Prossimamente in libreria #79

E nel pacchetto si super uscite di settembre troviamo anche due delle mie autrici preferite! Jennifer L. Armentrout (ex J. Lynn) e Nalini Singh!

Titolo originale: Archangel's Blade
Serie: Guild Hunter n°4
Genere: Urban Fantasy
Target: Adult
Editore: Nord
Data di pubblicazione: 3 Settembre 2015
N°pagine: 325
Trama: Quando, sulle rive del fiume Hudson, viene ritrovata la testa di un uomo che presenta uno strano tatuaggio lungo la guancia, per Dmitri è come se un incubo fosse diventato realtà. Perché quel tatuaggio è un fantasma sbucato dalle nebbie del suo passato che minaccia di distruggere tutto ciò che il vampiro ha costruito nel corso dei secoli. Inoltre, sebbene sia il braccio destro dell'arcangelo di New York, Dmitri non può indagare da solo su di un omicidio, ma è costretto a collaborare con la cacciatrice della Corporazione assegnata al caso, Honor St. Nicholas. Tra tutti gli agenti in servizio, Honor è l'unica con cui lui non vorrebbe avere nulla a che fare: c'è qualcosa in quella semplice mortale che lo attrae irresistibilmente, facendogli provare sentimenti che credeva di aver ormai perduto per sempre. Eppure proprio ciò che lui considera un imperdonabile tallone d'Achille potrebbe rivelarsi la sua salvezza…
Titolo originale: Fall with Me
Serie: Wait for you n°4
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: New Adult
Editore: Nord
Data di pubblicazione: 10 Settembre 2015
N°pagine: 380
Trama: Da sei anni, dal giorno in cui ha perduto ciò che aveva di più caro al mondo, Roxy Ark ha eretto una barriera tra sé e il resto del mondo, concentrando tutte le sue energie sul lavoro e sul suo sogno di diventare designer. Tra lo studio e i turni al pub di Jax James, proprio non ha tempo per gli uomini, soprattutto non per il detective Reece Anders, l'unico che avesse fatto breccia nel suo cuore, finendo col spezzarlo. Roxy non gli rivolge più la parola, anche se non è mai riuscita a dimenticarlo…
Reece Anders non ha più nulla da dare. Tormentato dai fantasmi di un passato che si rifiuta di lasciarlo libero, ha paura di trascinare nel baratro chiunque gli si avvicini troppo. Perciò ha allontanato la famiglia, gli amici, persino Roxy, la sola donna che lo rendesse felice. Tuttavia, quando Roxy si presenta in commissariato per aver ricevuto diverse minacce, Reece insiste che gli venga affidato il caso, pronto a tutto pur di proteggerla. Ma l'amore che prova per lei gli darà la forza di superare ogni ostacolo o sarà il tallone d'Achille che lo distruggerà?

Prossimamente in libreria #78

Come sempre settembre si prefigura come un mese primo di uscite!
Oggi vi segnalo le prime firmate Deagostini!

Titolo originale: Liv, Forever
Genere: Contemporaneo, thriller
Target: Young Adult
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 1 Settembre 2015
N°pagine: 227
Trama: Liv Bloom è ossessionata dall’arte. Ecco perché, quando vince una borsa di studio per la prestigiosa accademia di Wichkam Hall, è al settimo cielo. Ora ha finalmente tutto ciò che ha sempre desiderato. Compreso Malcolm, il ragazzo d’oro della scuola. Ma quello che Liv non sa è che tradizioni secolari e crudeli abitano i tetri corridoi di Wickham Hall. E che lei potrebbe essere la prossima, innocente vittima in una lunga scia di sangue…

Titolo originale: The Year We Fell Down
Serie: The Ivy Years n°1
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: New Adult
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 1 Settembre 2015
N°pagine: 231
Trama: Corey Callahan non avrebbe mai immaginato di iniziare il college inchiodata su una sedia a rotelle. È bastato un attimo, un maledetto attimo, per infrangere i sogni di una vita e rovinare una promettente carriera sportiva. Corey è convinta che nessuno al mondo possa capire come si senta… Almeno finché non incontra Hartley, il ragazzo che abita nell’appartamento di fronte al suo. Hartley è bello, affascinante e gentile.
E ha smesso di giocare a hockey a causa di una frattura alla gamba che lo costringe a trascorrere i pomeriggi sul divano.
L’amicizia tra Corey e Hartley è immediata, una scintilla che illumina i loro cuori. E così, tra stampelle, confidenze e risate a tarda notte, Corey inizia a sentirsi di nuovo se stessa. Di nuovo felice.
Come se la vita avesse finalmente ricominciato a sorriderle ora che Hartley
è lì insieme a lei. Ma c’è un piccolo problema: lui è fidanzato, con una ragazza assolutamente perfetta. E Corey non vuole compiere un passo sbagliato. Perché questa volta inciampare significherebbe cadere, e non rialzarsi mai più…

Titolo originale: Lola and the Boy Next Door
Serie: Anna and the French Kiss n°2
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: Young Adult
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 15 Settembre 2015
N°pagine: 416
Trama: Lola Nolan ha diciassette anni, un talento innato per la moda e grandi progetti per il futuro. E ha anche un fidanzato che la adora. La sua vita è perfetta, che cosa potrebbe volere di più? Un giorno, però, spunta come un fantasma dal passato, Cricket, il suo primo amore. E tutto cambia. Cricket si trasferisce proprio nell’appartamento di fronte a quello di Lola. Lei è sicura di averlo dimenticato, ma allora perché sente il cuore batterle all’impazzata ogni volta che lo incontra? Forse perché il primo amore non si scorda mai?
Titolo originale: Denton Little's Deathdate
Serie: Denton Little n°1
Genere: Distopico
Target: Young Adult
Editore: De Agostini
Data di pubblicazione: 22 Settembre 2015
N°pagine: 355
Trama: Vi siete mai chiesti come sarebbe un mondo in cui tutti conoscono la data precisa della propria morte? Un mondo in cui nessuno ha più niente da vincere o da perdere? Questo è il mondo di Denton Little, diciassette anni e un’unica certezza. Morirà la notte del ballo scolastico. La sua vita è sempre stata piuttosto normale, ma - ora che mancano solo due giorni alla fine - Denton sente di non avere più tempo da sprecare. In meno di quarantotto ore vuole collezionare più esperienze possibili, come la prima sbronza o la prima volta. Ma le cose si complicano quando Denton incontra uno strano tizio che dice di avere un messaggio da parte della madre, morta ormai da molti anni. All’improvviso le ultime ore di Denton si trasformano in una corsa contro il tempo, una disperata ricerca della verità, e forse di una via di uscita.
Tra tutti questi quale vi ispira di più cari lettori? :)

Dimmi di che segno sei di Alessia De Luca

Ogni tanto cedo e faccio uno strappo alla mia TBR. E così mi sono fatta sedurre dal compra con un click e ho messo le mani su Dimmi di che segno sei!

Serie: Amore e Oroscopo n°1
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: Adult
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 2 Aprile 2015
N°pagine: 283
Trama: La passione non è un optional. Se nasci tormentata e sotto il segno dello Scorpione, non puoi evitarla: ti innamorerai, a letto ti divertirai da impazzire… e poi finirai col cuore spezzato. Francesca lo sa, soprattutto da quando la sua storia con Gianni è finita e lei è tornata a lavorare a Roma. Almeno la città in cui è nata – folle, caotica, immortale – non la tradisce né, per ora, l’ha mai fatto l’oroscopo della sua rivista preferita. Francesca ci crede a metà, eppure su sesso e amore le stelle ci hanno sempre preso.
Mai più con un Bilancia, è la sua decisione.
Dopo l’ultimo Bastardo ha giurato a se stessa di non illudersi più. Ma quando in treno incontra uno sconosciuto dall’aspetto rude e con due occhi blu dal fascino magnetico, Francesca si rende conto che ha ricominciato a sognare. E sono sogni sfrenati. Di lui non sa nulla, neanche il segno zodiacale. Se si incontreranno di nuovo, però, sarà impossibile resistere, perché in fondo cerchiamo sempre qualcosa di più, qualcosa che assomigli all’amore. Per scoprire che le stelle, forse, non hanno sempre ragione…
Qui lo dico e qui lo nego, da più piccola ho avuto una vera passione per lo zodiaco: non da credere o leggere all'oroscopo ma abbastanza da prestare attenzione ai comportamenti delle persone e vedere se avevano richiami a quelle che sono le caratteristiche dei segni zodiacali.
Erano anni che non ci ripensavo ma quest'anno sembrano essere il nuovo trend - tra questa serie firmata Alessia de Luca e Guida astrologica per cuori infranti - e mi sono buttata.
Per Francesca, Scorpione, leggere l'oroscopo di Style Bazaar è un rituale immancabile, tanto più che sembra sempre in grado di azzeccare quel che le capiterà. Ed ora è il momento di sperare nelle stelle per lasciarsi alle spalle l'esperienza con Gianni, uomo Bilancia in tutto e per tutto.
L'incontro con Lorenzo, il vicino Acquario e disponibile, e Massimo La Notte il direttore del suo giornale senza segno Zodiacale e alquanto misterioso sembrano buoni auspici… ma non tutto andrà per il verso giusto, anzi.
Per quanto abbia trovato davvero esagerato il continuo uso di cliché e frase fatte (sembra un romanzo composto di frasi preimpostate o quasi) è stata una lettura davvero piacevole e divertente. Confidavo avesse già un lieto fine ma ho capito che dovrò raggiungere l'ultimo libro per scoprire con chi questa frizzante Scorpione dividerà la vita.
Consiglio questa seria per una lettura in spiaggia o tra i monti o per quando avrete bisogno di un pizzico in più di spensieratezza!

Trovando te di Jennifer Probst

Buongiorno lettori,
oggi vi parlo dell'ultimo libro di una serie "companion" che, non so che farci, ma adoro ogni volta. E finalmente il romanzo che aspettavo maggiormente è uscito!

Titolo originale: Searching for Beautiful
Serie: Searching for n°3
Genere: Romantico, Contemporaneo
Target: Adult
Editore: Corbaccio
Data di pubblicazione: 16 Luglio 2015
N°pagine: 360
Trama: Genevieve MacKenzie, giovane chirurgo in carriera, sta per sposare il primario del reparto: un matrimonio fantastico che corona i suoi sogni.
D’altronde Genevieve sa perfettamente quel che vuole dalla vita, almeno fino a quando un impulso improvviso la costringe a una fuga precipitosa attraverso una finestra della chiesa proprio il giorno delle nozze. E quando Wolfe si ritrova fra le braccia la promessa sposa del suo migliore amico scappata da una finestra, non si pone troppe domande e la porta via con sé determinato a proteggerla e a scoprire la verità dietro il gesto disperato di lei. Il problema è che i sentimenti di Wolfe e Genevieve si rivelano ben presto assai più che platonici, minacciando di distruggere tutto quel che entrambi avevano costruito fino a quel momento.
Con i romanzi di Jennifer Probst è stato amore a prima riga, più o meno. Da Contratto indecente non mi sono persa nessuna delle uscite della serie Marriage to a Billionaire e Searching For. E con Trovando te si giunge finalmente alla completa unione delle due serie, tra un libro degli incantesimi e la Kinnections.
Wolfe è molto diverso dal ragazzo che Sawyer aveva accolto nella sua famiglia all'epoca del primo romanzo: dirige con successo il Purity e, al momento, deve assistere al matrimonio della sua migliore amica con un uomo che è certo non la meriti… che poi sia anche innamorato di lei lo rende un po' di parte.
Genevieve invece l'abbiamo conosciuta solo con la nuova serie Searching For ma, sin dalla prima volta, si capisce che il fidanzato e capo, non è la persona che tutti pensano di conoscere. Ha fatto si che la giovane si allontanasse dagli amici e fosse insicura di se stessa. Quando dunque, a pochi minuti dall'attacco della marcia nuziale, sente una vocina, che credeva assopita da anni, che la incita a scappare  Genevieve scappa dalla finestra della chiesa per precipitare su Wolfe.
Se non posso dire che la soluzione degli amici che stanno insieme ma nessuno dei due ha il coraggio di dire che sono innamorati sia una novità, senz'altro ho comunque apprezzato la lettura di questo romanzo.
Tra personaggi che conosciamo e la new entry del poliziotto Stone Petty che sono certa ritroveremo nel romanzo di Arylin le pagine scorrono veloci e anche se ogni tanto qualche soluzione mi ha lasciato perplessa o non convinta mi conquista ancora una volta.
Adoro lo stile della Probst e il fatto che le sue protagoniste per quanto salvate dai loro "principi", li salvano a loro volta e sono fatte di una tempra di dura dell'acciaio.
A chi ama il genere romance e non l'ha ancora fatto consiglio vivamente di approcciarsi a questa autrice perché sono certa che non vi deluderà… io intanto aspetto Searching for You (che non ho capito se è un nuovo libro, la novella contenuta in Baby, It's Cold Outside riproposta o allungata) e le storie di Arylin e Izzy!

Le storie segrete di Rick Riordan

Buongiorno lettori!
Iniziamo la settimana con una mini recensione dei tre racconti crossover tra il mondo greco di Percy Jackson (*occhi a cuoricino*) e quello egiziano di Carter Kane, che ammetto di non conoscere ancora... ma vedrò di rimediare in breve tempo!

Titolo originale: The Son of Sobek - The Staff of Serapis - The Crown of Ptolemy
Serie: Percy Jackson & Kane Chronicles Crossover #1-3
Genere: Urban Fantasy / Fantasy, Contemporaneo
Target: Young Adult
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 30 Giugno 2015
N°pagine: 322
Trama: I personaggi della saga di Percy Jackson insieme a quelli delle Kane Chronicles. In tre imperdibili racconti Rick Riordan si è divertito a giocare con le proprie saghe più fortunate, immaginando incontri (im)possibili tra i rispettivi protagonisti. Nel primo racconto, Il figlio di Sobek, Percy e Carter sono alle prese con un coccodrillo gigante emerso dalle acque di New York; in Lo scettro di Serapide Annabeth e Sadie faranno incontri particolarmente spiacevoli nelle gallerie del metrò; in La corona di Tolomeo, inedito in Italia, i quattro ragazzi, per la prima (e unica?) volta, combatteranno insieme.
Il figlio di Sobek
Un mostro a Long Island non è mai una bella cosa, se per trovarlo bisogna anche sguazzare tra il fango è ulteriormente peggio. E se infine è un enorme coccodrillo che ti mangia in un solo boccone poi tranquillamente dire che non è giornata.
Ma per Carter Kane è l'arrivo di Percy Jackons a trasformare quella mattina in un incubo.
Grazie alla misteriosa comparsa del petsuchos in mezzo alle acque di Long Island il semidio e il mago fanno conoscenza del rispettivi mondi ma nessuno due è convinto che rivelare troppo sia una buona idea… specialmente dopo che la magia del coccodrillo sembra di origine mista sia greca che egiziana.
In questo racconto Percy torna un po' la Testa d'alghe che conoscevamo - giuro che ridevo da sola a volte - senza però perdere quella forza e quella abilità che una lotta contro Crono, il campo romano e lo scontro con Gea.
Allo stesso modo capiamo che anche Carter (che ripeto non conosco ancora se non da questi racconti), per quanto un po' "nerd" a volte, è una specie di equivalente egiziano di Percy, il ragazzo che ha dovuto affrontare dei e prove e su cui i compagni fanno affidamento.
Il mago e il semidio creano un'ottima squadra, anche se sul momento non molto fiduciosa, ed è un peccato che si incorreranno solo per questi racconti!

Lo scettro di Serapide
Questa volta è Annabeth ad avere una giornata decisamente da dimenticare. Gia andava male, ma quando trovi un leone-lupo-paguro in metropolitana non puoi che mandare all'aria i piani per una serata con il tuo ragazzo e seguirlo.
Per la prima volta nella sua vita il mostro non sembra volerla mangiare ma solo alla ricerca del suo pezzo mancante e del suo padrone. E mentre l'ultimo componente si trova alla fermata successiva della metro con Sadie Kade, le due ragazze scopriranno che il proprietario di quello strano paguro è un dio. Cosa volete che sia sconfiggere una divinità grecoegiziana dopo una lunga giornata?
Questa accoppiata Annabeth-Sadie devo dire che mi è piaciuta molto di più. Sadie ha talmente tanta energia che non si può non adorarla. È stato bello anche come pur non conoscendosi le due hanno subito stretto amicizia e hanno lavorato senza intoppi come invece hanno fatto Percy e Carter (che diciamocelo, sono sempre e comunque un po' zucconi)

La corona di Tolomeo
Dalle avventure precedenti abbiamo scoperto che Secne, un mago malvagio ritornato dal mondo dei morti, si è impossessato del Libro di Toth ed è determinato a diventare un dio greco-egiziano. Per farlo avrà bisogno della corona di Tolomeo, l'erede di Alessandro Magno che per primo mischio i due pantheon e creò nuove divinità come Serapide dello scorso racconto.
Saranno Percy e Annabeth insieme a Carte e sua sorella Sadie a doverlo sconfiggere a Governors Island ma ovviamente i loro singoli poteri non saranno sufficienti per avere la meglio.
Questo racconto mi ha confermato che altri racconti che coinvolgono i due mondi creati da Rick Riordan (per ora almeno, a breve scopriremo anche cosa accade nel mondo degli dei di Asgard) sarebbero fantastici e non li perderei per nulla al mondo.
Abbiamo Percy sempre pronto al comando e coraggioso, ma che Testa d'alghe resta, Sadie che si tuffa a capofitto nello scontro mentre Carter e Annabeth vorrebbero studiare un piano.
La corona di Tolomeo è stato il racconto che più mi è piaciuto, mettendomi ovviamente una voglia immensa di rileggere tutto Percy e mettere le mani su Carter. La scrittura di Riordan e le sue trame catturano sempre il lettore, facendoci precipitare tra le pagine e desiderare di non uscirne più.
Quattro stelline per questi extra post Il sangue dell'Olimpo.

Prigioniero di nessuno di Diana Gabaldon

Scrivere questa recensione è una sofferenza: mette la parola fine a un'avventura che aspettavo da molti anni e da l'inzio a un'attesa che sembra quasi infinita.

Titolo originale: Written in My Own Heart's Blood (Parte #2)
Serie: Outlander n°8 (La straniera n°15)
Genere: Storico, Romanico, con un pizzico di Fantasy
Target: Adult
Editore: Corbaccio
Data di pubblicazione: 9 Luglio 2015
N°pagine: 500
Trama: 1778. La Francia dichiara Guerra all’Inghilterra, l’esercito britannico abbandona Philadelphia e, in queste circostanze, Jamie Fraser, creduto morto per annegamento, ricompare per scoprire che il suo migliore amico ha sposato sua moglie.
Contemporaneamente il conte di Ellesmere scopre con orrore di essere in realtà figlio del ribelle James Fraser, e il nipote Ian vuole a tutti i costi sposare una quacchera. Una situazione disastrosa, in cui Claire e la sorella di Jamie, Jenny, possono solo cercare di arginare i danni. L’unica nota positiva è che la figlia di Jamie e Claire, Brianna, è al sicuro con la sua famiglia nella Scozia del ventesimo secolo… Oppure no? La verità è che Brianna è alla disperata ricerca del proprio figlio, che è stato rapito da un individuo determinato a scoprire i segreti di famiglia e Roger, il marito, si è avventurato nel passato alla ricerca del ragazzo… senza sospettare che invece è nel presente che deve cercare… E adesso che Roger è fuori combattimento, il rapitore si può concentrare sul suo vero obiettivo: Brianna.
Non può finire così! Assolutamente no! Sono giunta alla fine di Prigioniero di nessuno e sono a un passo dal disperarmi.
Dopo essere guarita dal colpo di proiettile che ha rischiato di ucciderla per Claire e Jamie le peripezie non sono ancora finite. Gran parte di questo volume, come il precedente, vede protagonista non solo la loro famiglia, che ha accolto Rachel, Denzell e Dottie, ma anche i fratelli Grey - sono davvero diventata una grandissima fan di Lord Jonh e devi decisamente rimediare i suoi libri - e William. Non sarà tutto rose e fiori mentre l'esercito inglese decide di dedicare le sue attenzioni alle colonie del sud per costringere alla fame il nord, ma qualche evento lieto ci sarà per i nostri due eroi.
E, se ero preparata ad un finale che non risolvesse tutto, ho consumato pagina xxx nella speranza che apparisse un capitolo 67 quando la giravo. Se ora penso a quanti anni passeranno tra ora e il prossimo libro mi metterò a piangere.
Anche in questa seconda metà di MOBY, come viene chiamato oltreoceano Written in My Own Heart's Blood, mi sono mancate le atmosfere scozzesi ma ancor più Brianna e i bambini che appaiono per solo pochi capitoli. Ma la famiglia di Claire e Jamie aumenta sempre di più - come si fa non amare la coppia Ian Rachel? - e spero che il prossimo romanzo finalmente dia un attimo di tregua a questi magnifici personaggi.
Per lenire la mancaza che provo già per loro andrò a rileggermi Dragonfly in Amber e se voi non l'avete ancora fatto, non fatevi scoraggiare dalla mole di pagine e iniziate questa magnifica serie!

Made in Italy #20

E dopo una recensione ecco la segnalazione che vorrei proprio leggere e spero di riuscirci presto o tardi (confondo in agosto per smaltire la mia TBR infinita!)

Serie: Boogeyman Saga n°1
Genere: Fantasy, Romantico
Target: Young Adult
Data di pubblicazione: 27 Giugno 2015
N°pagine: 304
Trama: Crystal Young ha sedici anni e vive con il padre in una cittadina del Vermont, sulle rive di un lago. Vive una vita ordinaria, tra amici e scuola. Finirà per dover affrontare diverse insidie, quando in città arriva Elliott Davis e i suoi amici. Sono ragazzi scontrosi, misteriosi ed estremamente affascinanti.
Crystal dovrà andare alla ricerca di spiegazioni per scoprire cosa sta succedendo e perché d'improvviso avvengono fatti inspiegabili: il padre rischia di morire diverse volte e qualcuno sembra proprio avercela con lui e la figlia, gli stessi Davis sono strani e lei si ritrova ad avere a che fare con l'arrogante Elliott. Sono entrambi presi l'uno dall'altra senza neanche rendersene conto, ma, come dice il detto, niente è come sembra e quando Crystal avrà la risposta a tutte queste stranezze, dovrà fare delle scelte e imparare a conoscere il mondo della Scacchiera Nera, dove i componenti del gioco degli scacchi sono creature dall'aspetto umano e l'anima d' ombra, che fanno riferimento all'Uomo Nero.
La Scacchiera Nera svelerà i suoi segreti... Sarete pronti ad incontrare l’Uomo Nero?

Victorian Vigilante di Vittoria Corella & Federica Soprani

Iniziamo la settimana con una nuova recensione! Siete pronti?

Serie: Victorian Vigilante n°1
Genere: Steampunk
Target: Adult
Editore: NeroPress
Data di pubblicazione: 28 Giugno 2015
N°pagine: 106
Trama: 1890. L’assetto europeo manifesta già i germi di una guerra mondiale e vede contrapposte due scuole di pensiero scientifiche: i Maniscalchi inglesi seguaci dell’Ergomeccatronica, che sfruttano esoscheletri potenziati per implementare le capacità di lavoratori e soldati, e i Senza Dio fautori della Meccagenetronica, localizzati nell’Europa dell’Est, che hanno sviluppato terrificanti ibridazioni uomo-macchina. A Londra s’innesca una battaglia senza quartiere tra il misterioso vigilante mascherato Spettro di Nebbia, il Sergente Malachy Murphy e la spietata Baba Yaga, una donna meccanica alle dipendenze del Dottor Anton Morse, genio della Meccagenetronica dai loschi fini. Nella lotta verranno coinvolti anche il giovane tagliatore di diamanti ebreo Mordecai Gerolamus, perseguitato da invisibili e inquietanti demoni, la giornalista d’assalto Catherine “Orlando” Swan e suo fratello Percy, direttore del Giornale.
Avevo già grandemente apprezzato i racconti Victorian Solstice che Federica e Vittoria hanno proposto negli scorsi anni e la loro ambientazione vittoriana.
In questa nuova storia lo sfondo su cui si muovono i personaggi è sempre lo stesso ma - per ora - trasmette meno nebbia, oscurità e perversione.
Siamo in una Londra dove gli automi sono all'ordine del giorno e sono creati da Maniscalchi che seguono l’Ergomeccatronica, una scienza che aumenta le capacita degli uomini senza mettere a repentaglio l'integrità fisica e mentale delle persone… al contrario di quanto accade con Meccagenetronica che crea ibridi tra macchina e uomo.
E proprio un Senza-Dio (come vengono chiamate le persone che fanno uso di quest'estultima) è uno dei protagonisti di Victorian Vigilante. Il Sergente Malachy Murphy, con un braccio meccagenetronico, è sulle tracce dello Spettro di Nebbia (o di Londra), un vendicatore mascherato di cui non si sanno ancora le intenzioni.
Altri protagonisti sono Percy Swan direttore della Mayfair Gazette, sua sorella Catherine che segue con articoli barocchi le notti dello Spettro firmandosi Orlando, e il tagliatore di diamanti ebreo Mordecai Gerolamus.
Se i fratelli Swan sono solo un filo eccentrici per l'epoca vittoriana, Mordecai è un personaggio fuori dal comune grazie ai suoi tre demoni Ariel, Marek, Bizet che gli permettono di fare e sapere cose straordinarie.
Tuttavia il personaggio più misterioso e quello più oscuro è Morse, uno scienziato meccagenetronico capace di realizzare Vassilissa, usa figlia e determinato a dare vita alla macchina con cui tenere in mano le sorti della guerra tra Imperi che si sta affacciando all'orizzonte.
Questo primo volume è stato un assaggio di ciò che ci aspetta, presentandoci i pezzi che si muoveranno su questa scacchiera e aumentando la nostra curiosità riguardo la storia. Il prossimo appuntamento è per il 31 luglio e non vedo l'ora!
Federica e Vittoria si confermano due abilissimi scrittrici, capaci di equilibro tra storia, descrizioni e piccoli vezzi o scelte stilistiche non comuni che mi conquistano ogni volta!
Se non lo avete ancora fatto acquistate i romanzi e non ve ne pentirete!

Io e te oltre le stelle di Beth Revis

Buon pomeriggio lettori!
Mentre qui in montagna pioviggina, piccola pausa dalla tesi ed ecco a voi la mia ultima recensione! In quanti hanno colto l'occasione come me di iniziare quella serie "stellare"?

Titolo originale: Across the Universe
Serie: Across the Universe n°1
Genere: Fantascienza
Target: Young Adult
Data di pubblicazione: 9 Ottobre 2012, 7 Luglio 2015 (riedizione)
N°pagine: 420
Trama: Amy è una passeggera della nave spaziale Godspeed. Ha lasciato il suo ragazzo e gli amici sulla Terra, perché ormai il pianeta non ha più speranza, e sta viaggiando con i suoi genitori congelata in una bara di vetro. Si risveglieranno tra trecento anni, quando la nave arriverà su Terra-Centauri. Niente, però, va come previsto: qualcuno, nel tentativo di ucciderla, la risveglia dal suo sonno di ghiaccio cinquant’anni prima del previsto. Amy si ritrova così a vivere secondo regole completamente diverse, su un’enorme nave in viaggio tra le stelle, in balia di sconosciuti tra cui si nasconde un assassino. L’unico che sembra aiutarla è Elder, il futuro capitano della Godspeed. Lui è potentemente attratto dalla singolare bellezza di Amy, che ha lunghi capelli rossi e la pelle bianchissima, così diversi da chi ha conosciuto fino a quel momento nella sua casa in viaggio nello spazio. Il ragazzo cerca di proteggere Amy, ma Amy può davvero fi darsi di lui? E quello che i due ragazzi provano l’uno per l’altra può aiutarli a capire cosa sta succedendo sulla nave o rischia di metterli ancora più in pericolo?
In genera a fantascienza non è proprio il mio genere preferito. Per quanto ne sia attratta quando a trattarla sono film o serie tv, a livello di libri non mi ha proprio mai attrattato… e se si escludono tutti i romanzi distopici si può tranquillamente dire che questo è il mio battesimo fantascientifico ;)
La ripubblicazione di questo romanzo - uscito inizialmente del 2012 con il titolo Across the universe come nell'originale - è stata la giusta spinta per buttarmi in questo mondo.
Amy abbandona la nostra epoca insieme ai genitori facendosi ibernare per un viaggio lungo trecento e uno anni. Ma invece di dormire e risvegliarsi al termine della traversata verso il nuovo pianeta della galassia Centauri Amy sognerà e sarà in dormiveglia per lunghissimi anni, avvertendo il gelo e il silenzi e della criogenia, almeno fino a quando verrà improvvisamente svegliata.
Elder invece, è il prossimo comandante della Godspeed, la nave che sta compiendo il viaggio tra Terra-Sol, il nostro pianeta, e Terra-Centauri. Dopo un'epidemia di cento anni prima la popolazione è stata drasticamente ridotta il governo delle persone è stato assegnato a Eldest, l'individuo più vecchio delle tre generazioni presenti che istruisce l'Elder.
Ma qualcosa è accaduto al vecchio Elder, e il nuovo, il nostro protagonista, ha a che fare con in Eldest restio a insegnarli e rivelargli i segreti della nave.
Dal momento in cui qualcuno sveglia accidentalmente Amy - quarantanove anni e duecento giorni prima dell'atterraggio - quest'ultimi verranno svelati insieme al più grande segreto che l'Eldest nasconde.
Come dicevo in genere la fantascienza non è proprio il genere che prediligo nelle letture, e sentire commenti non proprio convinti sulla serie mi aveva parecchio preoccupato. Però una volta iniziato il romanzo l'ho trovato davvero piacevole tant'è che mi ha tenuta sveglia fino a tardi.
Sicuramente non posso dire che sia il miglior libro dell'anno - ogni tanto le scelte stitiche ma anche narrative mi hanno lasciata alquanto perplessa - ma è comunque stata una piacevole lettura.
A breve inizierà anche il secondo capitolo di questa serie e spero che presto arrivi anche il terzo, così da concludere in bellezza questa lettura!

La ragazza nello specchio di George R.R. Martin e Gardner Dozois

Tornano le recensioni di Ekathle dopo un periodo d'assenza dovuto all'università. Siete pronti per sentite i suoi commenti alla seconda parte della raccolta Dangerous Woman curata da George R.R. Martin e Gardner Dozois?
Titolo originale: Dangerous Women
Parte: 2 di 2
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 16 Giugno 2015
N°pagine: 440
Trama: "L'inferno non conosce una furia violenta quanto quella di una donna offesa" recita un celebre proverbio inglese. E le eroine di La ragazza nello specchio e nuove storie di donne pericolose mostrano che davvero non è mai una buona idea deludere una signora.
Questo volume completa l'edizione italiana dei lunghi racconti che compongono Danger­ous Women, la pluripremiata antologia americana curata dal grande editor di fantasy e fantascienza Gardner Dozois e da George R.R. Martin, lo scrittore fantasy più amato e letto al mondo.
Come nel caso del primo volume, la qualità dei testi e degli autori raccolti in questa seconda (e conclusiva) parte del libro è elevatissima. Tra loro Lev Grossman che, nel racconto che dà il titolo all'edizione italiana della raccolta, torna alla Brakebills Academy, la scuola di magia dove è ambientato il suo romanzo Il Mago (Rizzoli) che lo ha fatto conoscere e amare in tutto il mondo. O Diana Gabaldon, la regina del romanzo storico americano, che regala ai suoi fan un nuovo prequel alla "Saga di Claire Randall" (edita in Italia da Corbaccio), da cui è tratta la serie televisiva "Outlander". O ancora Brandon Sanderson, una delle nuove stelle del fantasy mondiale, l'autore dei libri del ciclo "Mist­born" e delle "Cronache della Folgoluce" (pubblicati da Fanucci).
Una lettura imperdibile per tutti gli appassionati di George R.R. Martin e per chi vuole conoscere alcuni dei più importanti autori americani di narrativa thriller, fantasy e fantastica.
ed ora… Recensione della Dottoressa Ekathle!

Piccolo momento di autocelebrazione: mi sono laureata! Ecco perché ci ho messo un sacco a leggere “Donne pericolose – La ragazza nello specchio”, e vi presento solo oggi la recensione di questa seconda parte. Ma bando alle ciance!

Innanzitutto, il secondo volume è decisamente migliore del primo, merito sicuramente della presenza di un gigante del fantasy come Sanderson, e della Gabaldon. Non so spiegare il perché, ma i racconti mi sono sembrati più completi, più avvincenti. Spendiamo due paroline per ciascuno:

OMBRE PER SILENCE NELLE FORESTE DELL’INFERNO – Brandon Sanderson
Senza dubbio il racconto più bello. E’ coinvolgente, “sta in piedi” da solo e non richiede la conoscenza del mondo in cui è ambientato, perché si capisce tutto lo stesso. Non è mica cosa da poco. E’ diverso dal solito, in termini di situazione e di caratterizzazione dei personaggi. Ottimo

UNA REGINA IN ESILIO – Sharon Kay Penman
E’ la storia della regina Costanza d’Altavilla e delle vicende che portarono suo marito Enrico a diventare Re di Sicilia. Non è male, un onesto racconto storico scritto bene, anche se a volte con tono un po’ troppo “cronachistico”. Costanza non viene presentata come una donna pericolosa se non, in parte nell’epilogo, ma la storia è comunque piacevole da leggere.

LA RAGAZZA NELLO SPECCHIO – Lev Grossman
Ciofeca numero 1. L’idea di partenza non mi piace, sembra il canovaccio di una sit-com di Disney Channel: una scuola di magia, dove un gruppetto di ragazzine che ha fondato una società segreta (il corrispettivo magico delle confraternite femminili) vuole fare uno scherzo ad un compagno, reo di versare poco vino durante la cena (? Con tutte le colpe che si potevano inventare, questa mi sembra decisamente assurda). La protagonista, Plum, non è simpatica, le frasi sono lunghissime e in generale tutta la situazione sa di già visto. Non posso commentare la fine perché ho gettato la spugna ben prima.

SECONDA ARABESQUE, CON DELICATEZZA – Nancy Kress
Nonostante l’ambientazione post-apocalittica sia ormai stata sfruttata da ogni angolazione possibile, il racconto di Nancy Kress è comunque originale e carino. La situazione è tragica – America devastata da un virus che ha reso sterili le donne, popolazione divisa in branchi in guerra tra loro, ragazze usate come schiave sessuali – ma la storia è delicata e coinvolgente. Devo dire che ricorda un po’ Billy Elliot, con l’idea di voler ballare la danza classica in un mondo in cui si deve lottare per sopravvivere. Il finale aperto lascia la conclusione alla fantasia di noi lettori: buona idea.

UNA CITTA’ DA RESUSCITARE – Diana Rowland
Bel raccontino con ambientazione simil- post apocalittica, in una New Orleans distrutta dal cambio di corso del fiume Mississippi. Il protagonista si innamora di una donna che sembra indifesa, ma che lo pugnalerà alle spalle. Non è male, ma l’idea alla base è molto simile al racconto “Le mani che non c’erano”, pubblicato nel volume precedente.

VERGINI – Diana Gabaldon
Qui il livello sale notevolmente. Questo racconto mi è piaciuto molto, ancora una volta perché è completo, coinvolgente, ricco di personaggi e situazioni originali. La grande differenza rispetto agli altri è che autori come la Gabaldon e Sanderson riescono, nel breve spazio di un racconto, a creare una vera e propria storia, con aneddoti e riferimenti che fanno venire voglia di continuare a leggere, di approfondire la conoscenza di quel mondo, senza però pesare sulla comprensione della vicenda narrata. Questo racconto è ricco di personaggi con mille sfaccettature, che meriterebbero ciascuno un racconto a sé. Veramente bello.

L’INFERNO NON HA FURIA – Sherrilyn Kenyon
E’ un racconto abbastanza bislacco, secondo me. Inizia bene, con quattro ragazzi in cerca di qualcosa (che poi si rivelerà essere un tesoro) in un villaggio maledetto dallo spirito di una donna pellerossa. Man mano che si va verso la fine, la qualità della storia precipita fino ad arrivare al solito clichè: la protagonista è imparentata con lo spirito della morta (non è uno spoiler, dopo le prime tre pagine lo avrebbe capito anche una pietra). Il fatto che sia basato su una leggenda salva l’autrice in corner.

LA SENTENZA – S. M. Stirling
Altro racconto post-apocalittico. Il problema di queste storie è che, alla fine, l’ambientazione è sempre la stessa: niente cibo per tutti, clan rivali e balle varie. La bravura sta nel costruire qualcosa di originale a partire da ingredienti già rimasticati. S.M. Sterling non ci prova neanche: descrive un breve episodio, carino ma facilmente dimenticabile, e via, fatto il racconto e tanti saluti. Non posso dire che sia brutto, ma di sicuro non è a livello di quelli della Gabaldon e di Sanderson, e neanche dei novelli Billy Elliot, per fare un paragone con una storia dello stesso tipo. Si fa leggere abbastanza bene, ma si fa dimenticare molto meglio.

IL NOME DELLA BESTIA – Sam Sykes
Non ci ho capito niente. C’è un Ululato, che fa capire chi morirà, e poi c’è una bambina, il cui pianto lo fa svanire. Ci sono dei personaggi, che non so se siano umani, elfi o altro, che girano nei boschi. Dopo poche pagine mi sono persa, e ho alzato bandiera bianca.

LA CURA – Pat Cadigan
Curiosa storia di due sorelle detective improvvisate alla casa di riposo della madre. Bei personaggi, e un pizzico di mistero. Gradevole e con un finale a sorpresa.

LE BUGIE CHE MIA MADRE MI HA DETTO – Caroline Spector
Carino, anche se gli zombie non sono esattamente le mie bestie preferite. Interessante l’idea della figlia Adesina, con un corpo da insetto e il viso e le idee di un’adolescente. Unica pecca: un po’ troppo lungo.

Giudizio finale: 4 stelline, meglio del precedente. E soprattutto, non è collegato al primo, quindi consiglio di leggere solo questo volume.

Freddo come la pietra di Jennifer L. Armentrout

Buongiorno lettori!
Quest'oggi esordisco con una sola parola. Roth!




Titolo originale: Stone Cold Touch
Serie: The Dark Elements #2
Genere: Urban Fantasy
Target: Young Adult
Editore: Harlequin Mondadori 
Data di pubblicazione: 7 Luglio 2015
Trama: Layla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così. Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l’anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l’idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l’ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro. Ma talvolta toccare il fondo è solo l’inizio. Quando meno se lo aspetta, Roth ritorna con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.
I libri di Jennifer L. Armentrout sono davvero irresistibili, almeno per me. Devo quindi ammettere che ho abbandonato momentaneamente quello che leggevo (Le storie perdute di Rick Riordan) per fiondarmi tra le pagine di Freddo come la pietra.
Roth è scomparso tra le fiamme della trappola del diavolo per evitare che il demone Paimon completasse il rituale per spezzare le catene di Lilith e per Layla ogni minuto da quel momento è una fitta dolorosa.
A tenerle compagnia c'è Bambi, il famiglio serpente che Roth le ha lasciato perché la proteggesse ma per una volta sembra ci i problemi non arrivino dal mondo demoniaco. A scuola, un ragazzo che fino a quel momento non aveva mai fatto niente a nessuno aggredisce violentemente un compagno dopo un insulto. Ma forse dopo tutto una spiegazione, infernale, c'è… e sarà proprio il Principe dell'Infero Astaroth, tirato fuori dalle fiamme eterne dal Boss, a rivelarla ai Guardiani.
Che io sia una #TeamRoth penso sia chiaro a tutti ma devo ammettere con in questo libro, più dedicato all'altro contendente al cuore di Layla come si evince dal titolo, ho maggiormente apprezzato Zayne (mentre il mio demone preferito mi ha fatto arricciare un po' il naso per le sue uscite). Il Guardiano, dopo anni in cui ha dato per scontato la figlia di Lilith - e questo è comunque un punto enorme a suo sfavore -, finalmente le dice abbastanza chiaramente i suoi sentimenti spinto dalla paura di perderla.
Layla ha aspettato tutta la vita quelle parole da Zayne ma il solito problema resta: potrebbe risucchiargli l'anima con un bacio… e come si diceva più su non è l'unico problema.
Dopo aver annunciato che, dopo tutto, è stato creato un lilin - il peggior demone che poteva nascere, capace di catturare le anime degli umani con un semplice tocco e di trasformarli in spettri vendicativi - Roth allontana la ragazza dicendo che tra loro c'era solo desiderio e l'ha usata.
Mi si è spezzato il cuore a queste parole arrivando - quasi - a provare risentimento per il Principe dell'Inferno. Tuttavia, malgrado i tentativi di Layla di farlo sparire dalla sua vita e le serate decisamente hot in compagnia di Zayne, Roth sarà sempre a scuola dove è certo si nasconda il lilin e non perde l'occasione di stuzzicare la ragazza che - tra l'altro - ha perso il suo potere di vedere le anime.
Questo romanzo è un continuo inseguimento tra i "buoni" (in cui per una volta si annoverano anche i demoni) e il lilin che si nasconde alle loro ricerche senza smettere però di catturare anime.
La scrittura della Armentrout è sempre capace di tenere il lettore incollato alle pagine grazie alla storia equilibrata tra romanticherie e ricerche e dove non mancano i colpi di scena (Non andate a sbirciare il finale!!! Ve lo dice una accanita lettrice di ultimi paragrafi e spoiler. Se siete soliti farlo non leggete l'ultimo capitolo dal pov di Layla)
Ora inizia l'attesa per The Last Breath che uscirà in America il 28 luglio (andrò a sbirciare chi sceglierà? sicuro!) e speriamo presto qui da noi perché non vedo l'ora di leggere la conclusione di questa storia!
 
Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri