzo uscito dalla penna di Katie McGarry.
Non vi resta che leggerlo ;)

Blog Tour Poldark Tappa #1 - Alla scoperta di Poldark

Buongiorno lettori!
Alzi la mano chi ama i romanzi storici, i libri di Diana Gabaldon... e vuole che arrivi la serie TV Poldark anche qui in Italia.
Purtroppo non ci sono novità riguardo quest'ultima ma per la prima volta in Italia sta arrivando il romanzo da cui è ispirato, in versione integrale e una bellissima nuova veste grazie a Sonzogno.
È bastato poco - tre amiche, la curiosità per la storia e, si, il fascino di Aidan Turner - e ci siamo lanciate in un nuovo blogtour per trasportarvi nella magnifica Cornovaglia che fa da sfondo alle vicende di Ross Poldark.
Pronti?


Titolo originale: Ross Poldark
Serie: Poldark n°1
Genere: Storico
Editore: Sonzogno
Data di pubblicazione: 5 Maggio 2016
N°pagine: 432
Trama: Cornovaglia, 1783. Ross Poldark, figlio di un piccolo possidente morto da poco, torna a casa, esausto e provato, dopo aver combattuto per l’esercito inglese nella Rivoluzione americana. Ora è un uomo maturo, non più l’avventato ed estroverso ragazzo che aveva dovuto abbandonare l’Inghilterra per problemi con la legge. Desidera soltanto lasciarsi il passato alle spalle e riabbracciare la sua promessa sposa, la bella Elizabeth. La sera stessa del suo arrivo, però, scopre che, anche a causa di voci che lo davano per morto, la donna sta per convolare a nozze con un altro uomo. Non solo: Nampara, la casa avita, si trova in uno stato di abbandono, cui ha contribuito anche una coppia di vecchi servi, fedeli ma ubriaconi. Devastato dalla perdita del suo grande amore, Ross decide di rimettere in sesto Nampara e di concentrarsi sugli affari che il padre ha lasciato andare a rotoli, tornando a coltivare le terre e lanciandosi nell’apertura di una nuova miniera. Viene aiutato dall’affezionata cugina Verity, dai due servi e da Demelza, una rozza ma vivace ragazzina che ha salvato da un pestaggio e che, impietosito, ha preso a lavorare con sé come sguattera. Nella terra ventosa di Cornovaglia – aspra quanto la vita dei suoi minatori, percorsa dai fremiti di nuove sette religiose e afflitta da contrasti sociali – si intrecciano i destini dei membri della famiglia Poldark, primo fra tutti il forte e affascinante Ross, ma anche della gentile Verity, di Elizabeth, tormentata da segrete preoccupazioni, e di Demelza che, diventata una bellissima donna, è determinata a conquistare il cuore dell’uomo che le ha cambiato la vita.
Winston Graham (1908-2003), nato a Manchester e trasferitosi a diciassette anni a Perranporth in Cornovaglia, è stato un noto e prolifico romanziere inglese, famoso principalmente per la saga Poldark e per il thriller Marnie, portato sul grande schermo da Alfred Hitchcock. Questo è il primo dei dodici romanzi della fortunata serie ambientata tra il 1783 e il 1820, che con 40 edizioni internazionali e milioni di copie vendute rappresenta un vero e proprio classico tra i romanzi storici. La saga ha avuto due adattamenti televisivi di straordinario successo, entrambi prodotti dalla BBC: la prima volta nel 1975, con una serie tv trasmessa anche in Italia; la seconda nel 2015. Questa è la prima traduzione integrale pubblicata in Italia.


Alle mie magnifiche colleghe spetta l'onore di raccontarvi le sfaccettature di questo romanzo e a me di incuriosirvi e stuzzicarvi... anche con l'aiuto del Ross Poldark per piccolo schermo u.u
Ma prima di farci conquistare dal fascino di Aidan Turner, un piccolo assaggio del romanzo!


LIBRO PRIMO
Ottobre 1783-Aprile 1785

Capitolo uno

1
Era un giorno ventoso. Il pallido cielo pomeridiano era screziato di nuvole e la strada, che nel corso dell’ultima ora si era fatta via via più polverosa e dissestata, era disseminata di foglie fruscianti strappate agli alberi.
A bordo della carrozza c’erano cinque persone: un uomo magro dal volto appuntito, con l’aria da impiegato e un abito liso, e sua moglie, tanto grassa quanto lui era magro, che si teneva contro il petto un confuso fagotto di tessuti rosa e bianchi da cui spuntava il volto raggrinzito e arrossato di un bambino piccolo. Gli altri viaggiatori erano un reverendo di circa trentacinque anni e un uomo di qualche anno più giovane.
Da quando la carrozza aveva lasciato St. Austell, c’era quasi sempre stato silenzio. Il bambino dormiva profondamente nonostante gli scossoni del veicolo, il tremito dei finestrini e il clangore dei bilancini; nemmeno le varie soste lo avevano svegliato. Di tanto in tanto, la coppia si scambiava commenti a bassa voce, ma il marito sembrava aver poca voglia di parlare, come se si sentisse in soggezione per via della classe sociale superiore dei suoi compagni di viaggio. Durante il tragitto, il più giovane dei due uomini aveva letto un libromentre l’altro aveva osservato la campagna dal finestrino, una mano a tenere scostata la tendina di velluto marrone sbiadita e impolverata.
Quest’ultimo era un ometto esile, dall’aria austera dovuta al nero ecclesiastico che indossava, con i capelli pettinati all’indietro e arricciati dietro le orecchie. Gli abiti che portava erano di buona qualità e le calze erano di seta. Il volto dalle labbra sottili era lungo, affilato, privo di allegria ed emanava un’energica durezza. Il piccolo impiegato conosceva quel viso, ma non riusciva a ricordare il nome.
Il reverendo si trovava più o meno nella stessa situazione rispetto all’altro occupante della carrozza. Il suo sguardo aveva indugiato almeno una mezza dozzina di volte sui capelli folti non incipriati e sui lineamenti dell’uomo che sedeva di fronte a lui.


Posso assicurarvi che la tentazione di farsi trascinare dalla storia sarà più forte pagina dopo pagina così come quella di conoscere più da vicino il nostro protagonista, Ross Poldark. In questo ci viene in aiuto la BBC che ha affidato ad Aidan Turner il compito di interpretarlo su piccolo schermo... chi  spera con me che la serie TV arrivi presto anche in Italia? :3
Nell'attesa però la mia tappa non è ancora finita e spero che quel che abbiamo preparato possa rendervi più stuzzicante la lettura e rifarvi gli occhi con qualche breve citazione su card che, sentite qui, potrete far autografare da Aidan Turner seguendo queste istruzioni (che grazie a Rory possiamo seguire in italiano ♥)

Se vuoi richiedere un autografo, segui le linee guide sotto.
Se vuoi solo mandare una lettera con l'indirizzo indicato sopra, e non vuoi niente indietro, allora puoi fermarti qua! Se vivi in UK manda una busta debitamente affrancata e auto-indirizzata (minimo 8.5x4 pollici) con la lettera di richiesta ed una foto. Puoi includere una copertura plastificata per evitare che la foto si pieghi durante la spedizione e inoltre aggiungi "non piegare" alla busta. Invia la busta e aspetta. In media, l'attesa è almeno di 3 mesi per una risposta. Se non vivi in UK, puoi acquistare i tuoi francobolli inglesi qui: http://shop.royalmail.com/products/stamp-books/icat/cat220

Aidan Turner
CAM
55-59 Shaftesbury Avenue
London
W1D 6LD
UK

E ora CARD! Spero vi piacciano :3




Con questo si conclude il primo post! Vi lascio con le regole per il giveaway e il calendario!


GIVEAWAY

OBBLIGATORIO:
-Mettete la vostra email SOLO nel form non nei commenti così che vi contatteremo in caso di vincita.
-Diventare follower dei blog partecipanti.
-Commentare tutte le tappe esprimendo le vostre opinioni in proposito.

FACOLTATIVO:
-Mettere MI PIACE alla pagina facebook di Sonzogno e diventarne follower su Twitter
-Condividere l'iniziativa nei vari social.

26 Aprile LIBER ARCANUS
Alla scoperta di Poldark: Presentazione del libro con incipit,
card scaricabili di Aidan Turner e info per richiedere autografo

27 Aprile LA RAGAZZA CHE ANNUSAVA I LIBRI
La moda ai tempi di Poldark: Abiti dell'epoca

28 Aprile MY CREA BOOKISH KINGDOM
A spasso con Poldark: Ambientazione

29 Aprile LA FENICE BOOK
A pranzo con Poldark: Ricetta tipica della Cornovaglia

2 Maggio IL COLORE DEI LIBRI
Poldark dal libro allo schermo: Confronto tra libro e telefilm

3 Maggio BOOKISH ADVISOR
Quattro chiacchiere con Poldark: Intervista ad Aidan Turner

4 Maggio SCAFFALI DA RISCRIVERE
Poldark - il libro 70 anni dopo: Recensione in anteprima


Spero che la tappa vi sia piaciuta e vi ricordo l'appuntamento di domani sul blog La Ragazza che Annusava i Libri!

Ovunque con te di Katie McGarry

Buon pomeriggio lettori!
Quanti di voi stanno approfittando di questa giornata di vacanza extra per leggere un bel romanzo? Io ho da poco finito il primo romanzo della serie Thunder Road di Katie McGarry e sono ancora un po' scombussolata al riguardo. Curiosi di scoprire il perché?

Titolo originale: Nowhere But Here
Serie: Thunder Road n°1
Genere: Romantico
Target: Young Adult
Editore: HarperCollins
Data di pubblicazione: 14 Aprile 2016
N°pagine: 480
Trama: Emily ha 17 anni ed è felice della propria vita così com'è. Certo, non può negare di essere curiosa riguardo al suo padre biologico, quello che ha preferito unirsi a un club di motociclisti - il Regno del Terrore - piuttosto che essere genitore. Quando però una timida visita si trasforma in una lunga vacanza estiva tra parenti che non sapeva di avere, una cosa le è chiara: niente è come sembra. Il club, suo padre, e nemmeno Oz, un ragazzo che ti ipnotizza con i suoi occhi blu e che può aiutarla a capire quella vita. Oz desidera una cosa sola: unirsi al Regno del Terrore. Loro sono quelli buoni. Proteggono la gente. Loro sono... una famiglia. Mentre Emily è in città, Oz glielo dimostrerà. Così, quando il padre di lei gli chiede di tenerla al sicuro da una banda rivale con un conto da regolare, per Oz è un sogno che diventa realtà. quello che non sa è che Emily potrebbe infrangerlo, quel sogno.

Possibili spoiler! Scusatemi!

Il rapporto con questo libro è stato di amore-odio. Com'era prevedibile ho adorato Oz, Emily e la loro storia d'amore: ho tifato per loro dal primo momento e anche se non c'erano dubbi su come la cosa si sarebbe conclusa, leggerla mi fa sempre emozionare, specie se lungo la strada ci sono mille peripezie.
Emily e Oz non potrebbero provenire da due mondi di diversi che inevitabilmente faranno scintille e causeranno attriti (se non colpi veri e proprio) sui nostri protagonisti. In genere queste situazioni mi piacciono per il fatto che l'amore vince su tutto e almeno per un momento i personaggi avranno un lieto fine. Sono afflitta dalla malattia di Romeo e Giulietta e spero sempre che finisca bene (Shakespeare era troppo tragico per i miei gusti :P e sono decisamente una cacciatrice di lieto fine). Siccome, in genere, nei romanzi che leggo il finale rosa e fiori c'è, i due mondi che entrano in collisione mi fanno felice come non mai. E per la prima volta arriva il tasto dolente della situazione.
Emily è stata cresciuta in città dalla famiglia perfetta: papà medico che l'ha adottata e madre che la adora. Tutto però precipita quando giunge la notizia che la madre del padre naturale muore e Emily deve affrontare un viaggio in Kentucky per il funerale. Non vi è mai stata e la madre non ne parla mai a causa dei brutti ricordi quindi pur sapendo che il padre, Eli, è un motociclista è preparata a quel che troverà.
E la famiglia di Eli, il club di Eli, e tutto suo mondo è fatto di pazzi furiosi. Nel vero senso della parola e nel peggio modo possibile. La cosa tragica è che non sono i peggiori del romanzo ma hanno messo a dura prova la mia capacità di finire la lettura. Oltre non dico ma, per me, hanno rappresentato un serio dissuasore alla lettura.
Oz ovviamente è figlio di questo mondo e molto volte mi è venuto da scuoterlo senza ritegno. Però, conoscendo Emily entrambi andranno oltre al modo di vivere che hanno conosciuto per tutta la loro vita e sarà impossibile non amarli. Così come è impossibile badare alle ore della notte che scorrono via mentre si leggono i capitoli uno dopo l'altro.
Quindi, malgrado non sia riuscita ad apprezzare fino in fondo il romanzo l'ho anche amato e non vedo l'ora di leggere anche il secondo volume uscito da pochissimo in inglese.

Oblivion. Obsidian attraverso gli occhi di Daemon di Jennifer L. Armentrout

Buongiorno lettori,
scusatemi se sono un po' assente ma è sempre un incubo trovare un momento libero per il blog con il lavoro... e mi si profilano settimane di weekend ancora più impegnati! (Aiuto!)
Ma per fortuna questi mesi sono ricchissimi di uscite su cui non vedo l'ora di mettere le mani e, tra quelli già usciti, c'è Oblivion.

Titolo originale: Oblivion
Serie: Lux n°1.5
Genere: Urban Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Giunti
Data di pubblicazione: 13 Aprile 2016
N°pagine: 366
Trama: Una vicina di casa umana era l'ultima cosa che Daemon, alieno senza più patria, potesse desiderare. Ma, per quanto si sforzi, non riesce proprio a ignorare Katy. La spia dalle siepi del giardino, dalla finestra. Quella ragazza così semplice e indifesa lo incuriosisce, lo affascina e ciò può essere molto pericoloso, per tutti. Daemon lo sa, le relazioni con gli umani possono avere conseguenze tragiche. È così che ha perso suo fratello. Quindi fa di tutto per rendersi insopportabile in presenza di Katy. Ma quando accade qualcosa di inaspettato e Daemon, per salvare la ragazza, è costretto a rivelarle la sua vera identità, tutto cambia. I due, invece che allontanarsi, ora sono legati da un destino ineluttabile come l'amore che si sta insinuando nei loro cuori. Ma questa volta la storia è raccontata da Daemon in persona. Siete pronti a leggere nella sua mente? Cosa ha pensato Daemon la prima volta che ha visto Katy? E come ha vissuto, lui, il primo bacio? E, soprattutto, cosa faceva quando non era con lei? Sicuramente cose che gli umani non possono nemmeno immaginare... fino a ora.
La serie Lux si è conclusa nel 2014 e posso dire che si tratta di una delle serie Urban Fantasy che preferisco in assoluto. L'autrice, oltre a sfornare una quantità immensa di romanzi uno più bello dell'altro, ha un dono per creare personaggi maschili irresistibili e Daemon è sicuramente sul podio insieme a Roth e Cam. Quindi... un libro tutto dal POV di Daemon? Ho gli occhi a cuoricino dal giorno in cui ho scoperto che lo stava scrivendo *-*
Come tutto le "versioni di" non si tratta di un romanzo nuovo ma neanche di una semplice riscrittura di quello già letto. La trama è quella che è - Katy arriva e scombussola la vita del nostro bell'alieno - ma in questo romanzo conosciamo veramente per la prima volta Daemon e il mondo dei Luxen prima che tutto precipiti.
Sulle spalle del nostro protagonista poggia il peso di proteggere Dee e la colonia dopo la morte del fratello Dawson, anche in virtù della forza che possiede, e l'arrivo di un'umana nella casa accanto è il suo peggio incubo. La paura che prova per quel che potrebbe succedere alla sua famiglia fa si che Daemon si comporti da subito malissimo con Katy, come ben sappiamo, ma non può nulla contro l'attrazione che prova per lei. Diciamo, anche se viene da un'altra galassia, il nostro alieno preferito è decisamente un ragazzo di diciotto anni, con tutto quello che ciò comporta, quando vede una bella ragazza che non dovrebbe volere.
Che dire, ho amato ancora di più questa storia e non vedo l'ora di leggere anche le versioni di Daemon di Onxy e Opal e concludere con una rilettura di Origin e Opposition (la tentazione di farlo già adesso è altissima ma devo resistere!).
Jennifer L. Armentrout si conferma come una delle migliori autrici urban in circolazione e se ancora non la conoscete rimediate subito! (O vi scateno contro il mio pescepalla della Thun: è temibilissimo fidatevi).
Quattro stelline e mezzo per questa prima parte di Oblivion - il volume originale contiene obsidian, onyx e opal mentre qui arriverà in tre volumi distinti - e tanto amore per Daemon!


Wolf di Ryan Graudin

Buon pomeriggio lettori!
Oggi vi parlerò di un libro uscito da pochi giorni che mi ha davvero conquistato e che vi consiglio caldamente: Wolf

Titolo originale: Wolf by Wolf
Serie: Wolf by Wolf n°1
Genere: Ucronia
Target: Young Adult
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 12 Aprile 2016
N°pagine: 310
Trama: È il 1956 e l’alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l’impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell’Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Führer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque
lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un’occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler… e ucciderlo davanti a milioni di spettatori. Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell’anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile…
Cosa sarebbe accaduto se Hitler avesse vinto la seconda guerra mondiale e gli anni più bui della nostra storia si fossero prolungati e fossero diventati la normalità?
Yael è una bambina quando viene portata nei campi di sterminio ma, per qualche ragione, viene scelta da uno dei medici/scienziati del Terzo Reich per un'esperimento. Il numero 85.
A dieci anni di distanza vediamo quali sono stati i risultati che hanno avuto le continue iniezioni sulla bambina: ha cambiato aspetto. Da corvini i suoi capelli sono diventati biondi, gli occhi azzurri e la pelle bianca, il perfetto ritratto di una ragazza ariana. Ma questi sono forse i cambiamenti minori perché, in qualche modo, Yael ha acquistato la capacità di cambiare aspetto e mutare. Gli unici elementi che mai cambiano sono le cicatrici e l'inchiostro sulla pelle. E una ragazza ebrea non può permettersi di girare per le strade di Germania (il nuovo nome di Berlino) con quei numeri sul braccio... tanto più se fa parte della Resistenza decisa ad abbattere il Terzo Reich.
Ammetto che, inizialmente, non avevo dato una possibilità a questo romanzo. Non riesco mai ad affrontare libri e film che parlano di quei terribili anni in cui lo stato tedesco e il suo Führer, con purtroppo l'aiuto dell'Italia, hanno distrutto il mondo e la vita di tante persone. Quindi per quanto attratta dall'uscita mi ero convinta non facesse per me. Poi, uno dopo l'altro sono arrivati commenti sempre più positivi ed entusiasti da parte di blog e blogger che seguo che mi hanno fatto cambiare idea.
Quel dubbio che però avevo mi ha fatto rimandare di qualche giorno la lettura ma, una volta iniziata non sono stata in grado di mettere giù il libro (solo la stanchezza la sera tardi ha avuto la meglio tanto da avermi fatto addormentare sull'ipad! Non vi dico il panico quando qualche ora dopo mi sono svegliata e avevo perso la pagina a cui ero arrivata! *orrore e raccapriccio*)
Il ritmo di questo romanzo è incalzante: ci accompagna pagina dopo pagina lungo il viaggio di Yael, tra checkpoint, flashback, una realtà che non fatichiamo ad accettare come vera grazie all'attento studio del periodo storico e la capacita di mixarlo con gli elementi di fantasia che determinano questa ucronia, e personaggi che non potranno non mancarci terribilmente quando giungiamo all'ultima pagina. Perché fidatevi, vorrete disperatamente il seguito dopo.
Yael è un'eroina temprata e condizionata dal suo passato, determinata ma anche restia a fidarsi di chiunque a causa delle ferite che porta su di se e dentro di se. Non si può non amarla così come sarà difficile allontanare dal nostro cuore Luka, uno di quei ragazzi contro cui dovrà gareggiare per avere la possibilità di sferrare al cuore del Terzo Reich; Felix; Katsuo e tutti gli altri personaggi che accompagnano l'avventura di Yael.
Wolf è dunque un libro che non può mancare sugli scaffali di chi ama i romanzo d'avventura, gli storici e il genere distopico che in questi anni ha invaso la e librerie, grazie alla sua originalità e la capacità di coinvolgere come pochi libri. Sicuramente una delle migliori letture dell'anno e che consiglio davvero vivamente!
Ora non mi resta che aspettare Blood of blood e sperare che venga pubblicata anche la novella Iron to Iron incentrata su Luka!

Cuore Guerriero di Terry Goodkind

Buongiorno lettori!
Oggi mi piange il cuore a scrivere la recensione dell'ultimo volume di una serie che amo molto: La Spada della Verità Terry Goodkind. Sigh :'(

Titolo originale: Warheart
Serie: La Spada della Verità n°15, Richard & Kahaln n°4
Genere: Fantasy
Target: Adult
Editore: Fanucci
Data di pubblicazione: 31 Marzo 2016
N°pagine: 409
Trama: L’impero del D’Hara sta per cadere sotto i colpi del male, tutto sembra ormai perduto. Per una sorte avversa e inesorabile, il vecchio imperatore Sulachan e il suo alleato Hannis Arc sembrano destinati alla vittoria finale e ad annientare una volta per tutte il mondo della vita. Richard Rahl si è sacrificato per salvare la sua amata Kahlan Amnell dal mondo sotterraneo, e ora giace sulla sua pira funebre, sospeso tra il regno della vita e quello della morte. Kahlan sa che è giunto il momento di affrontare la sfida più ardua e sacrificare quanto ha di più caro: è riuscita a tornare indietro dalla morte grazie a Richard e non ha nessuna intenzione di abbandonarlo nell’oscurità. Contando sull’appoggio di Nicci, delle tre Mord-Sith e dei membri della Prima Fila, dovrà spingersi nel cuore delle Terre Oscure alla ricerca di qualcuno o qualcosa che riporti Richard tra i vivi. La profezia è stata chiara: senza di lui non c’è alcuna speranza di salvezza.
Con il capitolo conclusivo della serie dedicata a Richard e Kahlan ha inizio l’ultima battaglia, lo scontro epico che porrà termine alla millenaria guerra che ha visto forgiare la Spada della Verità.
In realtà non è la prima volta che scrivo la recensione del volume conclusivo della serie firmata da Terry Goodkind: Scontro finale (o Confessor in inglese) doveva essere per l'appunto l'atto finale di questa serie fantasy, un po' forte ma anche bellissima, che mi accompagna da almeno una decina d'anni. Dopo Scontro Finale l'autore ha cercato di scrivere una sorta di spin-off thriller ambientato nel nostro mondo che collegato ad alcuni avvenimenti della serie fantasy e della lotta di Richard contro l'Ordine imperiale. Evidentemente per Goodkind non era ancora momento di abbandonare i suoi personaggi e ci ha regalato altre quattro storie di cui l'ultima è proprio Cuore Guerriero.
Questa "seconda serie" ha tinte molto più fosche e crude con la Donna della Siepe, il suo tocco della morte prima e l'Alfiere Arc con lo spirito dell'Imperatore Sulachan poi.
Gli avvenimenti dell'ultimo libro mi avevano lasciato con il cuore stretto dall'angoscia (cercherò di non fare spoiler in questa recensione ma non so quanto ci riuscirò) e per arrivare alle ultime pagine ho letto tutto d'un fiato questo romanzo. Da cacciatrice di lieto fine sono stata felice di leggere una conclusione che fa sperare in giorni felici per la mia adorata coppietta della Verità ma giungervi è stato un percorso pieno di dolore e di lacrime: molti personaggi ci avevano lasciato nei romanzi precedenti e anche in questi le morti di personaggi tanto amati non mancano.
Tuttavia Cuore Guerriero da una conclusione anche a tanti interrogativi, quesiti e domande che negli anni si erano sollevati, entrando nella vera essenza della Profezia, di Regula e il linguaggio della Creazione. Questa storia è sempre stata caratterizzata da complessi mondi e trame dentro cui Richard riesce a trovare la via per la Verità e per i modi per salvare il suo regno e la sua amata Kahlan e secondo me questo rappresenta uno degli aspetti migliori e più coinvolgenti di tutta la serie. Ogni tanto però questa complessità genera giri di parole, sottintesi e situazioni troppo ingarbugliata e insensate anche all'interno di un romanzo fantasy: una di queste si ha all'inizio del romanzo quando Nicci per trovare una persona ne cerca prima altre due e in poche pagine risolve tutto. Qui mi spiace dirlo ma ho proprio storto il naso: intere pagine senza senso di cui si poteva fare a meno anche se a un primo sguardo possono sembrare importantissime.
Ma malgrado tutto ho amato questo romanzo e ora sono divisa tra il desiderio che le avventure di Richard e Kahlan non siano concluse e quello che non fossero mai stati scritti questi ultimi volumi lasciando così un lieto fine per tutti i protagonisti.
Se non conoscete questa serie non posso che consigliarvi di leggerla e di farvi trascinare nelle avventure del Cercatore della Verità e la Madre Depositaria, ma preparate i fazzoletti!

Prossimamente in libreria #88

Buongiorno lettori,
saprete che sono una grande sostenitrice della casa editrice Eden, una bellissima CE piccola ma piena di entusiasmo e belle uscite. Nell'attesa che arrivino i seguiti delle due serie fantasy per cui è più conosciuta (Of Neptune uscirà a Maggio mentre Tiger's Quest a giugno!) vi propongo il titolo di questo mese dal genere completamente diverso.

Titolo originale: Crash into You
Serie: Loving on the Edge n°1
Genere: Erotico
Target: Adult
Data di pubblicazione: Aprile 2016
N°pagine: 310
Trama: A volte il passato può metterti in ginocchio... Brynn LeBreck ha dedicato la sua vita ad aiutare donne in crisi, ma non avrebbe mai immaginato quanto il suo lavoro sarebbe diventato personale, o fino a che punto l’avrebbe spinta. Sua sorella minore è scomparsa ed è sospettata di nascondersi sia dalla polizia sia dai criminali in un rifugio BDSM top secret ‒ un luogo dove l’élite si rifugia per dare sfogo alle sue fantasie sessuali più estreme. Per trovarla, Brynn deve andare sotto copertura come sottomessa sessuale. Sfortunatamente, Il Ranch è accessibile solo su invito. E l’unico Padrone che può farla entrare proviene dai meandri più oscuri del passato di Brynn.
Brynn sa com’è l’avvocato Reid Jamison una volta tolti di dosso gli abiti da conservatore e la cravatta. Anni fa, si è resa vulnerabile solo per ritrovarsi con il cuore in mille pezzi, per colpa sua. Ora, ha di nuovo bisogno di lui. Ma quando i loro desideri primordiali e le vecchie ferite sono messi a nudo, i giochi sessuali s’intensificano ‒ e anche il pericolo. I loro cuori non sono le uniche cose a rischio. Qualcun altro sta osservando, e gioca con le sue regole. E il suo gioco potrebbe essere l’omicidio.
L’AUTRICE
Roni Loren scrisse il suo primo romanzo a quindici anni, quando scoprì che scrivere di ragazzi fosse molto più semplice che parlare con loro veramente. Da allora, le sue abilità di flirtare non sono migliorate ma le piace credere che lo sia la sua capacità narrativa. Anche se in fondo al suo cuore sarà sempre una ragazza di New Orleans, adesso vive a Dallas con il marito e il figlio. Se non sta lavorando al suo ultimo romanzo erotico, la potete trovare a leggere, a guardare i reality o ad abbandonarsi alla sua dipendenza malsana dalle rockstar. Visitate il suo sito su: roniloren.com

Sortilegio di Rachel Hawkins

Buongiorno lettori,
concludiamo questa settimana con la recensione del capitolo conclusivo della Prodigium (o Hex Hall) Trilogy!
Presto nelle nostre librerie arriverà Magico, il volume spin-off della serie, ma per ora scopriamo come si è conclusa l'avventura di Sophie Mercer.

Titolo originale: Spell Bound
Serie: Hex Hall n°3
Genere: Urban Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 17 Marzo 2016
N°pagine: 256
Trama: Proprio quando Sophie Mercer ha deciso di accettare i suoi straordinari poteri magici, tipici di un demone, il Consiglio glieli toglie. Ora Sophie è indifesa, sola, e in balia dei suoi nemici giurati, i Brannicks, una famiglia di donne guerriere che dà la caccia ai Prodigium. O almeno questo è ciò che Sophie pensa, fino al momento in cui lei stessa non farà una scoperta sorprendente. Le Brannicks sanno che una guerra epocale sta arrivando, e credono Sophie sia l’unico essere abbastanza potente da salvare il mondo. Ma senza la magia, Sophie non è così sicura di sé. Riuscirà a riottenere i suoi poteri prima che sia troppo tardi?
Prima che arrivasse in Italia avevo sentito parlare più e più volte della serie firmata da Rachel Hawking e ora che finalmente anche qui è giunta alla sua conclusione (o quasi visto che tra pochissimo uscirà il romanzo spin-off) posso ringraziare con tutto il cuore la casa editrice NewtonCompton per averci permesso di conoscere Sophie, Archer, Jenna, Cal e la Hex Hall.
Dove eravamo rimasti? Da strega oscura, la nostra protagonista Sophie aveva scoperto di essere in realtà un demone e, negli ultimi capitoli di Maleficio, aveva scoperto che Mrs Casnoff - la direttrice della Hex Hall - insieme alla sorella erano decise a usare i demoni per proteggere i Prodigium dalle Brannick e dall’Occhio di Dio. E proprio a questa “setta” di cacciatori di Prodigium fa parte Archer, il ragazzo di Sophie che in questo romanzo scoprirà di non essere solo demone, ma di discendere anche da qualcun altro.
Gli avvenimenti in Sortilegio si susseguono velocemente (forse proprio un filo troppo) e i nostri protagonisti dovranno trovare il modo di impedire alle sorelle Casnoff di distruggere i Prodigium con i demoni che avrebbero dovuto proteggerli. Inutile dire che avevo immaginato dalle prime pagine come si sarebbe conclusa la storia per uno dei personaggi, forse perché era chiaro che non si stessero aprendo strade alternative, ma lo stile dell’autrice - frizzante e ironico abbastanza da farmi ridacchiare da sola sotto le coperte in alcuni momenti - ripaga e fa dimenticare ogni possibile intuizione e previsione.
Qualche pagina/capitolo in più non avrebbe guastato alla storia, anzi l’avrebbe resa più solida, ma anche così Sortilegio resta una fantastica lettura di magia, amicizia e amore in cui non solo diremo la parola fine alle avventure di Sophie “Mercer” ma in cui si aggiungeranno nuovi personaggi (non entro nello specifico per evitare gli spoiler!) che viene voglia di conoscere… speriamo che in questo ci aiuti Magico, il romanzo spin-off in uscita a maggio.
Quindi, se per qualche strana ragione ancora non avete iniziato questa serie, è il momento di rimediare!

Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri