Indovina l'incipit! (13)

Un'altra settimana è passata e io sono riuscita a non trovare il tempo per completare gli articoli che avevo in mente! L'univerita annienta la vita sociale e il tempo della lettura... Ma prometto che mi riprendo e vi riempio di post. In questi giorni escono un sacco di bei libri (alcuni autori: Clare, Carey, Paolini...) e voglio dirvi cosa ne penso.

Ma non potevo saltare quest'appuntamento! Sinceramente vi piace il giochino degli inizi?
Spero di si perché ho più di 500 libri da sottoporvi!

L’opera di maggior fortuna, quella più citata tra gli scritti del poeta Rewin, il personaggio più illustre mai uscito dal popolino della Città Nuova, s’intitolava Il canto della città. Registrava tutto quello che si poteva udire a Imardin durante la notte, se solo ci si prendeva la briga di fermarsi ad ascoltare: un guazzabuglio infinito di suoni distanti e ovattati. Voci. Canti. Una risata. Un lamento. Un urlo.
Mentre camminava nelle strade buie del quartiere nuovo di Imardin, un uomo si ricordò di quel poema. Si fermò ad ascoltare, ma invece di assorbire il canto della città si concentrò sull’unica eco dissonante. Un suono che non c’entrava. Un suono che non si ripeteva. L’uomo sbuffò piano e riprese a camminare..

Indovina l'incipit! (12)

Eccoci con un'altra volta con la rubrica della settimana!
Pronti per questo nuovo inizio? Che libro e? A voi la risposta!


L'impazienza pulsava in Sinthoras, inebriandolo.
Ogni fibra del suo essere bramava di prendere il pennello, intingere le setole nel colore e lasciare che l'ispirazione gli guidasse la mano.
Ma non poteva ancora cominciare.
Fece un frettoloso passo indietro, allontanandosi dal cavalletto, e osservò lo sfondo cupo: copriva uniformemente la tela a grana sottile ed era pronto. Pronto per accogliere qualcosa di unico.
 Non siate timidi e rispondete!

Aggiornamento su Inheritance

Ormai è sicuro il 9 novembre, a un solo giorno di distanza dall'uscita americana, potremo tenere tra le nostre mai il volume conclusivo del ciclo dell'Eredità!
Per restare sempre aggiornati vi consiglio si seguire la pagina Facebook dedicata a quest'ultimo libro e a tutta la saga o il sito dedicato in cui, oltre alle schede dei libri, c'è la possibilità di leggere i primi tre volumi, partecipare a giochi, sondaggi, chat e molto altro.
Infine, ma sicuramente non meno importante, è possibile prenotare il libro su questa pagina avendo così uno sconto del 25%. 
Io ne approfitterò, e voi?



Trama: Sembrano appartenere a un’altra vita i giorni in cui Eragon era solo un ragazzo nella fattoria dello zio, e Saphira una pietra azzurra in una radura della foresta. Da allora, Cavaliere e dragonessa hanno festeggiato insperate vittorie nel Farthen Dûr, assistito ad antiche cerimonie a Ellesméra, pianto terribili perdite a Feinster. Una sola cosa è rimasta identica: il legame indissolubile che li unisce, e la speranza di deporre Galbatorix.
Non sono gli unici a essere cambiati, però: Roran ha perso il villaggio in cui è cresciuto, ma in battaglia si è guadagnato rispetto e un soprannome, Fortemartello; Nasuada si è assunta il compito di un padre morto troppo presto, e porta sulle braccia le cicatrici dell’autorità che ha saputo conquistare; il destino ha donato a Murtagh un drago, ma gli ha strappato la libertà.
E ora per la prima volta nella storia umani, elfi, nani e Urgali marciano uniti verso Urû’baen, la fortezza del traditore Galbatorix. Nell’ultima, terribile battaglia che li attende rischiano di perdere ciò che hanno di più caro, ma poco importa: in gioco c’è una nuova Alagaësia, e l'occasione di lasciare in eredità un futuro in cui i giorni della tirannia del re nero sembreranno appartenere a un'altra vita.

Indovina l'incipit! (11)

Buon giorno! 
Pronti per un nuovo incipit?
Vediamo se oggi sono riuscita a trovare un inizio un po' ostico! Non è il solito fantasy o almeno credo. Ammetto di non aver letto nemmeno io questo libro, ma è tra le mie prossime letture... Voi invece? Lo avete letto e lo riconoscete?
Quell'inverno i giornali parlarono di un iceberg, un vero galeone di ghiaccio, che aveva lambito, scricchiolante e maestoso, le scogliere di St. Hauda's Land, di un cinghiale accorso in aiuto a escursionisti smarriti tra i dirupi ai piedi di Lomdendol Tor, di un ornitologo che aveva rilevato l'inaudita presenza di cinque corvi albini in uno stormo di duecento esemplari. Ma Midas Crook i giornali non li leggeva, il suo interesse era tutto rivolto alle fotografìe.

Lesley Livingston

Lesley Livingston
Oggi ho deciso di fare qualcosa di diverso rispetto alla solita recensione dell'ultimo libro letto: vi presento invece una serie che dopo due capitoli - ora sono al quinto e appena pubblico il post mi dedico alla lettura - mi ha letteralmente conquistato.
Innanzi tutto presentiamo la scrittrice!

Lesley Livingston è canadese e vive e lavora a Toronto. Scrittrice e attrice di teatro, è appassionata di folklore, leggende e cultura celtica, ed è specializzata in Shakespeare e letteratura Arturiana.

Il suo primo libro, e primo di una trilogia, è Wondrous Strange. Arcane Meraviglie. Pubblicato dalla Fazi nel 2009 era sempre stato nella mia lista dei desideri ma tra una cosa e l'altra non ero mai riuscita a leggerlo. Le storie sulle fate mi hanno sempre attirato quindi mi rodeva parecchio non riuscire ad averlo.
Poi dopo vent'anni ho scoperto le biblioteche e finalmente sono riuscita a leggerlo!

Titolo originale: Wondrous strange

Editore: Fazi
Data pubblicazione: 5 Luglio 2009
N° pagine: 301
ISBN: 9788876250552
Trama: Sin dall'alba dei tempi, le fate hanno sempre rubato i bambini dei mortali. Per la diciassettenne Kelley Winslow, le fate esistono soltanto nelle fiabe; o tra le pagine della commedia di Shakespeare Sogno di una notte di mezza estate, di cui sta studiando il copione a Central Park. Poi incontra Sonny Flannery, e tutto cambia: Kelley comprende che il limite tra la realtà e l'immaginazione è fragile e mutevole, che nulla è mai come appare. Ma chi è in realtà Sonny? Rapito ancora in fasce dal popolo delle fate, cresciuto nella reggia del re Auberon e della sua Corte dell'Inverno, il ragazzo è uno dei guardiani della porta di Samhain, che connette il mondo dei mortali con il regno degli esseri fatati. Sigillata per volere del Re, la porta si apre solo due volte all'anno. Sonny ora è nel parco, in attesa del calar della notte e del momento che segnerà l'apertura dello spiraglio da cui le fate potrebbero tentare di attraversare il confine tra i due mondi. Suo compito è quello di impedirlo, anche a costo della vita: ma quest'anno sta per accadere qualcosa di diverso, qualcosa di meraviglioso e terribile.

***

Titolo originale: Darklight

Editore: Fazi
Data pubblicazione: 18 Marzo 2010
N° pagine: 350
ISBN: 9788876250705
Trama: Kelley Winslow è impegnata nelle prove di una nuova produzione all'Avalon Theatre: Romeo e Giulietta. Molto è cambiato dal giorno in cui ha scoperto di essere una principessa del mondo delle fate. Il suo amato Sonny Flannery è lontano, e a ogni bacio sulla scena la nostalgia si impossessa di lei. Ma quando uno sconosciuto tenta di rubarle il suo prezioso amuleto, Kelley precipita nelle cupe terre di confine della Regina Mab, ritrovando Sonny. Il loro ricongiungimento sarà felice ma molto, troppo breve. I due ragazzi dovranno affrontare un nuovo e pericoloso nemico, disposto a rischiare tutto pur di appropriarsi di un potere rimasto occulto per secoli. Stretti in una morsa fatta di complotti magici e di subdole alleanze, dovranno muoversi con cautela, perché ogni passo potrebbe condurli verso la rovina.
Forte di capovolgimenti e passaggi mozzafiato, il sequel di Wondrous Strange pone i lettori della saga dinanzi alla più inaspettata delle sorprese, confermando Lesley Livingston come una delle più dotate autrici di urban fantasy.

***


Titolo originale: Tempestuous


Editore: Fazi
Data pubblicazione: 18 Novembre 2011
N° pagine: 336
ISBN: 9788876251351
Trama: Dopo Wondrous Strange e Darklight si concludono qui le imprese e gli amori di Kelley Winslow, principessa del mondo delle fate e del suo amato Sonny Flannery, che senza saperlo ha il potere di connettere il mondo dei mortali con il regno degli essere fatati. Il loro amore, fattosi strada tra complotti magici e subdole alleanze, sembra concludersi quando Kelley decide che l'unico modo per proteggere Sonny dai suoi poteri è quello di lasciarlo. Ma la separazione non durerà a lungo e per poter tornare con lui, Kelley si metterà alla ricerca di chi brama e minaccia quei poteri che Sonny nemmeno sospetta di possedere.

Questi sono i tre libri da cui è composta la trilogia sulle fate. Mentre i primi due sono già usciti in Italia, l'ultimo sarà tra le nostre mani tra un mesetto circa.
Questa fantastica autrice è uscita con un nuovo libro Once Every Never, letteralmente Una volta ogni mai, incentrata questa volta su un viaggio nel tempo.

Trama: Clarinet Reid è una normale adolesente. Non esce dagli schemi. Lei è dolce ma anche un po' scansafatiche; estroversa; solo un pochino insicura; non esattamente una combina guai...sono i guai che tendono a trovarla ovunque lei sia.
Inoltre nelle sue vene scorre un sangue maledetto, quello di un Druido vecchio di secoli.
Ora, con una semplice azione involontaria, all'inizio delle vacanze estive a Dullsville, improvvisamente torna indietro nel tempo.
Al tempo della sanguinosa conquista di Roma della Gran Bretagna.
Qui viene coinvolta in una corsa mortale, alla ricerca di un artefatto rubato, dovrà scongiurare una catastrofe.
Farà amicizia con la figlia di una Regina Ardente, si innamorerà di un principe guerriero e scoprirà di poter essere l'unica speranza per evitare una maledizione che cambiarebbe il corso della storia, per sempre.
E voi? Avete letto questi libri? O altri inerenti fate?
Attendo risposte!

EDIT: messa copertina italiana 17.10.2011

Indovina l'incipit! (10)

Buona mattinata a tutti!
Questa settimana arriva puntuale la rubrica che mette alla prova la vostra conoscenza in fatto di inizi!
La scorsa settimana la risposta era Il principe e il peccato di Jacqueline Carey, quale sarà quella di oggi?
Il sangue sull'armatura era ancora fresco. L'elfo ne assaporò l'odore dolciastro e metallico. Era un buon profumo. Guardò le truppe avversarie schierate nella valle, e fremette pregustando la nuova, imminente carneficina.
Mentre aspetto le vostre risposte mi scuso per non riuscire ad aggiornare il blog quanto vorrei ma l'università mi porta via davvero troppo tempo! Prometto che mi impegno per le prossime settimane.

Buon week-end!

Indovina l'inicipit! (9)

In ritardo di un giorno ecco l'indovina l'incipit di questa settimana! Siete pronti?


All’età di diciott’anni – quasi diciannove – ero stato molte cose. Ero stato un orfano, un guardiano di capre e uno schiavo. Ero stato un principe scomparso, perduto e ritrovato. Ero stato il figlio di una traditrice e il figlio di un’eroina. Ero stato uno studente, un amante e un soldato.

Come ogni volta, se non indovinerete, venerdì prossimo vi darò un indizio sotto forma di un paragrafo della Pagina 134, ma sono sicura che indovinerete!
Powered by Blogger.

© Liber Arcanus ,
AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena
Modificato da AmanteDiLibri