Incarceron. La prigione vivente di Catherine Fisher

Un'altra distopia in grado di conquistarvi sta per raggiungere i nostri scaffali. Si tratta di Incarceron di Catherine Fisher, che uscirà per la Fazi, collana Lain, il 31 ottobre. Siete pronti per tuffarvi in questo mondo?

Titolo originale: Incarceron
Serie: Incarceron, n°1
Editore: Casa editrice Fazi
Collana: Lain, n°108
Pagine: 350
Data di pubblicazione: 31 Ottobre 2012
Trama: Incarceron è una prigione avveniristica e invisibile, dove i discendenti dei prigionieri originari vivono in un mondo oscuro scosso da rivalità e violenze. È un incrocio di inquietanti tecnologie, un edificio vivente, un Grande Fratello vendicativo e sempre in guardia, corredato di camere di tortura, sotterranei e passaggi segreti.
In questo luogo un giovane prigioniero, Finn, ha delle visioni della sua vita precedente e non riesce a convincersi di essere nato e cresciuto lì.
Nel mondo esterno Claudia, figlia del direttore di Incarceron, è intrappolata in un altro tipo di prigione – un universo tecnologico ma costruito con meticolosa cura affinché appaia come un’epoca antica – dove l'attende un matrimonio combinato con un ricco playboy che lei odia.
Arriverà un momento in cui Claudia e Finn, contemporaneamente, troveranno un oggetto, una chiave di cristallo, attraverso la quale potranno parlarsi. E allora sarà solo questione di tempo prima che i due mondi, finora separati dagli spessi muri di Incarceron, entrino in contatto.

Claudia vive in un diciottesimi secolo, artificiale e tecnologico, dove tutto deve essere conforme all'Era, è la figlia del Guardiano e sta per sposare l'erede al trono.
Finn vive dentro la prigione, un nato in cella, creato da Incarceron stessa e con strani ricordi della vita al di fuori. Anche se ciò è impossibile, perché nessuno è mai riuscito ad entrare o uscire dopo che, secoli prima, Incarceron è stata sigillata.
Entrambi vogliono scappare dalla loro "prigione", reale o invisibile che sia ma non sarà facile. Anche quando entrano in possesso della Chiave, gli ostacoli da superare sono sempre più grandi e infidi.
Unica nota un po' negativa è la prevedibilità degli eventi. Ci vuole poco per capire chi è Finn ad esempio, o immaginare quale sia il passato di Claudia.

Devo dire però che sono davvero entusiasta di questo libro (grazie alla Fazi per la possibilità di leggerlo in anteprima!), mi hanno conquistato le ambientazioni specialmente quella di Claudia, moderna e antica assieme che pur con tutte le sue colpe ha stuzzicato la mia immaginazione.
Anche l'idea di Incarceron è bella, una Bestia che tutto vede e sente: nata come esperimento la prigione accoglie al suo interno vaste aree e persone, discendenti dei primi prigionieri, e la cui intelligenza controlla ogni aspetto della vita in modo spietato.
Anche la figura del Guardiano si riscatta verso la fine a mio parere e ci lascia con più dubbi che domande.

Curiosi di leggere questo libro?
Io non stavo nella pelle e l'attesa è stata ripagata! Ora metterò le mani su Sapphire, il secondo e ultimo romanzo di Incarceron... Voglio scoprire come finisce!

Ditemi se lo leggerete e tornate a dirmi cosa vi è sembrato dopo averlo fatto!

Il dono e il sacrificio di Jacqueline Carey

Titolo originale: Naamah's Kiss
Serie: Moirin, n°1.1

Editore: Casa Editrice Nord
Data di pubblicazione: 18 Ottobre 2012
Pagine: 384
ISBN:
Trama: C’è stato un tempo in cui i Maghuin Dhonn, la più antica tribù di Alba, avevano poteri inimmaginabili. Un secolo fa, però, uno di loro ha compiuto il peggiore dei sacrilegi, uccidendo la moglie e il figlio di Imriel de la Coucel: da quel giorno, la loro magia è svanita…
Pur essendo la figlia della venerata strega dei Maghuin Dhonn, Moirin non è dotata di grandi poteri magici. Eppure l’oracolo della tribù non ha dubbi: il fato ha in serbo per lei un glorioso destino, un destino che forse potrà riportare il suo popolo allo splendore di un tempo. Tuttavia, perché la predizione si avveri, la giovane dovrà intraprendere un lungo viaggio alla scoperta delle proprie origini. Moirin lascia quindi i boschi di Alba per raggiungere l’elegante Terre d’Ange, dove vive il padre, primo sacerdote di Naamah e uno degli uomini più potenti del regno. Non appena arriva nella raffinata Città di Elua, capitale angeline, la ragazza viene accolta a corte come un’affascinante ed esotica novità. Abituata a vivere a stretto contatto con la natura, però, Moirin fatica a comprendere la complessa rete d’intrighi e tradimenti intessuta dalla nobiltà angeline. Per non rimanere intrappolata, la ragazza sarà quindi costretta a imparare in fretta, perché c’è già chi trama nell’ombra per sfruttare il suo rapporto col padre e portare così a termine i suoi loschi piani…

Ero timorosa di leggere questo romanzo. L'idea di non incontrare più i personaggi che avevamo conosciuto e amato fino a quel momento ha rischiato di non farmi leggere il libro, ma fortunatamente la curiosità ha avuto la meglio.
Il ritmo e lo stile sono molto diversi da quelli che ci aveva abitualo la trilogia di Phedre: è molto più immediato e anche i giorni passano velocissimi, o almeno questa è stata la mia opinione.
Poi c'è Moirin quanto più diversa possibile dai precedenti protagonisti: non so ancora se mi piace o no. È troppo qualcosa. Passa da una persona all'altra con troppa facilità, e ama tutti, anche se mai abbastanza.
Nemmeno gli altri personaggi maschi mi hanno conquistato pienamente: Cillian era simpatico da piccolo ma era ovvio come sarebbe andata a finire, Raphael dopo due pagine lo avrei strozzato volentieri, Bao... che nome terribile! Per quando mi sforzi ormai me lo vedo come un panda, non c'è niente da fare.
Le donne sono meglio, a partire dalla madre di Moirin e la regina. Quest'ultima mi sta proprio simpatica e sono curiosa di vedere come si evolveranno le cose.
Altra cosa diverso dalle serie precedenti, già nelle prime 300 pagine la magia è in ogni angolo, dove prima era "relegata" maggiormente nel terzo volume della trilogia: il risultato forse è troppo carico.
Ora non mi resta che attendere febbraio per vedere dove il destino porterà Moirin!

Matched. La scelta di Ally Condie

Non so esattamente quando è avvenuto, ma circa un annetto fa o poco più, agli young adult di stampo twilightiano che tutti conosciamo si sono affiancati una serie di romanzi "distopici". Anche se immagino oramai saprete cosa sono lo spiego in due parole: la distopia, il contrario dell'utopia, racconta di possibili futuri negativi, o peggiori a del nostro stato attuale.

Titolo originale: Matched
Serie: Matched, n°1

Editore: Fazi
Collana: Lain, n°85
Data pubblicazione: 12 Maggio 2011
Pagine: 356
Trama: È il quindici del mese e, come è consuetudine, la Società celebra i Banchetti di Abbinamento. Cassia Maria Reyes ha 17 anni ed è arrivato per lei il momento di partecipare finalmente al suo Banchetto. Curiosa di sapere chi le verrà assegnato, Cassia ripone grande fiducia nelle scelte della Società: sa che il suo sarà il compagno perfetto. Quando i Funzionari chiamano il suo nome si alza e si dirige verso lo schermo dell’Abbinamento. Pochi secondi di attesa prima di scoprire che il suo compagno è un caro amico, un ragazzo che conosce da tutta la vita, Xander. Ma non è il volto di Xander quella che compare sullo schermo di casa sua, una volta inserita la micro card in dotazione a ogni ragazzo appena abbinato. Il volto appartiene a un altro ragazzo, Ky. Cassia si trova ora a un bivio, divisa tra due scelte impossibili: tra Xander e Ky, tra un’esistenza preordinata e un percorso che nessuno ha mai avuto il coraggio di seguire. Divisa tra due vite. Una pianificata e controllata e una illegale, pericolosa ma libera. Non più un quadro dove gli unici colori siano il bianco e il nero, ma un arcobaleno di tonalità, scelte da lei e non da chi ha sempre deciso al suo posto. 

Il mondo di Cassia è governato e regolato fin nel più piccolo dettaglio dalla Società: ad ogni persona viene fornito il giusto quantitativo di cibo necessari per il suo peso forma, le nozioni che apprende sono le uniche necessarie al suo lavoro, i sogni sono monitorati, la giornata è scandita da un ritmo preciso, e anche la morte e l'amore sono decisi dai Funzionari della Società.
Per Cassia il giorno del suo diciassettesimo compleanno è anche il giorno dell'Abbinamento, scoprirà chi sarà il suo promesso e non vede l'ora. Come ogni altra ragazza ha fantasticato su quel giorno per tutta la vita ma quello che l'aspetta non entrava neanche nei suoi sogni più arditi. È stata abbinata al suo migliore amico Xander.
Già questo è un evento straordinario - non accadeva da molto tempo che vi fossero abbinamenti nella stessa città - ma quando Cassia legge la micro card per "conoscere meglio" il suo promesso, non è il volto di Xander che appare ma di un altro ragazzo della città: Ky.
Da questo momento in poi le cose per Cassia e Ky precipitano. Tra poesie proibite, catalogazioni ed escursioni i due ragazzi si innamorano andando contro a tutto e tutti.

Devo dire che non so cosa con esattezza mi aspettassi da questo romanzo... probabilmente qualcosa di diverso. Mentre leggevo avevo la sensazione di leggere sempre qualcosa di, passatemi il termine, sbagliato rispetto all'idea che mi ero fatta del romanzo. Ma questo non mi ha impedito di apprezzare Matched! Vedere come Cassia inizia a rendersi conto di ciò che la Società realmente fa, delle cose che hanno perduto perché ritenute di troppo o inutili e della sua decisione di ribellarsi a queste decisioni mi ha tenuto incollata alle pagine del libro, chiedendomi ogni istante cosa sarebbe accaduto se avessero scoperto lei e Ky o quali erano i Cento Racconti.
Proprio la parte relative ai Cento è quella che mi ha più affascinato e colpito: come sarebbe la mia vita se solo un centinaio di scritti si fosse salvato? E allo stesso modo canzoni, dipinti e poesie? Davvero non saprei vivere temo.

Anteprima La città delle anime perdute di Cassandra Clare

Titolo originale: City of Lost Souls
Serie: The Mortal Instrument, n°5

Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Data di pubblicazione: 16 Ottobre 2012 
Pagine: 552
Trama: Lilith, madre di tutti i demoni, è stata distrutta ma quando gli Shadowhunters arrivano a liberare Jace, che lei teneva prigioniero, scoprono che è scomparso, ed è sparito anche il figlio di Valentine, Sebastian. Un figlio determinato a riuscire dove il padre ha fallito e pronto a tutto per annientare gli Shadowhunters. Ben presto, Clary ritrova Jace ma scopre che non è più la persona di cui si era innamorata: in punto di morte Lilith lo ha legato per sempre a Sebastian, rendendolo un fedele servitore di Valentine. Purtroppo non è possibile uccidere uno, senza ferire anche l’altro. A chi spetterà il compito di preservare il futuro degli Shadowhunters, ora che Clary sprofonda in un’oscura furia che mira a scongiurare a ogni costo la morte di Jace?
Batta un colpo chi come me aspetta questo libro con ansia e si troverà il 16 ottobre fuori della libreria di fiducia per comprarlo? Io sicuramente!

Darkest Mercy. Discordi Armonie di Melissa Marr

Con Darkest Mercy è arrivata finalmente a conclusione la serie fatata di Melissa Marr! Quanti di voi la aspettavano?

Titolo originale: Darkest Mercy
Serie: Wicked Lovely, n°5

Editore: Fazi Editore
Collana: Lain, n°106
Data pubblicazione: 27 Settembre 2012
Pagine: 340
ISBN: 9788876251733
Trama: Le corti sono nel caos, Keenan, il re dell’Estate, è sparito e le fate della corte della Notte stanno lentamente perdendo la loro forza. Così inizia il capitolo conclusivo dell’acclamata serie di Wicked Lovely dove incontriamo, finalmente riuniti, tutti i personaggi che si sono avvicendati nei quattro romanzi precedenti, uniti in una comune battaglia finale condotta contro Bananach, una creatura malvagia il cui solo esistere sta mettendo a rischio la vita dell’intero popolo fatato.

Dei cinque libri che compongo la storia di Aislinn, Seth, Keenan, Donia, Lesley, Irial e Niall, Darkest Mercy è sicuramente quello che mi è piaciuto di più.
Ho sempre amato i racconti di fate, tanto che sia questa serie che quella di Lesley Livingston l'ho comprata a occhi chiusi e se della seconda mi sono sono innamorata alla prima riga, con questa il rapporto è stata più difficile. Tra un libro e l'altro, e relative riletture, in mio giudizio oscillava: un giorno mi piaceva e quello successivo storcevo la bocca. Quindi ero molto curiosa di vedere come sarebbe finita questa serie e devo dire che non mi ha assolutamente delusa!
Come dicevo questo romanzò è indubbiamente è il migliore scritto dall'autrice, quello capace più degli altri di catturarti e trascinarti nel mondo delle Corti fatate.

Il panorama che ci si presenta dal primo capitolo è quello della Corte dell'Estate dove Ash si ritrova a governare da sola dopo la sparizione di Keenan e quella di Seth. La sua infelicità si riflesse sulle sue creature, rendendole più deboli. Donia, invece, divenuta Regina dell'inverno dopo la morte Beira, è riuscita a rafforzare la sua Corte con la sua calma e le sue scelte e tuttavia anche lei non riesce a scacciare dai suoi pensieri il Re dell'Estate.
Alla corte del Buio invece Niall, Re del Buio, non riesce a fare i conti con la morte di Irial e ogni istante di veglia lo porta verso la pazzia.
A fare da coronamento a tutto questo Guerra è determinata a distruggere le loro vite e loro non possono annientala senza trascinare con loro l'intero regno fatato.

In questo romanzo si mescolano tutti gli elementi e le storie che avevano caratterizzato i libri precedenti, in un mix impossibile da non amare e che porta a un finale perfetto, in cui ogni personaggio trova il proprio posto.

Di tutte le coppie sicuramente la mia preferita è quella Lesley-Irial-Niall (che ovviamente non è propriamente una coppia e di cui spero sinceramente i due racconti brevi vengano tradotti in italiano) anche se impossibile non parteggiare anche per Keenan e Donia! Voi chi preferite?

E ora una piccola curiosità mia per chi ha letto il libro: anche a voi mancano segni di punteggiatura qua e la? Oppure è un problema della versione digitale?

Sacrifice & Heaven di Alexandra Adornetto

Titolo originale: Hades
Serie: Halo, n°2

Editore: Nord
Data pubblicazione: 27 Settembre 2012
N° pagine: 364
ISBN: 9788842918417
Trama: C'erano solo due regole: non rivelare agli umani il proprio segreto e non lasciarsi coinvolgere. Bethany le ha infrante entrambe, innamorandosi del giovane Xavier e confidandogli di essere un angelo. Il suo tradimento, però, ha contribuito a sconfiggere le Forze Oscure, perciò la ragazza non è stata punita, anzi le è stato permesso di continuare la missione presso la Bryce Hamilton School di Venus Cove, dove ormai si è perfettamente integrata. Al punto che le sue compagne di classe la invitano al party più esclusivo dell'anno: la festa di Halloween che si terrà in una vecchia casa abbandonata. E la convincono a prendere parte a una seduta spiritica. Ma la presenza di Bethany trasforma quel gioco innocente in una trappola mortale: grazie ai suoi poteri soprannaturali, infatti, il rito apre un varco tra il nostro mondo e l'Ade. Un varco di cui approfitta subito il demone Jake Thorn, che rapisce Bethany e la trascina all'inferno con sé. Disperato, Xavier si lancia al suo inseguimento, anche se un mortale ha ben poche speranze di sopravvivere negli inferi. E Jake Thorn lo sa bene. Per questo propone un patto a Bethany: diventare un'ancella del Signore delle Tenebre in cambio della vita del suo unico, vero amore.

spoiler!

Quando avevo parlato di Rebel lo scorso anno avevo ben espresso il mio punto di vista che si adatta alla perfezione a questo romanzo: non è un libro dalle preteste grandi, che sicuramente non aspira a spodestare la letteratura russa dal suo piedistallo né è scritto con uno stile da far arricciare i capelli ai prof di letteratura. Come molti degli young adult che spopolano da Twiligh in poi è adatto, a mio parere, per il pubblico per cui è pensato (poi li leggo anche io che oramai sono uscita dall'adolescenza e li trovo carini).
Sacrifice, o Hades in inglese, è sicuramente un libro di passaggio tra l'inizio e la fine della trilogia. La storia passa dall'Ade dove Bethany è stata portata da Jake - morto, o comunque scacciato dalla Terra, nel primo romanzo e richiamato come spirito nella notte di Hallowen in questo - e Venus Cove dove Gabriel, Ivy, Xavier e ovviamente Molly cercano di salvarla. Per quanto invece possa sembrare da un riassunto così breve, il romanzo non sprizza di avvenimenti e questi si susseguono senza lasciare con il fiato sospeso. Bethany non si adatta alla vita all'Inferno com'era prevedibile e sembra essere circondata da anime che li ci sono finite puramente per sbaglio, così come Jack viene presentato più buono che cattivo e solo quando incontra Lucifero sembra ricordarsi che è un demone. Non mi è piaciuto gran che come scelta, ma poco male.
In ogni caso risolto il problema rapimento, ciò che sarebbe accaduto nell'epilogo era molto prevedibile: Xavier chiede a Bethany di sposarlo. E lei prontamente accetta con, Heaven ci mostrerà, conseguenze disastrose.
Senza l'ultimo paragrafo non credo che sarei stata spinta a prendere in mano il seguito, prontamente uscito a fine agosto in America. Ero curiosa di sapere se il buon senso avrebbe preso il sopravvento oppure i due ragazzi avrebbero continuato con la loro idea.
L'idea della proposta di matrimonio a metà strada della storia si sta rivelando un cliché al pari del ragazzo/a nuovo/a a scuola, e devo dire che mi va molto meno giù di quest'ultimo. Capisco il romanticismo, capisco il profondo amore e tutto ma sposarsi a diciotto anni è troppo presto, anche se lei è un angelo. Chi di noi, a quell'età, è pronto a mettere su una famiglia autonoma al 90% se non al 100? Credo molto pochi.
La completa assenza o quasi di Phanton, il cagnolino di Bethany, poi, mi ha spiazzato. Nel libro precedente era stato il personaggio che avevo preferito di più insieme a Gabriel, mentre in questo e in Heaven si limita a far sentire la sua presenza abbaiando un paio di volte. Qui ci sono rimasta davvero male.
Riassumendo, comunque, Sacrifice è un libro che più di qualche ora non porta via e che consiglio a tutte le ragazze giovani, che cercano storie romantiche tra i banchi di scuola e un po' magia.


Serie: Halo, n°3

Editore: Feiwel and Friends
Data pubblicazione: 21 Agosto 2012
N° pagine: 432
ISBN: 9781466825826
Trama: Bethany, an angel sent to Earth, and her mortal boyfriend, Xavier, have been to Hell and back. But now their love will be put to its highest test yet, as they defy Heavenly law and marry. They don't tell Beth's archangel siblings, Gabriel and Ivy, but the angels know soon enough, and punishment comes in a terrifying form: the Sevens, who are rogue angels bent on keeping Beth and Xavier apart, destroying Gabriel and Ivy, and darkening angelic power in the heavens.
The only way Bethany and Xavier can elude the Sevens is to hide in the open, and blend in with other mortals their own age. Gabriel and Ivy set them up at college, where they can't reveal their relationship, and where there is still danger around each corner. Will Bethany be called back to Heaven - for ever - and face leaving the love of her life?


spoiler! leggete a vostro rischio e pericolo!


Ho preso in mano questo libro solo perché ero curiosa di vedere se la terra che tremava era un modo per dimostrare la divina ira o oppure no. Scommetto che avete indovinato: furia celeste. Tuttavia Bethany e Xavier non si fermano davanti a questo divieto e continuano con il loro piano. Per riassumere quello che accade dopo si potrebbe tranquillamente ricorrere a una singola parola: problemi. Un mucchio di problemi.
Non voglio dire troppo su cosa accade - se siete curiosi mandatemi una mail e vi risponderò - solo che, al contrario del romanzo precedente gli avvenimenti sono molti, troppi quasi verso la fine, tanto che probabilmente si sarebbe potuto o dilungare il tutto in un altro libro o distribuirli meglio tra Hades e questo.
Xavier e Bethany saranno ricercati dai Seven, determinati a dividerli; andranno al college e saranno isolati in una casetta in mezzo ai boschi; saranno fratello e sorella ma moglie e marito; c'è ancora qualcosa da scoprire sul passato di Xavier e ci sarà l'ennesima apparizione di Jack; vedremo il paradiso e incontreremo Emily. E queste sono solo alcune cose che avverranno.
Come dicevo non voglio svelare troppo, ma una cosa immagino lo vorrete sapere: alla fine Bethany e Xavier staranno insieme, e nessuno cercherà più di dividerli.
In conclusione devo dire che indubbiamente questo è il più bello dei tre romanzi e fa conquistare a tutta la serie una quarta stellina!

Voi avete letto Rebel e Sacrifice? Vi sono piaciuti? Leggerete Heaven quando uscirà in Italia oppure no?
Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri